POCO F3 GT: ufficiale il gaming phone che sfida Red Magic, Black Shark e ROG Phone

poco f3 gt caratteristiche specifiche tecniche prezzo uscita 23/07
Smart Life

Se Xiaomi ha creato sub-brand come Redmi e POCO è anche per la gestione geografica dei suoi numerosi smartphone. L'esordio di POCO avvenne con un Pocophone F1 che ereditava qualche caratteristica da Xiaomi Mi 8 ma che tutto sommato poteva essere definito “originale”. Ma da lì in poi arrivò un rebrand dopo l'altro: POCO X2 era Redmi K30, POCO F2 Pro era Redmi K30 Pro e lo stesso potremmo dire per la serie M2. Viste anche le critiche ricevute, con POCO X3 ed M3 c'è stata una ripresa del marchio, dimostrando di poter fare qualcosa di più indipendente. Ma a quanto pare la questione rebrand non finisce qui, come dimostra il lancio del nuovo POCO F3 GT.

POCO F3 GT: tutto ciò che c'è da sapere

Design e display

poco f3 gt design 17/07

Di questo smartphone se ne è parlato nel corso dei mesi e nel tempo sempre più indizi ci hanno portato a conoscere quello che è il gemello di Redmi K40 Game Edition, presentato in Cina da Xiaomi qualche tempo fa. E come tutti gli smartphone della serie Redmi K, anche questo è stato commercializzato esclusivamente in madre patria. Il motivo è da ricondurre proprio alle dinamiche geografiche di Xiaomi, che fuori dalla Cina è solita portare soltanto quei Redmi appartenenti alla fascia medio/bassa.

Per l'Europa e l'India invece, i Redmi di fascia medio/alta vengono convertiti sotto il marchio Xiaomi ma soprattutto POCO. E quindi, dopo POCO F3 (Redmi K40), è accaduto lo stesso con POCO F3 GT che quindi è effettivamente il rebrand della variante Game del K40. E quindi non sorprende il fatto che ha praticamente lo stesso design, vista anche la presenza dei trigger laterali. Per le colorazioni, la stessa POCO conferma Predator Black e Gunmetal Silver, gli stessi del gemello cinese.

Per questo, anche il display si conferma essere uno schermo punch-hole AMOLED da 6.67″ Full HD a 120 Hz, campionamento del tocco a 480 Hz e supporto HDR10+, 10-bit e DC Dimming, pensati proprio per spingersi al massimo nelle sessioni di gioco.

Hardware e software

poco f3 gt hardware 23/07

Per il comparto hardware, non si può non partire dal chipset designato, lo stesso MediaTek Dimensity 1200 5G non solo presente sul K40 Game, ma anche sul nuovo OnePlus Nord 2 e sul Realme X7 Max, rebrand di GT Neo. Questa soluzione metterebbe POCO F3 GT in competizione con Red Magic 6R, Black Shark 4 e ROG Phone 5 (quest'ultimo con le dovute proporzioni). Guardando la memoria, è presente una RAM LPDDR4X divisa a 6 e 8 GB e 128/256 GB di storage UFS 3.1.

La batteria poi, è ancora la stessa da 5.065 mAh con ricarica 67W, quindi un comparto potenzialmente niente male. Non manca inoltre una fotocamera da 64+8+2 MP con tanto di luci LED RGB e lente ibrida 1G+5P visto proprio su K40 Game. La selfie camera è invece da 16 MP. Ma soprattutto sono presenti speaker stereo con Dolby Atmos, certificazione Hi-Res, vibrazione su asse-X, oltre ai già citati trigger laterali. E proprio con i trigger laterali è possibile settare alcune feature a livello software, come già accade proprio per il K40 Game o i Black Shark. Fra l'altro, un altro mano per il gaming la dà la configurazione dei microfoni di POCO F3 GT: ce ne sono tre, di cui uno dedicato proprio alle sessioni di gioco.

POCO F3 GT – Prezzo e disponibilità

Il capitolo prezzo del nuovo POCO F3 GT è sicuramente uno tra i più interessanti, visto che questo smartphone si pone in una posizione di competitività sul mercato. Infatti, il dispositivo in India parte dalla configurazione 6/128 GB con un prezzo di circa 308€ (26.999 rupie), per poi passare alla versione 8/128 GB dal costo di circa 331€ (28.999 rupie) e per finire la versione massima 8/256 GB che arriva a circa 354€ (30.999 rupie). Tra l'altro, per le prime due settimane di lancio, costeranno anche qualcosa in meno.

Non sappiamo se vedremo questo smartphone anche da noi, non abbiamo notizie certe, ma la quasi totalità degli smartphone POCO è arrivato al nostro cospetto e sarebbe un peccato non vedere anche l'altro più potente dopo POCO F3, qui la recensione, sempre aspettando il super mid-range X3 GT.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .