Snapdragon 875 appare su Antutu con un punteggio da urlo

qualcomm snapdragon 875

C'è attesa attorno allo Snapdragon 875: Qualcomm starebbe per svelare un SoC che farebbe della potenza il suo asso nella manica, come dimostrerebbe Antutu. Forte anche di un rinnovato processo produttivo a 5 nm, il futuro SoC high-end sarebbe dotato di una componentistica tale da renderlo molto più performante di prima. A sottolineare questo aspetto ci sarebbe un primissimo benchmark Antutu, pubblicato in rete con un punteggio da record.

LEGGI ANCHE:
Qualcomm sfida ASUS, Nubia, Lenovo e Xiaomi: in arrivo la sua linea di smartphone da gaming

Antutu ci svela la potenza bruta del futuro Snapdragon 875 di Qualcomm

Il nome in codice “lahaina“, apparentemente spuntato su Antutu, nasconde quello che con molta probabilità sarebbe lo Snapdragon 875. Ad aver postato questo screenshot su Twitter è un presunto leaker asiatico, di cui però non abbiamo una cronistoria di leak attendibili. Tutto questo per dirvi: prendete questo punteggio con le pinze.

Fatta questa premessa, nello screenshot in questione lo Snapdragon 875 sarebbe in grado di raggiungere addirittura 847.868 punti su Antutu. Per avere un paragone, l top di gamma attuali Snapdragon 865 e 865+ si attestano attorno ai 630/650.000 punti. Il precedente Snapdragon 855, invece, arrivava attorno ai 350.000 punti, quindi il boost dello Snap 875 è sostanzialmente in linea con quanto accaduto nel passaggio nelle ultime generazioni.

qualcomm snapdragon 875 antutu

Il leak si ferma qui, senza dare ulteriori dettagli, ma il motivo di questo innalzamento delle prestazioni lo conosciamo già. Si chiama Cortex-X1 e sarebbe il nuovo super core della CPU di Snapdragon 875. Secondo i dati trapelati finora, questo core offrirebbe prestazioni maggiorate del 30% rispetto agli attuali Cortex-A77 dello Snap 865. Percentuale che coinciderebbe alla perfezione con la differenza evidenziata su Antutu (850k vs 650k).

Ad oggi, lo smartphone rivelatosi più potente nei benchmark Antutu è il nuovissimo Huawei Mate 40 Pro, mosso dal Kirin 9000 ed in grado di toccare i 720.000 punti su Antutu. Dal canto suo, il chip Apple A14 Bionic visto su iPhone 12 e gli ultimi iPad si ferma a “soli” 660.000 punti. Ma a sorprendere tutti potrebbe essere l'Exynos 2100 di Samsung, la cui configurazione hardware potrebbe impensierire le soluzioni targate Qualcomm.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .