Huawei Mate 40 Pro e Mate 40 Pro+ ufficiali: dove comprare il nuovo top di gamma

huawei mate 40 pro
OnePlus Nord N10

Oggi è il gran giorno: la famiglia Mate 40, in particolare Huawei Mate 40 Pro e Mate 40 Pro+, è stata svelata ufficialmente durante il keynote digitale appena tenutosi. Siamo di fronte alle nuove iterazioni della tanto apprezzata famiglia Mate, aggiornate con le ultime innovazione hardware di casa Huawei. Purtroppo il ban USA continua a colpire l'azienda di Ren Zhengfei: ciò nonostante, si tratta di uno smartphone di fascia alta con tutti i crismi. Di seguito trovate tutti i dettagli su specifiche e prezzo, insieme alle info su dove comprare Huawei Mate 40 Pro in Italia.

Aggiornamento 28/10: Huawei amplia la distribuzione in Italia del nuovo top di gamma. Trovate tutti i dettagli a fine articolo.

Huawei Mate 40 Pro e Mate 40 Pro+ ufficiali: tutte le novità, con display e fotocamera al top

Con dimensioni di 162,9 x 75,5 x 9,1 mm ed un peso di 212 g, Huawei Mate 40 Pro e Pro+ introducono lo Space Ring Design, per sottolineare l'importanza che viene data alla fotocamera (di cui vi parliamo più avanti). Hanno un rinnovato schermo OLED da 6,7″ Full HD+ (2772 x 1344 pixel) con densità di 456 PPI, refresh rate a 90 Hz e campionamento del tocco a 240 Hz. Al di sotto di esso troviamo il sensore ID nel display per lo sblocco biometrico del dispositivo.

Viene mantenuto l'Horizon Display con curvatura ad 88° che confluisce con il frame laterale: per favorire la funzionalità assistiamo alla reintroduzione dei tasti fisici per la regolazione del volume sul fianco destro. Huawei ha sviluppato anche appositi algoritmi software per impedire errori di digitazione derivanti da possibili tocchi involontari. A proteggerli da acqua e polvere c'è la certificazione IP68.

huawei mate 40 pro

Kirin 9000, ultimo baluardo dell'alleanza con TSMC

Huawei Mate 40 è alimentato dal Kirin 9000, l'ultimo SoC ad essere stato sfornato dalle fabbriche di TSMC prima della scure del ban statunitense. Realizzato con processo produttivo a 5 nm, contiene una potente CPU così formata: 1 x Cortex-A77 a 3,13 GHz + 4 x Cortex-A77 a 2,54 GHz + 4 x Cortex-A55 a 2,04 GHz. La gestione della parte grafica, invece, è controllata dalla GPU ARM Mali-G78 a 24 core, il tutto coadiuvato da 8 GB di RAM LPDDR5 e 256 GB di storage UFS 3.1 con espandibilità via NanoSD fino a 256 GB. Inoltre, la NPU core ad alta efficienza permette di sviluppate funzionalità AI di maggiore livello.

LEGGI ANCHE:
Huawei presenta Kirin 9000, a 5G e sempre più potente

Ovviamente si tratta di un chipset abilitato al dual SIM 5G, con supporto Wi-Fi 6, Bluetooth 5.2, Dual-frequency GPS, sensore IR ed NFC. La porta USB Type-C 3.1 garantisce il supporto alla modalità Desktop, anche in forma wireless. Il comparto multimediale è supportato ad hoc dall'implementazione di due speaker stereo per un sonoro quanto più surround possibile. Ad alimentare il tutto troviamo una batteria da 4.400 mAh in grado di caricarsi ancora più rapidamente di prima. Questo grazie allo standard Huawei SuperCharge 66W, disponibile anche sotto forma di ricarica wireless a 50W (anche inversa a 5W).

Le novità non mancano nella fotocamera

La collaborazione con Leica viene portata avanti con Huawei Mate 40 e Mate 40 Pro+, il cui reparto fotografico è una delle novità principali. Lo Space Ring Design contorna la tripla fotocamera da 50+20+12 MP f/1.9-1.8-3.4 stabilizzata otticamente via OIS. Il sensore primario Ultra Vision viene così affiancato da un grandangolare, migliorato dalla tecnologia FreeForm che evita distorsioni e aberrazioni cromatiche (solo su Pro+). Viene introdotta anche la tecnologia Full Pixel Octa PD Autofocus per migliorare la messa a fuoco.

Il teleobiettivo periscopiale ha una lunghezza focale con zoom ottico 5x, garantendo così uno zoom ibrido 10x ed uno digitale 50x. Il teleobiettivo viene potenziato a bordo di Mate 40 Pro+, potendo contare su un doppio teleobiettivo con zoom ottico 10x, ibrido 20x e digitale 100x, oltre che su un sensore ToF.

huawei mate 40 pro+
Huawei Mate 40 Pro+

A beneficiare delle novità hardware/software è anche il reparto video, con la possibilità di registrare video 4K con la funzione Steady Shot e tracking del soggetto. La tecnica XD Fusion HDR garantisce un'esposizione più equilibrata delle immagini, con una resa migliorata dalle nuove features Tracking Shot e Story Creator. Il sonoro non è stato sottovalutato, con le funzioni Audio Focus e Audio Zoom, con la possibilità di modificare le clip registrate con musica in sottofondo. Inoltre, è possibile registrare l'audio nei video anche tramite i dispositivi Bluetooth abbinati a Mate 40.

Sul davanti, invece, il display forato contiene la dual selfie camera con sensore da 13 MP f/2.4. Il secondario è dedicato al sistema di 3D Face Unlock ed integra un sensore di movimento utile per la gestione delle Air Gestures. Adesso è possibile effettuare video selfie in 4K e Slow-Motion Selfie.

Il software viene arricchito dalla EMUI 11

Le suddette Air Gestures abilitano la funzione Smart Gesture Control, per controllare lo smartphone senza toccarlo: muovendo la mano si naviga nell'interfaccia e si risponde alle telefonate. Inoltre, con Eyes On Display il sensore capisce se lo stiamo guardando, mantenendo attivo lo schermo o abbassando il volume delle telefonate quando lo si guarda.
Ricordiamo che il software è la EMUI 11 basata su Android 10 e non sul più recente Android 11. Per il software trovate indicate tutte le novità nell'articolo dedicato.

Con Mate 40 Pro vediamo migliorate le videochiamate MeeTime ed il Multi-Screen Collaboration permette di combinare al meglio smartphone e PC. Huawei ha pensato anche alla sicurezza, a partire dalla certificazione CC EAL5+ del microkernel. Con la EMUI 11, poi, è possibile cancellare dati quali posizione, orario e dettagli dalle immagini che stiamo trasferendo. Inoltre, le note possono essere criptate tramite dati biometrici o PIN. Huawei Mate 40 Pro è mosso dagli Huawei Mobile Services, via via arricchiti di nuove componenti. Da oggi viene introdotto il motore di ricerca Petal Search, le Petal Maps per la navigazione e la suite per documenti Huawei Docs.

Scheda tecnica

  • Display OLED da 6,7″ Full HD+ (2772 x 1344 pixel) con densità di 456 PPI e refresh rate a 90 Hz;
  • dimensioni di 162,9 x 75,5 x 9,1 mm e peso di 212 g;
  • certificazione IP68;
  • processore octa-core HiSilicon Kirin 9000;
  • GPU ARM Mali-G78 MP24;
  • 8 GB di RAM LPDDR5;
  • 256 GB di storage UFS 3.1 con espandibilità via NanoSD;
  • sensore ID nel display e 3D Face Unlock;
  • tripla fotocamera da 50+20+12 MP f/1.9-1.8-3.4 con OIS, grandangolare, teleobiettivo 5x, autofocus Octa PD e flash LED (Mate 40 Pro);
  • quad camera da 50+20+12+8 MP f/1.9-1.8-3.4-2.4 con OIS, grandangolare, teleobiettivo 10x, autofocus Octa PD e flash LED (Mate 40 Pro);
  • dual selfie camera da 13 MP f/2.4 con sensore 3D;
  • supporto dual SIM 4G/5G, Wi-Fi ac Dual Band, Dual-frequency GPS, sensore IR, NFC, USB Type-C 3.1 e speaker stereo;
  • batteria da 4.400 mAh con ricarica SuperCharge 66W, wireless a 50W ed inversa a 5W;
  • sistema operativo Android 10 con EMUI 11 e Huawei Mobile Services.

Prezzo e disponibilità in Italia: dove comprare Huawei Mate 40 Pro | Aggiornamento 28/10

Huawei Mate 40 Pro ha un prezzo di listino di 1249€ ed è disponibile in preordine sullo store Huawei (qui trovate la pagina dedicata al prodotto). Il dispositivo è acquistabile nelle tre colorazioni standard, Black, White e Mystic Silver, oltre a quelle in pelle vegana Sunflower Yellow e Olive Green. Preordinandolo entro il 15 novembre si avrà diritto ad un paio di Huawei FreeBuds Pro (valore di 179€), 6 mesi di Huawei Music, 3 mesi di Huawei Video e 50 GB su Huawei Cloud per 12 mesi. Inoltre, l'acquisto dello smartphone dà diritto a 30€ di sconto ogni 200€ di spesa.

Per quanto riguarda la commercializzazione in Italia su altre piattaforme di vendita, a partire da oggi – 28 ottobre – la compagnia cinese ha ampliato la distribuzione. Huawei Mate 40 Pro è disponibile anche presso i principali negozi di elettronica di consumo, operatori e Amazon. Nel momento in cui scriviamo il dispositivo non risulta ancora attivo negli shop online, ma le cose dovrebbero cambiare nelle prossime ore. Di seguito trovate il link per i principali store.

Nel caso di Huawei Mate 40 Pro+, invece, ci sono due varianti in nano-ceramica: Ceramic White e Ceramic Black. Nessuna informazione, però, su prezzo e disponibilità. Vi ricordiamo che è stato presentato anche Huawei Mate 40 RS Porsche Design, illustrato nel dettaglio in questo articolo, così come il più modesto Mate 40.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .