OnePlus 7 vs OnePlus 7 Pro: quali sono le differenze?

oneplus 7 vs oneplus 7 pro

Durante la scorsa giornata abbiamo finalmente assistito alla presentazione ufficiale di OnePlus 7 Pro e, più in sordina, di OnePlus 7. Rispetto al passato, l'azienda ha scelto un approccio “nuovo”: anziché proporre un solo flagship ha deciso di immettere sul mercato anche una variante Pro. Ma quali sono le effettive differenze che li diversificano e perché un utente dovrebbe sceglierne uno piuttosto che l'altro? Per capirlo abbiamo messo a confronto la scheda tecnica di entrambi, così come il loro prezzo di vendita.

OnePlus 7 vs OnePlus 7 Pro: quali sono le differenze?

COSTRUZIONE & SBLOCCO

  • OnePlus 7: 157.7 x 74.8 x 8.2 mm – 182 g
  • OnePlus 7 Pro: 162.6 x 75.9 x 8.8 mm – 206 g

Se da un lato abbiamo un OnePlus 7 praticamente identico a OnePlus 6T, lo stesso non si può dire per OnePlus 7 Pro. Quest'ultimo ha un ingombro non da poco, paragonabile a quello del Vivo NEX S. In cambio si ha un display ampio, ma a patto di fare i conti con uno smartphone non molto tascabile. E occhio a dove li maneggiate, perché per entrambi manca una certificazione IPxx.

Esteticamente parlando vediamo ripresi gli stilemi della precedente generazione, con una scocca in vetro differentemente colorata. Ad oggi, infatti, OnePlus 7 sarà disponibile soltanto nelle tinte Mirror Gray e (soltanto in alcuni paesi) Red. Nel caso di OnePlus 7 Pro, invece, le colorazioni sono 3, ovvero Mirror GrayNebula Blue ed Almond.

LEGGI ANCHE:
OnePlus 7 Pro al top anche nella solidità: parola di JerryRigEverything

Lo sblocco è gestito su ambo i due modelli da un lettore d'impronte nel display. Per quanto la tecnologia sia ottica e non ad ultrasuoni, è stata migliorata la reattività, con uno sblocco più efficace. Ma rimane ancora qualche limite, visto che con il dito non propriamente asciutto potrebbe fare cilecca. C'è anche il riconoscimento facciale, per forza di cose più veloce su OnePlus 7, avendo una selfie camera tradizionale e non a scomparsa.

DISPLAY

  • OnePlus 7: Optic AMOLED 6.41″ Full HD+ (2340 x 1080 pixel) – 402 PPI – 19.5:9
  • OnePlus 7 Pro: Fluid AMOLED 6.67″ Quad HD+ (3120 x 1440 pixel) – 516 PPI – 19.5:9

Come anticipato, le dimensioni di OnePlus 7 Pro implicano un display più ampio, con tutti i pro e contro del caso. Da un lato una fruizione più piacevole dei contenuti, dall'altro l'impossibilità di usarlo ad una mano senza difficoltà. Senza considerare che il Pro ha un pannello Dual Edge, il cui bonus è unicamente estetico, ma siamo certi che più di un utente avrebbe preferito il pannello flat che c'è su OnePlus 7. In mano la sinuosità delle forme si fa sentire, ma risultando al contempo più scivoloso, senza considerare i riflessi accentuati ai bordi.

Essendo un 6.67″, la risoluzione Quad HD+ è risultata quasi necessaria per non finire con l'avere un pannello meno definito della variante inferiore. E la denominazione “Fluid” sostituisce quella “Optic” per l'utilizzo di un pannello con refresh rate a 90 Hz. Come per ASUS ROG Phone, ciò si traduce in una reattività visiva maggiore, sia in fase di semplice scrolling che nei giochi supportati. Ma fra risoluzione elevate e FPS maggiori, occhio alla batteria…

L'ultima grossa differenziazione fra il display di OP7 e quello di OP7 Pro è nella parte superiore. Mentre il primo ha ancora il notch a goccia di OP6T, il secondo è veramente full screen. Come il succitato Vivo NEX S, anche OnePlus 7 Pro ha adottato una pop-up camera che si cela quando non necessaria. Ma non solo, dato che il chin di OP7 risulta più spesso della versione maggiorata.

LEGGI ANCHE:
OnePlus 7 Pro premiato da DisplayMate: praticamente perfetto

HARDWARE & SOFTWARE

  • OnePlus 7: Snapdragon 855 – 7 nm – GPU Adreno 640 – 6/8 GB LPDDR4X-2133 4x – 128/256 GB UFS 3.0
  • OnePlus 7 Pro: Snapdragon 855 – 7 nm – GPU Adreno 640 – 6/8/12 GB LPDDR4X-2133 4x – 128/256 GB UFS 3.0

Apparentemente non ci sono grandi differenze lato hardware fra i due modelli. Entrambi sono basati sullo Snapdragon 855 e condividono gli stessi tagli di memoria, eccezion fatta per gli esagerati 12 GB di RAM di OnePlus 7 Pro. Ma si sa, il diavolo sta nei dettagli, ed infatti la variante Pro ha qualche altro asso nella manica.

A bordo di OnePlus 7 Pro troviamo un sistema di raffreddamento a 10 strati con heatpipe in rame, con cui mantenere il telefono più fresco a lungo durante le sessioni di gaming. Inoltre, anziché il classico motorino di vibrazione il Pro ha un sistema Haptic Vibration, più preciso e potente.Lato software, invece, non c'è alcuna differenza, con Android 9.0 Pie ed interfaccia aggiornata alla OxygenOS 9.5.

LEGGI ANCHE:
OxygenOS 9.5: ecco le novità al debutto su OnePlus 7

COMPARTO FOTO

  • OnePlus 7
    • Posteriore: 48+5 mpx – f/1.7-2.4 – 1/2″-? – 0.8-1.12 µm – OIS – autofocus PDAF
    • Video: 2160p a 30/60 fps – 1080p a 30/60/240 fps – 720p a 480 fps
    • Frontale: 16 mpx – f/2.0 – 1.0 µm – EIS
  • OnePlus 7 Pro
    • Posteriore: 48+8+16 mpx – f/1.6-2.4-2.2 – 1/2″-?-? – 0.8-1.0-? µm – OIS – autofocus laser+PDAF
    • Video: 2160p a 30/60 fps – 1080p a 30/60/240 fps – 720p a 480 fps
    • Frontale: 16 mpx – f/2.0 – 1.0 µm – EIS

Oltre al display, l'altro segno di demarcazione fra OP7 e OP7 Pro è il comparto fotografico. A partire dalla già menzionata selfie camera a scomparsa: il sensore è il medesimo Sony IMX417, ma sul Pro è nascosto nel frame superiore. Qua l'utenza si polarizza: da un parte c'è chi preferisce la soluzione più pionieristica di OP7 Pro, grazie alla quale avere uno smartphone veramente full screen. Dall'altra, invece, c'è chi ancora non si fida di avere parti in movimento su un telefono. Se ricadeste in quest'ultimo gruppo, vi consigliamo di guardare questo video.

Spostandoci sul retro, il sensore primario è il Sony IMX586 da 48 mega-pixel su entrambi, il quale produce foto da 12 mega-pixel premiate da DxOMark. Tuttavia, da notare che su OP7 Pro l'apertura f/1.6 risulta più luminosa rispetto a OP7. Ma le differenze maggiori sono nel resto dei sensori. La configurazione di OP7 è piuttosto basica, con un secondario unicamente incaricato di acquisire la profondità e migliorare gli scatti in modalità Ritratto. A bordo di OnePlus 7 Pro, invece, abbiamo due sensori che rappresentano un vero e proprio valore aggiunto. Qua abbiamo un teleobiettivo 3X, stabilizzato otticamente, ed un grandangolare con FoV da 117°.

LEGGI ANCHE:
OnePlus 7 Pro: confronto fotografico con P30 Pro, Mi 9, S10 e iPhone XS

oneplus 7 vs oneplus 7 pro fotocamera

CONNETTIVITÀ & AUDIO

  • OnePlus 7: dual SIM 4G+ LTE Cat.16 fino ad 1 Gbps – Wi-Fi ac Dual Band – Bluetooth 5.0 con aptX HD/LDAC/AAC – NFC – Dual Frequency GPS/A-GPS/GLONASS/Galileo/BeiDou – USB Type-C 3.1
  • OnePlus 7 Pro: dual SIM 4G+ LTE Cat.18 fino ad 1.2 Gbps – Wi-Fi ac Dual Band – Bluetooth 5.0 con aptX HD/LDAC/AAC – NFC – Dual Frequency GPS/A-GPS/GLONASS/Galileo/BeiDou – USB Type-C 3.1

Una finezza di OP7 Pro sta nel modem LTE: OP7 ha il supporto Cat.16/13 (1 Gbps/150 Mbps), mentre il Pro fa meglio, con supporto Cat.18/13 (1.2 Gbps/150 Mbps). Una differenza a cui probabilmente non farete caso ma che è comunque presente. Niente mini-jack, ahimè, ma in compenso su entrambi debuttano i tanto richiesti speaker stereo. E la resa non è affatto male, grazie anche al supporto Dolby Atmos come ciliegina sulla torta.

LEGGI ANCHE:
OnePlus 7 Pro 5G è in arrivo, ma non per l’Italia

AUTONOMIA

  • OnePlus 7: 3700 mAh – Fast Charge 5V 4A (20W)
  • OnePlus 7 Pro: 4000 mAh – Warp Charge 30 5V 6A (30W)

Il vantaggio principale di OP7 Pro non è tanto nella capienza della batteria quanto nella velocità di ricarica. Grazie alla Warp Charge 30, introdotta con la McLaren Edition di OP6T, è possibile passare dallo 0% al 100% in circa 62 minuti (OP7 impiega circa 80 minuti). Peccato per l'assenza della ricarica wireless, ormai uno standard nella fascia premium a cui ambisce il nuovo flagship OnePlus.

Perché non è la capienza il principale vantaggio? Beh, perché OP7 Pro avrà anche 300 mAh in più, ma la batteria deve alimentare un più ampio, più definito e più energivoro display. Certo, via software è possibile scalare la risoluzione e disattivare i 90 Hz, ma sarebbe come castrare l'esperienza prefissata da OnePlus. Ci riserviamo di provare entrambi approfonditamente, ma le premesse non dovrebbero premiare granché OP7 Pro.

warp-charge-oneplus-banner

DISPONIBILITÀ E PREZZO

Attualmente OnePlus 7 Pro è in fase di preorder, mentre per OnePlus 7 sarà necessario attendere qualche settimana in più. Ecco i prezzi di listino al lancio:

  • OnePlus 7
    • 6/128 GB: 559€
    • 8/256 GB: 609€
  • OnePlus 7 Pro
    • 6/128 GB: 709€
    • 8/256 GB: 759€
    • 12/256 GB: 829€

Se avete già un OP6 o un OP6T e state valutando l'upgrade ad OP7, personalmente non ve lo consiglio. Se proprio non volete spendere di più per OP7, vi ricordo che potete attendere fine anno per l'arrivo di OP7T e OP7T Pro. Per quanto riguarda OP7 Pro, il suo costo non più da “flagship killer” lo pone in diretta concorrenza con vari modelli.

Specialmente Samsung Galaxy S10, che ad oggi si trova online già a circa 650€, e Samsung Galaxy S10+, un pelo più costoso (sulle 750€) ma con meno compromessi. Come la ricarica wireless, la certificazione IP68, l'ingresso mini-jack e la microSD, per dire i principali. Senza dimenticarci della gamma Huawei P30 e P30 Pro, anch'esso su queste cifre, così come il più economico Xiaomi Mi 9.

LEGGI ANCHE:
OnePlus 7 Pro è disponibile all’acquisto sullo store ufficiale | Coupon


Discuti con noi dell'articolo e di OnePlus nei gruppi TelegramFacebook (OP6 e OP7 e OP7 Pro) dedicati! E non perderti nessuna notizia e offerte in tempo reale seguendo il canale  Telegram!