vivo presenta V1+: il chipset d’immagine che unisce due mondi

vivo v1 plus ufficiale chipset immagine isp caratteristiche

Nelle scorse ore vivo ha fatto importanti annunci per la serie X80 e, tra questi, grande risalto è stato dato al nuovo chipset d'immagine V1+ o V1 Plus. L'ISP auto-sviluppato dal brand cinese fa un grosso salto generazionale essendo il primo del settore a supportare sia chipset MediaTek, sia Snapdragon.

vivo V1+ (Plus): tutto sul nuovo chipset d'immagine

vivo v1 plus ufficiale chipset immagine isp caratteristiche 2

Come si struttura quindi il nuovo chipset proprietario di vivo? Chi ricorda il recente V1, prima generazione di ISP della Blue Factory, ha visto come il brand lo abbia inserito nel solo contesto di X70 Pro+, flagship 2021 dotato di Snapdragon 888+, quindi era un componente ben ottimizzato con quanto offre Qualcomm. E sulla sua falsa riga, anche OPPO e Xiaomi hanno fatto lo stesso, utilizzando MariSilicon X e Surge C1 su smartphone con Snapdragon, tagliando fuori gli altri modelli MediaTek.

Ebbene, vivo ha fatto molto di più, ottimizzando V1+ anche per MediaTek e non un chip della casa taiwanese qualunque. Infatti, il nuovo ISP sarà su MediaTek Dimensity 9000, oltre che su Snapdragon 8 Gen 1, andando a completare il parco hardware di un vivo X80 Pro interessantissimo. Tra l'altro, è la prima collaborazione che un brand di smartphone fa con MediaTek in merito all'immagine.

vivo v1 plus ufficiale chipset immagine isp caratteristiche 3

Come racconta la stessa vivo, quest'operazione ha richiesto più di un anno di lavoro insieme a MediaTek e i risultati, in un leak, si sono visti eccome. Ma quali sono le proprietà di vivo V1+? Oltre ad una maggiore fluidità in video, porta miglioramenti nell'ottimizzazione dei colori, negli scatti in generale e anche nei ritratti, creando uno schema di memoria vivido e più strutturato. In più, è presente una componente AI che va a migliorare notevolmente la qualità dell'immagine.

La scelta di inserire un chipset d'immagine da parte di vivo nasce dall'esigenza di non far gestire tutto dalla CPU, andando quindi ad abbassare i consumi e garantire una maggiore efficienza. Insomma, mai come quest'anno, sembra che la serie X possa effettivamente arrivare a picchi di qualità mai raggiunti. Se ne volete sapere di più, vi lasciamo l'approfondimento dedicato proprio agli X80.

⭐️ Scopri il nuovo Volantino Settimanale di GizChina con offerte e coupon esclusivi sempre diversi.
Honor