Lo Snapdragon 895 potrebbe avere un nome differente

qualcomm snapdragon 895

Nel mentre sono comparsi i primi rumors in merito al presunto Snapdragon 888 Pro, in rete si è già iniziato a parlare del futuro di Qualcomm sotto forma di Snapdragon 895. Certo, è ancora presto per parlare concretamente dei nomi dei chipset, ma quello che conta è che il chipmaker statunitense starebbe preparando cambiamenti degni di considerazione. Se con l'attuale Snapdragon 888 non abbiamo avuto balzi generazionali, ciò potrebbe accadere con quello che viene siglato come SM8450. Atteso sotto forma di Snap 895, le novità si prospettano piuttosto succose, come ci rivelano i dettagli pronunciati dai leaker.

Aggiornamento 29/07: lo Snapdragon 895 potrebbe debuttare sul mercato con un nome differente. Trovate tutti i dettagli direttamente a fine articolo.

Qualcomm prepara lo Snapdragon 895: ecco quali saranno le specifiche tecniche

Mi riferisco in particolare ad uno degli ultimi tweet dell'insider Evan Blass, nel quale troviamo riportate diverse specifiche del presunto Snapdragon 895. A partire dal fatto che ad avanzare sarebbe in primis il processo produttivo, passando dagli odierni 5 nm ai futuri 4 nm. Un passo in avanti che si tradurrebbe in un progresso tecnologico sia in termini di prestazioni che di efficienza energetica.

Non dimentichiamoci, infatti, che Samsung si starebbe apprestando a lanciare nuovi SoC high-end in grado di competere con Qualcomm, ma che soprattutto sarebbe fornito a Xiaomi. Finora, infatti, Samsung ha perlopiù costruito chip per i propri prodotti, salvo qualche fornitura eccezionale ma molto di rado a realtà come Meizu e vivo. Ma avere un cliente come Xiaomi potrebbe rivelarsi un duro colpo per le casse di Qualcomm, vista la quantità di modelli commercializzati e venduti dalla società di Lei Jun.

Per non sopperire alla competizione degli altri chipmaker, Qualcomm starebbe progettando uno Snapdragon 895 con una marcia in più sotto pià profili. Oltre ai 4 nm, si fregerebbe di una nuova CPU Kryo 780 con core basati sull'inedita tecnologia ARM Cortex v9. Non ci sono molti altri dettagli in termini di CPU, ma quello che veramente sorprende riguarda il comparto grafico. Sì, perché questo SM8450 vanterebbe una GPU Adreno 730, la cui denominazione farebbe intuire un upgrade sostanzioso rispetto all'attuale GPU di riferimento. Questo perché la Adreno 660 dello Snap 888 segue la Adreno 650 dello Snap 865, preceduta da Adreno 640 per Snap 855 e Adreno 630 per Snap 845. Visto che c'è sempre stato un salto in avanti di 10 numeri, passare da 660 a 730 potrebbe significare una GPU decisamente più innovativa.

CPU e GPU a parte, le specifiche svelate per il presunto Snapdragon 895 comprendono memorie RAM LPDDR5, modem Snapdragon X65 5G con supporto mmWave 1 GHz e Sub-6 a 400 MHz e FastConnect 6900, ma anche un nuovo ISP Spectra 680. Non mancherebbero elementi quali Qualcomm Aqstic per l'audio e SPU260 per il comparto sicurezza.

Redmi si pronuncia sullo Snap 895

Secondo voci di corridoio, la produzione di Qualcomm dell'SM8450 (il presunto Snapdragon 895) è prevista per il Q3 2021. Tuttavia, i primi smartphone con il prossimo SoC high-end dovrebbero arrivare diversi mesi dopo. A pronunciarsi in merito è stato Wang Teng Thomas, general manager di Redmi, secondo cui non ci sarà nessun terminale con Snap 895 nella seconda metà del 2021. Ciò significherebbe che il primo potrebbe arrivare ad inizio 2022. Vista la vicinanza con la casa madre, che possa trattarsi di Xiaomi Mi 12, top di gamma indicato come il possibile primo al mondo con tale chipset?

Snap 895 al cospetto dei produttori: li convincerà?

Dopo le parole del GM di Redmi, abbiamo notizia da un leak del solito Digital Chat Station che Snapdragon 895 (alias SM8450) o meglio, i campioni dello stesso, sono stati inviati ai produttori (prevalentemente cinesi) per avviare poi i test che porteranno a capire cosa ci si può aspettare da questo SoC, che sembra molto promettente ma che deve togliere un po' di amaro in bocca che ha portato Snapdragon 888 (motivo per cui la versione Pro potrebbe anticiparsi), rendendo gli stessi produttori più scettici.

Snapdragon 895 e 895+: sarà un gioco a due tra Samsung e TSMC

qualcomm snapdragon 895 rumor 05/07

Si torna a parlare del prossimo chipset top gamma di Qualcomm, che ha già fatto parlare di sé in merito a Realme ma anche per i precedenti sviluppi. Come abbiamo appreso nelle scorse settimane, i nuovi semiconduttori saranno dotati di un processo a 4 nm, che li porterà quindi ad essere sempre più potenti.

Ma chi li produrrà? Si dall'inizio è aleggiata la dicotomia tra i sudcoreani di Samsung e i taiwanesi di TSMC, già produttori degli Snapdragon 888. Ebbene, da Ice Universe conosciamo che Samsung produrrà il chipset 895, mentre la versione 895+ sarà appannaggio proprio di TSMC. Insomma, che passo dopo passo si stia iniziando a tracciare la strada per il 2022 tecnologico, con Qualcomm che punta a prendersi il mercato cinese proprio con queste componenti.

Il nuovo Snapdragon convince sui benchmark

Primo, vero test di competenza per il prossimo Snapdragon SM8450 o 895. Il flagship del colosso americano, secondo quanto riportato da alcuni leaker, si è sottoposto al benchmark di AnTuTu, registrando un punteggio di 1.250 in Single-Core e 4.000 in Multi-Core. Questo grazie ad un'architettura Octa-Core suddivisa in: 1 Super Core Cortex-X2, 3 Big Core Cortex-A710, 2 Little Core A510-1 e 2 Little Core A510-2. Quella che, nonostante sia potente non riesce a superare la GPU pensata da AMD per Samsung è la Adreno 730, leggermente dietro.

Snapdragon 989: questo il possibile nome del chipset top | Aggiornamento 29/07

snapdragon 898

Il leaker Ice Universe torna a parlare del prossimo chipset high-end di Qualcomm e annuncia quello che potrebbe essere il nome commerciale: non più 895, bensì Snapdragon 898. Inoltre l'insider rivela la presenza di un Super Core Cortex-X2 (come visto in precedenza), specificando la frequenza massima di clock da 3.09 GHz. Ovviamente si tratterà di una soluzione realizzata a 4 nm da Samsung (mentre la versione Plus dovrebbe passare per TSMC).

Per un'eventuale conferma in merito al nome del SoC bisognerà attendere nuovi dettagli. In fondo manca ancora un bel po' al debutto, ergo è bene tenere in considerazione entrambe le sigle (almeno per il momento).

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .