Come entrare in modalità Recovery su Xiaomi, Huawei, OnePlus, OPPO e Samsung

come entrare in modalità recovery xiaomi redmi huawei honor oneplus oppo realme samsung
Oclean

In una guida di qualche giorno abbiamo parlato di modalità Fastboot, mentre oggi ci concentriamo su un elemento similare: la modalità Recovery. Se avete avuto gravi problemi software, potreste esservi già imbattuti in questa modalità di avvio alternativa. Grazie alla flessibilità concessa dal sistema open source di Android, è possibile usufruire di funzionalità aggiuntive come queste, utili sia per gli smanettoni che per chi ha bisogno di risolvere un problema. Proprio per questo, nella guida odierna vi voglio spiegare cosa sia questa modalità e come accedervi dal vostro smartphone Android, che sia XiaomiHuaweiOnePlusOPPO o Samsung.

Cos'è la modalità Recovery e come accedervi su tutti gli smartphone Android

A che serve la modalità Recovery?

Ogni smartphone Android ha una memoria interna divisa in partizioni, ognuna delle quali ha uno scopo specifico. Una di queste contiene la modalità Recovery e la relativa interfaccia utente, concepita per situazioni di necessità e risoluzione problemi. Questa modalità di avvio alternativa ha come scopo principale quello di ripristinare lo smartphone qualora ci fossero problemi o bug software che l'hanno reso inutilizzabile. L'altro scopo dell'avvio in recovery è quello di aggiornare il sistema, applicando update software al dispositivo in esame. Ci sono anche opzioni aggiuntive che è possibile compiere (anche se non su tutti i telefoni) in recovery, come l'avvio della modalità Fastboot e la pulizia della cache.

In alcuni casi potreste anche aver sentito parlare di custom recovery, come nel caso della TWRP, ma quello è un altro discorso. Oggi mi concentrerò esclusivamente sullo spiegarvi come accedervi dal vostro smartphone, in modo da poter compiere le succitate operazioni. E non vi preoccupate: si tratta di una procedura molto semplice, basta che seguiate le mie indicazioni.

Xiaomi / Redmi / POCO / Black Shark

Iniziamo con uno dei brand più diffusi e chiacchierati sul nostro sito, ovvero Xiaomi e relativi sub-brand: Redmi, POCO e Black Shark. Per tutti questi, la procedura per entrare in modalità recovery è sempre la medesima e ce ne sono due. La prima, quella standard, consiste nello spegnere lo smartphone e tenere premuti assieme il tasto Power e Volume Su.

La seconda consiste nella seguente procedura:

  • Vai in “Impostazioni/Info sistema” e clicca sul riquadro “Versione MIUI” in alto a sinistra
  • Clicca ripetutamente sul logo MIUI al centro per attivare le funzionalità di aggiornamento aggiuntive
  • Clicca sui 3 pallini in alto a destra e seleziona “Riavvia in modalità Recovery

Per uscire dalla modalità Recovery, vi basta selezionare la voce “Reboot” dal menu principale.

Huawei / Honor

Passiamo poi al duo composto da Huawei ed Honor, ormai ufficialmente separate ma la cui modalità Recovery è accessibile nello stesso modo. In entrambi i casi, a smartphone spento tenete premuti i tasti Power e Volume Su per accedervi.

Per uscire dalla modalità Recovery, clicca su “Restart” nella schermata principale.

OnePlus

La procedura per entrare in modalità Recovery cambia leggermente per gli smartphone OnePlus. Spegnendo lo smartphone, tieni premuti i tasti Power e Volume Giù.

Per uscire dalla modalità Recovery, dalla schermata principale seleziona “Advanced“, dopodiché “Reboot“.

OPPO / Realme

Non è possibile accedere a quella Fastboot, ma su OPPO e Realme è liberamente accessibile la modalità Recovery e nello stesso modo. Anche in questo caso, a smartphone spento tieni premuto il tasto Power e quello Volume Su.

Per uscire dalla modalità Recovery, clicca su “Reboot“.

Samsung

Con Samsung è necessario fare un distinguo per l'accesso alla modalità Recovery. Se avete un modello con Android 10 o precedenti, a smartphone spento tenete premuti assieme il tasto Power ed il Volume Su per avviarlo in modalità Recovery. Se invece fosse aggiornato ad Android 11 in poi, la procedura è la stessa ma dovrete necessariamente collegarlo via USB al vostro PC.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .
AnyCubic