Come entrare in modalità Fastboot su Xiaomi, Huawei, OnePlus e Samsung

come attivare modalità fastboot xiaomi huawei oneplus samsung

Quando ci si avventura a fondo nel mondo software di Android, uno degli elementi più spesso menzionati è la modalità Fastboot ed oggi vi spiego come entrarvi sugli smartphone Xiaomi, Huawei, OnePlus, Samsung ed OPPO. Sì, perché per quanto venga spesso accostata unicamente a Xiaomi, questa modalità è sostanzialmente comune a tutti gli smartphone Android. Questo perché è a tutti gli effetti un elemento cardine del software operativo mobile realizzato da Google. È infatti un protocollo che fa parte del pacchetto Android SDK, solitamente utilizzato per determinate operazioni software in accoppiata ad un computer.

Cos'è la modalità Fastboot e come entrarvi sugli smartphone Android

A cosa serve la modalità Fastboot?

Premettiamo che la maggior parte delle persone non sa nemmeno che il proprio smartphone ha una modalità Fastboot e molto probabilmente non la utilizzerà mai. Questo perché si tratta di una modalità che viene utilizzata esclusivamente in due casi: in assistenza o se si vuole fare del modding, due circostanze non propriamente comuni per l'utente medio.

Riassumendo, lo smartphone può avviarsi in tre modalità principali: avvio standard, modalità Recovery e modalità Fastboot. Quest'ultima è una parte del bootloader Android (il controllore delle partizioni del telefono) e gestisce il relativo protocollo di comunicazione fra smartphone e PC e può essere utilizzata per diverse mansioni. In primis per effettuare lo sblocco del bootloader, ma anche aggiornare il sistema, installare ROM e riparare il software in caso malfunzionamenti.

Proprio data la sua rilevanza, in questa guida vi spiego come accedere alla modalità Fastboot con i vari brand che troviamo principalmente sul mercato. Questi includono Xiaomi, Huawei, OnePlus, OPPO, Samsung e tutti i relativi sub-brand.

Xiaomi / Redmi / POCO / Black Shark

Modalità Fastboot con i tasti

La procedura illustrata riguarda gli smartphone Xiaomi ed ovviamente comprende anche quelli dei vari sub-brand Redmi, POCO e Black Shark. Per entrare in modalità Fastboot tenete premuti assieme il tasto Power ed il tasto Volume Giù, sia da spento che da acceso. Lasciate i tasti quando vedrete il relativo logo con il Mitu che ripara il robottino verde.

Per uscire dalla modalità Fastboot, basta che teniate premuto il tasto Power per qualche secondo.

Huawei / Honor

Come per Xiaomi, anche in questo caso la procedura di attivazione della modalità Fastboot vale sia per i terminali Huawei che quelli Honor, almeno finora. Con la separazione dei brand avvenuta fra 2020 e 2021 non è detto che non possano esserci cambiamenti. Detto questo, rispetto a Xiaomi il metodo di attivazione è differente. Da spento, tenendo premuto il tasto Volume Giù collegatelo tramite cavo USB al vostro computer: potrebbe volerci qualche secondo, ma lasciate il tasto solamente quando sarete in modalità Fastboot, detta anche Rescue Mode.

Per uscire dalla modalità Fastboot su Huawei ed Honor, vi basta tenere premuto il tasto Power per qualche secondo.

OnePlus

Passo adesso a spiegarvi come entrare nella modalità Fastboot sugli smartphone OnePlus. In questo caso, il primo passo è spegnere lo smartphone. Da spento, tenete premuti assieme il tasto Power e quello Volume Giù. Quando vedrete apparire il logo OnePlus, potete lasciarli. Selezionate la lingua inglese ed entrerete nella schermata principale della Boot Mode. Selezionate “Advanced” e poi “Reboot to fastboot” per entrare nella modalità Fastboot.

Per uscire dalla modalità Fastboot, usate i tasti Volume per scorrere fra le opzioni e scegliete “Start” oppure “Power off“.

Samsung

Concludiamo con un altro brand fra i più diffusi nel mercato della telefonia, ovvero Samsung. Spegnete lo smartphone e, da spento, tenete premuti assieme il tasto Power ed il Volume Su per avviarlo in modalità Recovery. Una volta al suo interno, usate i tasti del volume per scendere su “Reboot to bootloader“, dopodiché premete il tasto Power per confermare ed entrare in modalità Fastboot.

Nel caso in cui aveste un Samsung con Android 11, allora la procedura è cambiata. Come per Huawei, dovete necessariamente collegare lo smartphone al PC tramite un cavo USB. Una volta collegato, tenete premuti assieme il tasto Power ed il Volume Su, poi la procedura è la medesima.

Se volete uscire dalla modalità Fastboot, potete farlo tenendo premuti assieme il tasto Power e Volume Giù per qualche secondo.

OPPO / Realme

Purtroppo nel caso di OPPO e Realme la modalità Fastboot è disattivata di fabbrica, pertanto non è possibile accedervi, né con la pressione dei tasti né usando ADB.


Modalità Fastboot da PC

Nel caso in cui non poteste usare i tasti fisici (magari non funzionano), potete comunque avviare la modalità Fastboot anche senza di essi. Per farlo, prima di tutto dovete attivare le Opzioni Sviluppatori sul vostro smartphone, dopodiché entrarvi ed abilitare la voce “USB Debugging”.

A questo punto collegate lo smartphone via USB al vostro PC e scaricate sul computer ADB (Android Debug Bridge) dal sito ufficiale. Una volta estratti i file dall'archivio ZIP, entrate nella cartella “platform-tools“ e, tenendo premuto il tasto Shift, cliccate col destro del mouse e selezionate “Apri finestra PowerShell qui“. Per verificare che PC e smartphone siano collegati, digitate il comando “adb devices” e dovreste ottenere una sigla alfanumerica. Adesso digitate il seguente comando: “adb reboot bootloader” per riavviarlo in modalità Fastboot.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .