Huawei Mate V: il flip phone c’è ma non si farà, colpa degli USA

huawei mate v

È un peccato che Huawei Mate X2 sia uscito sotto la scura del ban USA, perché sembra proprio il miglior pieghevole in circolazione. Nonostante le limitazioni commerciali, la compagnia di Ren Zhengfei ha deciso di alzare l'asticella. Anche se il design outfold del primo Mate X/XS era più appariscente, Mate X2 si presenta con un design ed un insieme di specifiche di alto livello. L'azienda ha dimostrato di sapere il fatto suo nel campo dei pieghevoli e si vociferava che in cantiere ci fosse anche un flip phone. Dopo Motorola e Samsung, anche Huawei sembrava pronta a buttarsi in questo ambito, ma potrebbe non accadere mai.

Il pieghevole flip-foldable di Huawei esiste, ma potrebbe non arrivare mai

È da quasi un anno che si parla della presunta esistenza di Huawei Mate V, nome per niente sicuro ma che indica proprio il pieghevole verticale. Dell'esistenza di questo pieghevole si hanno numerosi indizi, compreso un brevetto depositato mesi fa presso il CNIPA. A darci l'ennesima conferma che l'azienda abbia lavorato in questa direzione è Teme, leaker sempre molto informato quando si parla di Huawei.

A quanto pare, Huawei Mate V esiste veramente, perlomeno nei laboratori. Finora non abbiamo vista nessuna immagine o scatto rubato e quindi non è nemmeno detto che ne esista effettivamente un prototipo fisico. Fatto sta che il flip phone Huawei si sarebbe potuto concretizzare, ma vista la situazione ciò potrebbe non accadere mai. E il motivo è quello che ci si poteva già aspettare da prima: il ban USA. Non potendo più contare su un mercato globale capillare, investire su un prodotto del genere rischia di non essere sostenibile. Ed è un peccato, perché meno concorrenza significa meno scelta per i consumatori.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .
Lydsto