Xiaomi si difende dalle accuse di bancarotta

lei jun
Smart Life

Ieri si è tenuta una conferenza molto importante per Xiaomi, dato che sono stati annunciati prodotti come Mi TV Pro, Mi AirDots 2, MIUI 11, Mi 9 Pro e soprattutto Mi MIX Alpha. Non sorprende, quindi, che il CEO Lei Jun si sia voluto togliere un sassolino dalla scarpa. Ultimamente in giro era stata messa in giro la voce secondo cui Xiaomi fosse quasi in bancarotta. Ma la verità è ben altro, come affermato dalla dirigenza sul palcoscenico di Pechino.

LEGGI ANCHE:
Recensione Xiaomi RedmiBook 14: un notebook da ufficio!

Xiaomi punta a scalzare Apple e divenire il terzo produttore al mondo

Ecco quanto dichiarato da Lei Jun:

Alcuni utenti stanno mettendo in giro online la falsa notizia. Molti articoli da loro scritti dicono che la compagnia sia andata in bancarotta. Ma i dati dall'IDC mostrano come Xiaomi abbia mantenuto la quarta posizione nel mondo. Comunque, se guardate bene, potete notare come abbiamo spedito le stesse unità di Apple. Di conseguenza, possiamo ambire al terzo posto.

Che Xiaomi abbia il fiato sul collo dell'azienda di Cupertino non è soltanto IDC ad indicarlo. Anche le analisi di mercato compiute dal team di Gartner e Counterpoint Research mettono la società cinese al quarto posto, subito dietro ad Apple. Il sorpasso è ancora tutto da vedere, visto che l'arrivo dei nuovi iPhone 11 pare essere stato piuttosto apprezzato, soprattutto in Asia. È altresì vero che, se il trend di questi ultimi anni continuasse, Xiaomi potrebbe superare Apple nel corso del 2020. Potrebbe giocare in favore anche la penalizzazione di Huawei, con il ban USA che non la aiuterà nelle vendite in occidente.


Discuti con noi dell'articolo e di Xiaomi nei gruppi TelegramFacebook  dedicati!