Recensione Xiaomi RedmiBook 14: un notebook da ufficio!

Dal momento della sua nascita, Redmi ha riscosso un grandissimo successo tra gli utenti grazie a dei prodotti con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Tra questi ricordiamo sicuramente il Redmi Note 7 e le Redmi AirDots, i quali sembrano esaltare maggiormente la filosofia di Xiaomi (motivo per cui si è scelto di creare questo sub-brand). L'azienda però ha voluto continuare ad osare e per questo motivo lanciato sul mercato anche il primo notebook, ovvero lo Xiaomi RedmiBook 14, il quale vuole distaccarsi dalla gamma dei Mi Notebook grazie ad un prezzo accattivante associato a delle buone specifiche tecniche.

Insomma, abbiamo testato questo dispositivo per più di 3 settimane e ora siamo finalmente pronti a raccontarvi la nostra esperienza. Scoprite di più all'interno della recensione completa!

Recensione Xiaomi RedmiBook 14

Unboxing – Xiaomi RedmiBook 14

La confezione di vendita è realizzata in semplice cartonato e al suo interno possiamo trovare la seguente dotazione:

  • Xiaomi RedmiBook 14;
  • alimentatore con presa cinese;
  • libretto delle istruzioni in lingua cinese.

Costruzione e design

Nonostante lo Xiaomi RedmiBook 14 sia il primo terminale del nuovo sub-brand, il design somiglia a quello già visto con il Mi Notebook Air. In realtà c'è da dire che la somiglianza è dovuta al fatto che entrambi vogliono ispirarsi ai MacBook di qualche anno fa. Nonostante ciò devo dire che l'estetica è molto piacevole grazie ad una scocca in alluminio senza particolari fronzoli, delle cornici mediamente contenute e una bella tastiera nera che fa contrasto con la colorazione grigia del notebook.

Xiaomi RedmiBook 14

Lo Xiaomi RedmiBook 14 è realizzato interamente in alluminio satinato, il quale restituisce una sensazione piacevole al tatto e inoltre risulta essere abbastanza resistente in quanto non ho riscontrato delle flessioni eccessive, né sulla parte del display, né sui poggiapolsi o al centro della tastiera.

Penso che minimale sia il termine giusto per definire questo prodotto perché sulla scocca è presente solamente il logo Redmi, mentre inferiormente sono presenti due ottimi rialzi in gomma che permettono alla ventola di raffreddare la CPU nelle fasi più concitate. Purtroppo, però, questo aggettivo non si riferisce solamente al suo aspetto estetico, ma anche alla connettività, perché a bordo troviamo 2 porte USB 3.0, 1 porta USB 2.0, HDMI, ingresso mini-jack e per la ricarica. Purtroppo abbiamo delle grandi e fastidiose mancanze: l'assenza di una porta Type-C e di un sensore fingerprint e la mancanza di un ingresso SD o microSD, senza contare che l'azienda ha scelto di tagliare ancor di più i costi e non aggiungere la webcam.

Personalmente trovo questa scelta non molto sensata in quanto, nonostante non usi la fotocamera di un notebook tutti i giorni, la trovo fondamentale in un dispositivo che costi oltre i 400/500 euro. Infatti, durante queste settimane di test ho avuto bisogno di fare un paio di videochiamate, ma sono stato costretto ad effettuarle con lo smartphone.

Xiaomi RedmiBook 14

Nonostante tutto lo Xiaomi RedmiBook 14 è un ottimo dispositivo per la mobilità, in quanto abbiamo delle dimensioni di 323 x 228 x 17.95 millimetri per un peso di circa 1.5 chilogrammi. Quindi saremo in grado di trasportarlo all'interno dello zaino senza che il peso vada a gravare sulla nostra schiena e, molto spesso, senza la necessità di portare l'alimentatore con noi visto che l'autonomia è veramente di livello, ma di questo ne parleremo successivamente.

Per quanto riguarda la tastiera questa è full-size, con layout US e, purtroppo, non retroilluminata. A parte questo aspetto devo dire che mi sono trovato decisamente bene nella scrittura di articoli e testi e non ho avuto alcun tipo di rallentamento. Ovviamente se non avete mai usato una tastiera US dovrete farci l'abitudine e andare un po' a memoria con la collocazione delle lettere e dei caratteri italiani, altrimenti potrete attaccare degli stickers e risolvere velocemente il problema.

I poggiapolsi sono molto ampi e comodi, mentre il touchpad risulta essere molto reattivo e preciso anche durante l'utilizzo delle gestures sebbene sia decentrato rispetto al corpo. Personalmente non ho avuto nessun tipo di problema con questo aspetto, ma è bene farlo presente.

Xiaomi RedmiBook 14

Gli speaker infine sono situati sulla base d'appoggio del notebook e facciamo presente che, nonostante sia assente la webcam, sulla parte superiore del display sono comunque presenti i microfoni. Ovviamente questi sono stati inseriti per poter sfruttare Cortana di Windows.

Display

Lo Xiaomi RedmiBook 14 possiede un display IPS da 14 pollici di diagonale con risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel), screen-to-body ratio dell'81.2%, luminosità massima di 250 nits e trattamento opaco.

Xiaomi RedmiBook 14

Il pannello in questione mi ha dato pareri contrastanti, in quanto la luminosità massima è molto buona se si lavora in interna, ma solamente sufficiente se utilizziamo il notebook sotto la luce diretta del sole e parte del merito è anche della lavorazione opaca che limita i riflessi dei raggi. I colori restituiti sono un po' slavati, il che potrebbe essere un problema se doveste utilizzarlo per l'editing di foto o video.

Per il resto l'unità da 14 pollici si comporta bene grazie a delle cornici laterali contenute (parliamo di 5.74 millimetri) e a dei buoni angoli di visuale. Non vi nego, inoltre, che la prima volta che l'ho acceso mi ha fatto una buonissima impressione, la quale è cambiata leggermente con il tempo analizzandolo meglio. Questo forse è dovuto al fatto che inizialmente l'ho utilizzato al chiuso ed è anche per questo motivo che mi piace dire che potrebbe essere un buon notebook da ufficio.

Hardware e prestazioni

Lo Xiaomi RedmiBook 14 in nostro possesso presenta un chipset Intel Core i5-8265U basato su architettura Whiskey Lake con frequenza di clock base di 1.6 GHZ e massima di 3.9 GHz, il quale viene affiancato da una GPU dedicata NVIDIA GeForce MX250 da 2 GB GDDR5, 8 GB di RAM DDR4-2400 e 256 GB di SSD SATA della Kingston (KINGSTON MS80000058688), senza slot libero per l'espansione aggiuntiva. Questo al momento è un plus che viene concesso sugli altri modelli prodotti da Xiaomi.

In linea generale il notebook si comporta molto bene nel quotidiano se sfruttato con il classico utilizzo da ufficio, quindi questo include l'utilizzo di Office, la navigazione web, qualche programma per la modifica di foto e video e così via. Tuttavia, mi sarei aspettato qualche cosa in più per quanto riguarda quest'ultimi visto che a disposizione abbiamo una GPU dedicata. Infatti, non abbiamo problemi per l'editing di video in Full HD con più livelli audio e video, ma i tempi di rendering non sono poi così brevi come ci si aspetterebbe da un hardware del genere.

benchmark Xiaomi RedmiBook 14

Per farvi un esempio concreto, per renderizzare un video in Full HD a 50 fps con un livello video e due livelli audio di circa 4 minuti impiega mediamente circa 30 minuti. Delle tempistiche che mi hanno fatto un po' storcere il naso e, allo stesso modo, ogni tanto ho riscontato dei rallentamenti nell'editing di foto con GIMP. Insomma, avendo avuto sia lo Xiaomi Mi Notebook Air 13.3 che lo Xiaomi Mi Notebook Pro posso dirvi che con loro ho riscontrato performance migliori in questo campo.

Le memorie inserite all'interno del terminale sono in linea con la sua fascia di prezzo, non sono velocissime, ma comunque ottengono la sufficienza. In seguito, inoltre, vi lascio tutti i test benchmark effettuati con lo Xiaomi RedmiBook 14.

Per quanto riguarda le temperature sono rimasto particolarmente soddisfatto in quanto difficilmente la CPU andrà a superare i 62° e questo è merito anche dei due rialzamenti in gomma posti sul fondo del laptop che consentiranno alla ventola e all'heat pipe di dissipare facilmente il calore. L'altro lato della medaglia, però, è che la prima tenderà a fare un po' di rumore nelle fasi più concitate.

Nessun problema con la riproduzione dei video in 4K, mentre passando al gaming riusciamo a riprodurre senza alcun problema tutti i titoli che troviamo sullo store di Microsoft. Per esempio Modern Combact Versus viene eseguito a dettagli al massimo senza alcun calo di fps, mentre abbiamo qualche difficoltà in più con titoli come Fortnite, il quale di base viene riprodotto dalla macchina a dettagli alti a 60 fps, ma la giocabilità non avviene in maniera fluida e pulita, per questo dovremo scalare la qualità a media a 30 fps.

Infine, a bordo troviamo Windows 10 Home in lingua cinese, ma è possibile portarlo in italiano senza dover cambiare licenza, ma facendo una reinstallazione pulita. Successivamente dovrete andare ad installare anche alcuni drivers per il corretto funzionamento di tutte le componenti.

Connettività e audio

Della connettività, in parte, ne abbiamo già parlato precedentemente. È un vero peccato che siano assenti il sensore fingerprint, lo slot SD/microSD e la porta USB Type-C, ma probabilmente Xiaomi voleva differenziare questo prodotto dall'altra gamma, dando agli utenti un'alternativa più economica. Nonostante ciò, a bordo troviamo il più recente Bluetooth 5.0 (cosa che sugli altri non è presente). Infine, è bene specificare anche che abbiamo la connettività Wi-Fi Dual Band fino a 433 Mbps, la quale svolge bene il suo lavoro e non ha mostrato particolari criticità.

Parlando dell'audio, invece, lo Xiaomi RedmiBook 14 possiede due speaker da 1.5W l'uno, i quali garantiscono un audio sufficientemente potente se si vedono dei film al chiuso o se si ascolta della musica. Sotto questo punto di vista devo far presente che vengono privilegiati maggiormente gli alti e i medi a discapito dei bassi, ma in linea generale il comparto ottiene la sufficienza.

Peccato ancora una volta per l'assenza della webcam, la quale avrebbe dato qualche punto in più nella valutazione finale.

Autonomia

L'autonomia è il vero fiore all'occhiello dello Xiaomi RedmiBook 14, in quanto sotto la scocca troviamo una batteria da 46 Wh, la quale mi ha consentito di utilizzare il notebook per una giornata intera senza bisogno di ricarica.

Andiamo più nel dettaglio, in quanto dobbiamo specificare che tipo di utilizzo se ne è fatto. Più precisamente ho iniziato ad utilizzare il notebook alle 9 come una classica giornata lavorativa e sono riuscito ad arrivare senza alcun tipo di problema alle 18. In queste ore ho alternato WordPress a Sony Vegas, Spotify, GIMP (equivalente di Photoshop) e navigazione web. Qualora il vostro scopo sia solo quest'ultimo non sarà difficile toccare le 10-11 ore.

Se invece il notebook viene usato in maniera meno costante e saltuaria allora potrete arrivare fino a 2 giorni di autonomia.

Insomma, lo Xiaomi RedmiBook 14 è un vero tank in questo senso e potrete portarlo con voi all'università o in ufficio senza il pensiero di dover portare l'alimentatore. Parlando di questo aspetto, la ricarica avviene in circa 2 ore.

Conclusioni – Xiaomi RedmiBook 14

Attualmente lo Xiaomi RedmiBook 14 è disponibile su Banggood in offerta a 635 euro, ma solitamente grazie ai coupon che condividiamo sui canali Telegram di GizDeals è possibile trovarlo attorno ai 540 euro. Tuttavia, facciamo presente anche che è possibile trovare la nuova versione con Intel Core i5-10210U da 8/512 GB (sempre con NVIDIA MX 250) a 600 euro.

Una volta fatta questa premessa dobbiamo dire che il linea generale per l'hardware che viene offerto il prezzo non è poi così elevato, ma allo stesso tempo le rinunce che dobbiamo fare cominciano ad essere un po' troppe e ad una cifra praticamente identica possiamo riuscire a prendere l'ultimo Xiaomi Mi Notebook Air 13.3 più equilibrato sotto ogni punto di vista.

Nonostante ciò, dopo la prova di 3 settimane mi sento di dire che questo potrebbe essere un buon computer da ufficio, in quanto può svolgere bene tutte le funzioni richieste, è affidabile e reattivo e se l'editing video non è il vostro obiettivo principale allora potrebbe essere perfetto per voi. Ovviamente è adatto anche per l'utilizzo universitario, ma per prendere appunti e utilizzare il pacchetto Office potete comprare anche un notebook da 200 euro senza arrivare a spenderne 540.

Coupon

RedmiBook Laptop – Intel Core i5-8565U – 8/256 GB – NVIDIA MX250 – Banggood

RedmiBook Laptop - Intel Core i5-8565U - 8/256 GB - NVIDIA MX250 - RECENSIONE

More Less
LinkedIn

Prezzi in tempo reale