Le migliori app Android che non puoi trovare sul Play Store

migliori app che non puoi trovare sul play store

Se mi (e ci) piace così tanto Android, è per l'enorme flessibilità che offre ai suoi utenti, specialmente a quelli più curiosi e smanettoni come noi. Differentemente ad altri ecosistemi, questa flessibilità fa sì che il Play Store non sia necessariamente l'unica fonte di applicazioni. Certo, la quasi totalità di quelle più utilizzate e ben fatte la si trova sullo store Google, ma in questo articolo vi voglio proprio parlare di quelle che reputo le migliori app Android che non puoi trovarci.

In questo articolo mi concentrerò su applicazioni perlopiù funzionali, ma un piccolo accenno al comparto gaming non può mancare. Un'importante premessa: per quanto sia conscio della loro esistenza, qua non tratterò di determinate categorie di app. Mi riferisco a tutte quelle app di adblock, camuffamento GPS, hacking di piattaforme di streaming (YouTube in primis) e app di sicurezza/pagamenti. Chiaramente il motivo per cui le tralascerò è ovvio.

PS: se siete interessati alle miglior app gratis di Android e iOS del giorno, date un'occhiata al nostro articolo dedicato (in costante aggiornamento).

Ecco quali sono le migliori app che non sono disponibili sul Play Store

Fortnite

Ho parlato di gaming ed infatti la prima app degna di menzione è l'unico gioco degno di nota che non è sul Google Play Store. Sto parlando di Fortnite, una vera e proprio case history del gaming mobile, con Google ed Apple che hanno deciso di cancellarla dai rispettivi store. Il motivo deriva dall'attacco di Epic Games alle commissioni dei due colossi, ritenute troppo elevate. Penso non ci sia bisogno di starvi a spiegare cosa sia Fortnite: nel caso non lo conosceste, dove avete vissuto fino ad oggi?

Xiaomi Super Wallpaper

Con l'avvento della MIUI 12, Xiaomi ha introdotto una delle novità più apprezzate lato grafico, ovvero i Super Wallpaper. Tuttavia, si tratterebbero di una novità ristretta ad una cerchia di utenti, ovviamente soltanto con smartphone Xiaomi. Ma ehi, siamo su Android, perciò è prontamente spuntato un metodo per far sì che questi Live Wallpaper siano utilizzabili su pressoché qualsiasi smartphone Android. Vi rimandiamo al nostro articolo dedicato.

xiaomi miui 12.5 super wallpaper

Google Camera

Il mondo della Google Camera è un argomento tanto affascinante quanto complesso. Con la nascita della serie Pixel, Google ha creato una propria app fotografica che sin da subito ha suscitato l'interesse di molti per la sua bontà qualitativa. È stata l'ideale dimostrazione di come spesso il software conti più dell'hardware, mettendo quasi in imbarazzo produttori di prima fascia. Questo perché in moltissimi hanno rimpiazzato l'app standard del rispettivo produttore con la GCam, potendo godere di un'ottimizzazione maggiore. Specialmente in fase notturna e con quegli smartphone di fascia mid-range dove le aziende sono solite realizzare app fotografiche non ottimali.

Questa è la parte affascinante, mentre quella complessa riguarda la compatibilità. Normalmente la Google Camera nasce con gli smartphone Pixel in mente, pertanto non è pensata per le centinaia di modelli Android presenti in circolazione. Per questo ci pensa il lavoro dei modder, i quali si sono occupati di realizzare numerosi porting per i marchi principali (Xiaomi, OnePlus, ecc.). Viene da sé, però, che scaricare una versione qualsiasi della Google Camera e basta potrebbe non bastare per vedere un aumento della qualità degli scatti. Per questo vi lascio con due inviti: il primo è quello di scaricare la Google Camera da questa pagina dedicata, dove sono raggruppati i principali porting. Il secondo è quello di cercare su XDA, Reddit e community simili, perché potreste trovare guide per la GCam sul vostro specifico modello.

google camera 8.1 xiaomi realme redmi poco oneplus oppo download

QuickSwitch

Con QuickSwitch passiamo a qualcosa di più profondo ed intrigante. L'app vi permette di utilizzare qualsiasi launcher alternativo, anche quelli che normalmente non potreste utilizzare. E no, non mi riferisco a quelli canonici, come Nova Launcher o POCO Launcher, ma a quelli che sono installabili solamente su determinati smartphone. Per esempio, è grazie a QuickSwitch che ho potuto realizzare questa guida dove spiego agli utenti Xiaomi come installare il launcher OxygenOS, normalmente installabili soltanto sui telefoni OnePlus. Tuttavia, sappiate che per utilizzarlo dovrete necessariamente avere i permessi di root (e quindi anche lo sblocco del bootloader), dato che è un modulo installabile con Magisk.

ViPER4Android

Sempre per rimanere in ambito modding, un altro dei migliori moduli che potete trovare su Magisk è nient'altro che ViPER4Android FX. Se siete degli amanti del settore audio e ritenete che le opzioni del vostro smartphone siano limitate, qua avrete pane per i vostri denti. Il ventaglio di ottimizzazioni e personalizzazioni che quest'app mette a disposizione è molto ampio. Probabilmente molte delle voci presenti potreste non conoscerle, essendo un'app molto specifica e diretta agli audiofili, ma almeno avrete modo di capire meglio come funzionano speaker ed auricolari. Nel caso, in questo thread XDA trovate qualche spiegazione su come funzionano le varie opzioni.

F-Droid

Come vi ho detto ad inizio articolo, il bello di Android è che il Google Play Store non è considerabile un vero e proprio monopolio. Anche se poco conosciuti, in rete sono presenti numerosi store alternativi e quello protagonista di oggi è F-Droid. Anche perché è la piattaforma che vi servirà per installare il resto delle app di cui vi parlo in questo articolo. F-Droid si contraddistingue per essere un contenitore di app FOSS, ovvero gratuite ed open source.

Scarica F-Droid

TaskBar

Ora che vi ho parlato di F-Droid, c'è tutto un mondo di app alternative da scoprire. Partiamo da TaskBar, un software molto interessante se siete amanti dell'aumento della produttività e del multitasking. In poche parole, il suo compito è quello di ricreare l'esperienza tipica di Windows, con una barra delle applicazioni (a scomparsa) ed un tasto “Start” per avere un drawer sempre a portata di click. Il tutto è personalizzabile nel posizionamento, nel look grafico e nelle varie funzioni permessi dall'app. Se siete soliti saltare di app in app, allora potrebbe rivelarsi un vero aiuto per il quotidiano.

Scarica TaskBar

QuickTiles

Siete amanti delle personalizzazioni della UI? Allora non potete non provare QuickTiles, sempre scaricabile da F-Droid. Avete presente i Quick Settings, cioè le scorciatoie che trovate abbassando la barra delle notifiche? Bene, con QuickTiles potete sbloccarne di aggiuntive oltre a quelle che il vostro smartphone offre di default. Per esempio, potete aggiungere controlli multimediali, usare la fotocamera, aprire app specifiche e molto altro.

Scarica QuickTiles

Monochromatic

Da qualche anno, Android e le relative UI dei produttori hanno visto l'aggiunta delle cosiddette modalità Lettura per affaticare meno gli occhi. Questo perché lo schermo dello smartphone produce quelle luci blu che tendono a ridurre la melatonina e rendere più difficile addormentarsi. Ma anziché avere una modalità che “ingiallisce” lo schermo, perché non farlo diventare in bianco e nero? Ciò è possibile proprio con l'app Monochromatic, scaricabile da F-Droid.

Scarica Monochromatic

Tap Tap

Il concetto di gestures è sempre più ampio da quando gli smartphone full screen non sono costretti ad appoggiarsi ai tasti, né fisici né software. Ma forse non sapete che le gestures non sono solamente quelle di interazione con lo schermo, ma anche con la scocca del telefono. Sì, perché con Tap Tap potete attivare nuove scorciatoie con un doppio (o triplo) tap sul retro del telefono. Esatto: basta picchiettare due volte di seguito la parte posteriore per compiere numerose azioni: fare screenshot, scattare con la fotocamera, avviare app, split screen, accendere la torcia e così via.

Scarica Tap Tap

P!N

Se come me siete degli smemorati o avete troppe cose a cui pensare, allora vi consiglio caldamente di scaricare P!N. Quest'app funge da promemoria, permettendovi di creare dei messaggi che rimarranno salvati nella barra delle notifiche. Un po' come i promemoria di Google, ma più rapidi da creare, potendo scrivere quello che vogliamo ricordarci ed impostare la durata per la quale mantenere il messaggio fissato nella barra.

Scarica P!N

DarQ

Concludo con un'app molto potente e che potrebbe svoltarvi l'utilizzo del vostro smartphone Android. Sto parlando di DarQ, la cui somiglianza con la parola Dark non è assolutamente casuale. Con l'avvento di Android 10, la modalità Scura ha preso il sopravvento sugli smartphone, specialmente se AMOLED. Qua ritorniamo al concetto di affaticamento degli occhi, dato che il danneggiamento non deriva soltanto dalle luci blu ma anche dalle schermate bianche. Proprio per questo, avere uno schermo AMOLED con un nero assoluto rende al meglio se si ha una UI tutta nera, così come le varie app installate. Tuttavia, non tutti gli smartphone permettono di avere applicazioni come Facebook, i social e le varie app Google completamente nere. Con DarQ non è più un problema, perché basta attivarla per forzare la modalità Scura su tutto lo smartphone. Ottimo, no?

Scarica DarQ

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .