Huawei e ban USA: licenza prorogata fino ad agosto

huawei logo

È ormai ufficiale che il ban USA non cesserà nel 2020: l'amministrazione Trump ha deciso di prolungarlo fino al 2021, portando avanti la decisione di ostracizzare Huawei. Questa mossa non potrà che rendergli difficile la vita a livello economico, anche se paradossalmente anche gli stessi USA ne escono colpiti. La volontà del governo americano è quello di avvantaggiare l'economia nazionale, ma le perdite che ne derivano ammontano a miliardi di dollari. Probabilmente coscienti di questo, si è deciso di lasciare uno spiraglio aperto alle aziende statunitensi, rilanciando la proroga commerciale fino ad agosto 2020.

LEGGI ANCHE:
OPPO e Huawei conquistano la classifica Antutu dei mid-range | Aprile 2020

Il ban USA continua a colpire Huawei, ma le licenze speciali persistono

La proroga precedente è ufficialmente scaduta il 15 maggio, giorno in cui gli USA hanno annunciato il prolungamento del ban. L'inserimento di Huawei all'interno della Entity List fa sì che le società americane non possano liberamente commerciarci, dovendo necessariamente passare dalla valutazione del proprio governo. Soltanto la concessione di licenze speciali fa sì che ciò possa avvenire, in modo che le autorità competenti mettano questi accordi sulla bilancia e valutino se concederle o meno.

Questo filone anti-Cina portati avanti in America estromette anche TSMC, in futuro non più in grado di fornire i SoC alla HiSilicon resa celebre dalla famiglia Kirin. E più in generale, basta smontare un Huawei Mate 30 per capire come sia cambiata la componentistica post-ban.

Ma adesso pare chiaro che la Cina non è più intenzionata a stare a guardare e basta. Fonte vicine alla questione parlano dell'esistenza di una Unreliable Entity List, praticamente la controparte cinese del ban USA. L'obiettivo sarebbe colpire aziende come Apple e Qualcomm (ma non solo), rispondendo al fuoco statunitense in una Guerra Fredda economica che riporta indietro la mente a tempi non propriamente piacevoli.

💰 Risparmia con GizDeals per le migliori offerte dalla Cina!
⭐️ Se hai fame di notizie, segui GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .