Redmi cambia la strategia dei Note per i prossimi anni, ma ne vale la pena?

redmi note cambio strategia uscita mercato

Redmi Note 11 sarà a breve la nuova gamma di mid-range del brand affiliato a Xiaomi ed è già molto attesa, nonostante sia la seconda serie di Note in pochi mesi. E proprio su questo, la stessa azienda ha voluto fare chiarezza, spiegando come sarà strutturata la serie Note per i prossimi anni.

Redmi Note: Lu Weibing annuncia due serie all'anno

A parlare in maniera dettagliata della situazione della gamma Note è lo stesso CEO di Redmi, Lu Weibing, che illustra i motivi ed il perché della scelta di lanciare due serie di smartphone nella stessa fascia di prezzo all'anno. Il motivo, spiega è che le esigenze degli utenti cambiano sempre più velocemente e “pochi” modelli (per Xiaomi e Redmi è ormai un eufemismo) non riuscirebbero a soddisfare ciò che la domanda chiede.

Quindi, il brand (ma non è solo, visto come stanno agendo anche altri marchi) ha ritenuto opportuno presentare a distanza di soli 5 mesi dai Redmi Note 10 5G anche la serie Note 11, al fine di dare agli utenti una scelta più ampia e più vicina alle necessità economiche.

Infatti, se il modello Note 10 Pro 5G sarà il “flagship” della gamma per chi cerca le migliori prestazioni grazie al Dimensity 1100, la nuova serie 11 guarderà alle esigenze di design e per chi cerca equilibrio nel rapporto qualità/prezzo.

Quello che viene da chiedersi ora è: succederà anche nel mercato Global? O queste esigenze così celeri sono relative al solo mercato cinese? Lo capiremo presto, visto che non manca molto al 2022 e quindi alla “nostra” serie Redmi Note 11. Inoltre, voi cosa ne pensate? Credete sia una sorta di “esagerazione”, come abbiamo mostrato in questo approfondimento, oppure è una strategia congrua? Fatecelo sapere nei commenti!

⭐️ Scopri il nuovo Volantino Settimanale di GizChina con offerte e coupon esclusivi sempre diversi.
Volantino