Honor sulle orme di Huawei: nasce il suo primo sub-brand

honor

Per alcuni aleggia ancora un certo mistero attorno alla separazione fra Huawei e Honor. Da quando la compagnia di Ren Zhengfei è stata bannata dagli USA, si è trovata costretta a cedere il proprio sub-brand per questioni di sopravvivenza. In questo modo, Honor è diventata indipendente, venendo acquisita dal gruppo di investimento cinese Shenzhen Zhixin New Information Technology. Allo stesso tempo, Huawei si è comunque intascata una discreta cifra, pari a circa 12 miliardi di euro. Ma c'è chi punta il dito verso Honor, affermando che sostanzialmente Huawei la stia continuando ad utilizzare per vendere in occidente. Quando si parla del mercato cinese, aleggia sempre un certo scetticismo sui reali comportamenti delle aziende, specialmente da parte di USA. Ma anche in Europa, dove recentemente diverse compagnie come Xiaomi, OPPO e OnePlus sono state accusate di spionaggio in favore del governo cinese.

Nasce il primo sub-brand di Honor: cosa aspettarsi?

Da quando Huawei l'ha ceduta, Honor ha parlato in più occasioni del suo nuovo corso e l'idea che ne è venuta fuori è che l'obiettivo sia quello di non essere più quella del passato. Sotto l'egida di Huawei, infatti, Honor si è fatta un nome come sub-brand dedicato al mondo digitale e ad un target giovanile. Ciò significa smartphone dai prezzi non troppo elevati e vendite perlopiù online. La “nuova” Honor, invece, punterà molto sui negozi e sulle vendite offline nonché sulla creazione di smartphone molto pregiati, basti vedere Magic 3 Pro+.

E come tutti i produttori di smartphone che si rispettino, anche Honor sembrerebbe voler ripercorrere la strada intrapresa praticamente da tutte le aziende cinesi. Xiaomi ha Redmi e POCO, OPPO ha Realme e OnePlus, vivo ha iQOO, ZTE ha Nubia e Red Magic. E non è un caso se queste siano le aziende che maggiormente stanno macinando numeri in termini di vendite, posizionandosi nelle prime posizioni globali. La strategia dei sub-brand si sta rivelando fondamentale per la loro crescita, riuscendo a piazzarsi e competere in praticamente tutte le fasce di mercato. E forse anche Honor potrebbe fare lo stesso, come rivela la notizia della nascita del suo primo sub-brand, denominato Xingyao.

Per il momento le informazioni finiscono qua, ma le speculazioni sono già partite per capire cosa succederà. Anche Honor avrà il suo sub-brand dedicato al mondo degli smartphone? Sembrerebbe di no: stando ai media cinesi, Shenzhen Xingyao Terminal Co., Ltd sarà un sub-brand dedicato al mondo degli wearables. Ma l'intento di avere un sub-brand sarà il medesimo delle altre aziende, cioè abbattere quanto più possibile i prezzi sui canali di vendita online. Vedremo come si evolverà la situazione: non è da escludere che in futuro, quando Honor si sarà assestata (se accadrà), il sub-brand Xingyao venga usato anche per il mercato degli smartphone.

⭐️ Scopri il nuovo Volantino Settimanale di GizChina con offerte e coupon esclusivi sempre diversi.