Recensione OPPO Find X3 Lite: piccolo ma con grandi potenzialità!

OPPO Find X3 Lite

Nelle scorse settimane vi abbiamo parlato dei nuovi entrati in casa OPPO, ovvero il Find X3 Pro e il Find X3 Neo rispettivamente dedicati alla fascia premium e alta di mercato. Quest'oggi analizziamo la soluzione pensata per fascia media, ovvero OPPO Find X3 Lite, il quale offre un display AMOLED, un chipset Snapdragon 765G, sensore da 64 mega-pixel e tanto altro ancora!

Riuscirà a distinguersi in questo segmento così ricco di alternative? Non ci resta che scoprirlo all'interno della nostra recensione!

Recensione OPPO Find X3 Lite

Unboxing – OPPO Find X3 Lite

La confezione di vendita è realizzata in cartonato grigio e al suo interno è possibile trovare la seguente dotazione:

  • OPPO Find X3 Lite;
  • cover in silicone;
  • alimentatore da parete con ricarica rapida a 65W;
  • auricolari;
  • cavo USB – USB Type-C;
  • spillino per lo slot SIM;
  • manualistica.

Design e costruzione

Il design del OPPO Find X3 Lite prende ispirazione da quello del Find X3 Neo, almeno per quanto riguarda le fotocamere sul retro e la colorazione, in quanto per il resto troviamo una back cover lucida e un frontale con display flat.

OPPO Find X3 Lite

La nostra variante Starry Black ha un retro in plastica di ottima fattura che sembra quasi vetro, mentre per il resto la costruzione è molto solida e robusta. I materiali sono di qualità, ma la scocca trattiene un po' troppe ditate. Potrete ovviare al problema sfruttando la cover in silicone fornita in dotazione.

OPPO Find X3 Lite

Nel complesso mi è piaciuta la soluzione offerta da OPPO sebbene il Find X3 Neo sia decisamente più bello (ma ovviamente il prezzo è più alto). Rispetto alla media, lo smartphone si lascia utilizzare bene con una mano, in quanto le dimensioni sono di 159.1 x 73.4 x 7.9 millimetri per un peso di 172 grammi.

Sul lato destro troviamo il tasto power impreziosito da un dettaglio in verde OPPO, mentre sul lato opposto è presente il bilanciere del volume e lo slot dual SIM. Inferiormente si può notare l'ingresso USB Type-C, lo speaker di sistema, il microfono principale e l'ingresso jack da 3.5mm, a differenza del profilo superiore su cui è collocato solo il secondo microfono.

Display

L'OPPO Find X3 Lite possiede un display AMOLED da 6.4 pollici con risoluzione Full HD+ (2400 x 1080 pixel), densità di 410 PPI, luminosità massima di 750 nit, refresh rate massimo a 90 Hz, frequenza di campionamento touch (massima) a 180 Hz e screen-to-body ratio del 91.7%.

OPPO Find X3 Lite

Nonostante parliamo del fratello “minore” della famiglia Find X3, anche qui troviamo un pannello AMOLED, il quale non offre la stessa qualità del Find X3 Neo, ma ci garantisce comunque degli ottimi colori con un buon contrasto, degli ottimi angoli di visuale, una luminosità massima all'altezza di contesti più difficili come l'esposizione diretta alla luce del sole e una frequenza di aggiornamento fino a 90 Hz.

Nelle impostazioni comunque troviamo molte personalizzazioni tra cui la Dark Mode (possiamo scegliere anche quanto “Dark” impostarla), il comfort visivo, la temperatura colore, il refresh rate tra 60 e 90 Hz, gli sfondi, i temi, l'illuminazione dei bordi alla ricezione di notifiche e l'always-on display.

Anche in questo caso come per gli altri smartphone della serie Find X3 possiamo scegliere tra tantissimi sfondi always-on e tipi di illuminazione dei bordi, oltre che cambiare lo stile dell'animazione di sblocco. Vi lascio qualche screenshot qui in basso.

Hardware e prestazioni

L'OPPO Find X3 Lite è mosso da un chipset Qualcomm Snapdragon 765G, il quale è caratterizzato da un processore octa-core con frequenza di clock massima di 2.4 GHz con GPU Adreno 620, 8 GB di RAM LPDDR4x e 128 GB di memoria interna UFS 2.1 non espandibile tramite microSD.

Alla base c'è un processore che abbiamo già avuto modo di apprezzare su molti dispositivi e anche qui le aspettative vengono rispettate. Infatti, nell'utilizzo quotidiano lo smartphone si comporta in maniera eccelsa, è rapido nello switch tra le app e nell'esecuzione di applicativi più complessi.

In aggiunta il Find X3 Lite si comporta molto bene anche nel gaming grazie ad un chipset di fascia media pensato appositamente ai videogiocatori, infatti la GPU Adreno 620 reagisce bene anche a titoli più pesanti come PUBG o Call of Duty con dettagli al massimo e una giocabilità di alto livello. Dopo quasi 1 ora di gioco non ho riscontrato surriscaldamenti eccessivi.

Infine, inutile dire che giochi leggeri come Subway Surfers, Clash Royale o Brawl Stars vengono eseguiti brillantemente.

Fotocamera

Posteriormente l'OPPO Find X3 Lite è equipaggiato da una quad-camera con sensore principale da 64 mega-pixel con apertura f/1.7, un sensore ultra grandangolare da 8 mega-pixel a 119° e f/2.2, uno macro da 2 mega-pixel e f/2.4 e uno mono per la profondità di campo da 2 mega-pixel e f/2.4. Tutto ciò viene accompagnato dalla stabilizzazione digitale e un singolo flash LED.

OPPO Find X3 Lite

In diurna gli scatti sono caratterizzati da un buon livello di dettaglio ed un giusto contrasto, sebbene l'HDR automatico e l'AI a volte intervengano con un'eccessiva saturazione dei colori. Si vede infatti la differenza con il sensore grandangolare in cui gli scatti sono più fedeli alla realtà in termini di gamma cromatica. Le macro garantiscono un buon bokeh naturale, ma se non avete una mano ferma le foto potrebbero risultare micromosse in alcuni punti.

In notturna la qualità cala decisamente e si nota maggior rumore digitale, fortunatamente a metterci una pezza ci pensa la modalità notte che risolleva un po' la situazione sebbene il rumore sia ancora presente e la qualità generale al limite della sufficienze. La grandangolare è quasi inutilizzabile, mentre le macro sono buone a patto che scattiate con la Night Mode e abbiate una buona mano ferma.

Frontalmente troviamo un sensore da 32 mega-pixel, il quale si comporta bene di giorno grazie ad un ottimo livello di dettaglio, una discreta gestione delle luci e dei colori. Di sera, invece, si ripete quanto detto per i sensori principali, ovvero la qualità è scarsa in assenza di illuminazione, mentre in altri contesti con luce artificiale la qualità migliora raggiungendo la sufficienza.

I video possono essere registrati fino al 4K a 30 fps, oltre che 1080P a 60/30 fps, mentre per lo slow motion ci fermiamo al Full HD a 120 fps o HD a 240 fps. La stabilizzazione è buona nonostante sia solo EIS, l'autofocus rapido e abbiamo dei bei colori.

Audio e connettività

L'OPPO Find X3 Lite può contare solo su un singolo speaker situato sul lato inferiore dello smartphone, nonostante ciò il volume risulta essere abbastanza elevato e l'audio presenta un discreto bilanciamento delle frequenze. Vengono comunque privilegiati gli alti ed i medi, ma i bassi fanno sentire la loro presenza sebbene non sia corposa come nei fratelli maggiori.

La situazione migliora decisamente in cuffia, sia che abbiate un paio di auricolari cablati che wireless. In capsula auricolare, dunque in chiamata, l'audio è cristallino ed il microfono cattura bene la nostra voce.

Passando alla connettività, invece, il Qualcomm Snapdragon 765G supporta il 5G SA/NSA, oltre che il 4G+ e per quanto concerne la ricezione devo dire di essere rimasto soddisfatto e di non aver riscontrato particolari criticità. Abitando in una zona un po' isolata sono riuscito ad agganciare comunque il 4G+.

Per il resto è presente il Wi-Fi Dual Band (Wi-Fi 5 e non 6 purtroppo), Bluetooth 5.1, NFC, GPS/A-GPS/GLONASS/BeiDou/Galileo/QZSS, jack audio da 3.5 mm e USB Type-C 2.0 con supporto all'OTG. Anche in questo caso peccato che l'USB sia solo 2.0 e non consenta l'uscita video.

Il sensore d'impronte digitali è posto sotto al display e risulta essere preciso e abbastanza rapido nello sblocco, in alternativa potrete utilizzare anche lo sblocco facciale 2D di Android. In diurna sarà rapidissimo, mentre in notturna perde qualche colpo, ma rimane comunque sufficiente.

Software

Ormai la conosciamo già benissimo: ColorOS 11.1 basata su Android 11 con patch del 5 febbraio 2021, questa è l'interfaccia che troviamo a bordo dell'OPPO Find X3 Lite. Una UI che abbiamo avuto modo di apprezzare in più occasioni grazie alle sue tantissime possibilità di personalizzazione, oltre che per la sua fluidità.

Troviamo infatti la possibilità di cambiare i temi, le icone, i colori del menù, il font, l'animazione dell'impronta digitale, l'illuminazione dei bordi, il drawer, l'always-on display. Non mancano impostazioni come lo schermo diviso, la barra laterale intelligente, la registrazione a schermo, i gesti a schermo disattivato e le impostazioni apposite per il gaming.

In aggiunta il software è veramente molto fluido e reattivo, tanto da potervi garantire un'esperienza quasi da top di gamma. Diciamo che anche il processore ci mette lo zampino, ma il resto lo fa il sistema.

Batteria

Sotto la scocca dell'OPPO Find X3 Lite è presente una batteria da 4300 mAh, meno rispetto ai 4500 mAh del Find X3 Neo, ma sufficienti per batterlo in autonomia. Infatti, con utilizzo medio/intenso sono riuscito ad arrivare fino ad 1 giorno e mezzo di uso continuo con circa 7/8 ore di display attivo.

OPPO Find X3 Lite

Se lo utilizzerete meno intensamente non sarà affatto difficile arrivare fino ai 2 giorni di autonomia. Inoltre, grazie all'alimentatore da 65W e al supporto alla SuperVOOC 2.0 potrete portare lo smartphone dallo 0 al 100% in circa mezz'ora!

Conclusioni – OPPO Find X3 Lite

Dopo aver affrontato ogni comparto nel dettaglio è arrivato il momento di tirare le somme. Eh già perché questo OPPO Find X3 Lite è il più piccolo della famiglia Find X3 e sebbene appartenga alla fascia media sembra che questa gli stia un po' stretta grazie a delle ottime performance, un buonissimo display e una grande autonomia.

Purtroppo di grande c'è anche il prezzo e infatti il Find X3 Lite è venduto ufficialmente a 499 euro, una cifra un po' alta rispetto alla concorrenza. Infatti ad oggi abbiamo visto moltissimi smartphone con una configurazione simile a prezzi ben più bassi, sebbene in alcuni casi non si siano rivelati altrettanto equilibrati come questo OPPO.

Tuttavia, l'azienda cinese ha pensato ad un'ottima offerta per ingolosire gli utenti, infatti se si acquista lo smartphone entro il 30 aprile si riceveranno in omaggio anche le cuffie Bluetooth OPPO Enco X dal valore commerciale di 179 euro.

In questo caso lo smartphone verrebbe a costare 320 euro, una cifra decisamente interessante a patto che abbiate bisogno di un paio di auricolari TWS di ultima generazione.

N.B. Se non doveste visualizzare il box con codice o il link all'acquisto, vi consigliamo di disabilitare l'AdBlock.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .