Samsung ISOCELL GN1 ufficiale: 50 MP con Tetracell e Dual Pixel

samsung isocell gn1

Sembrano lontani i tempi in cui sugli smartphone erano caratterizzati da sensori fotografici mediamente da 12/16 MP e che difficilmente si spingevano sui 20 MP. Ad oggi è invece più probabile acquistare un telefono dotato di fotocamera da 48 MP, se non addirittura supèeriori. E non stupisce che si parli già dei prossimi sensori da 144 MP, 150 MP e 192 MP, guidati principalmente dallo sviluppo tecnologico di Sony. Evidentemente anche Samsung vuole dire la propria, come dimostra il lancio del nuovo ISOCELL GN1.

LEGGI ANCHE:
Huawei, Qualcomm e Samsung vogliono migliorare i video 8K

Samsung lancia il nuovo sensore fotografico ISOCELL GN1

Già con il Samsung GW1 e HM1 abbiamo assistito ad un salto in avanti poderoso, dato che parliamo di sensori da 64 MP e 108 MP. In questa ottica Samsung ISOCELL GN1 si pone a metà, essendo un sensore da 50 MP. Specifichiamo che tutti i sensori ad alta risoluzione nascono con la volontà di utilizzarli per non scattare a risoluzione massima. Questo perché, per la loro natura strutturale, i risultati non sarebbero ottimali causa pixel troppo piccoli. Al contrario, le tecniche di Pixel Binning permettono di unirli ed ottenere pixel più grossi della media.

Per questo i produttori implementano modalità di scatto a risoluzione inferiore, in modo da sfruttare questa modalità. Anche Samsung ISOCELL GN1 non si sottrae a questo trend, implementando la funzione Tetracell 4-in-1. Scattando a 12.5 MP si ottengono foto con pixel a 2.4 μm, grazie anche ad una base di partenza già migliorata. Rispetto agli 0.8 μm dei sensori a 48 MP, quello Samsung ha pixel da 1.2 μm: questo permette delle foto notturne dalle prestazioni più elevate.

samsung isocell gn1

Un altro vantaggio di questa tipologia di sensori sta nella capacità di messa a fuoco. In questo caso il sistema adottato è Dual Pixel PDAF, sfruttando tutti i pixel presenti per un autofocus ottimale, specie con poca luce. Da un punto di vista tecnico, Samsung ISOCELL GN1 ha dimensioni di 1/1.3″, leggermente più grande del 108 MP che troviamo su S20 Ultra. Si menziona anche la funzione di Smart-ISO, in grado di selezionare in maniera “intelligente” il valore ISO più adeguato. Non mancano features come l'HDR in tempo reale, stabilizzazione EIS legato al giroscopio e il supporto ai video 8K a 30 fps.

Probabilmente i primi smartphone che lo monteranno arriveranno nel corso del 2020 e non ci stupiremmo che uno dei primi fosse targato Xiaomi. Non a caso, il succitato Samsung HM1 da 108 MP ha fatto il suo debutto proprio su Xiaomi Mi CC9 Pro, da noi conosciuto come Xiaomi Mi Note 10.

💰 Risparmia con GizDeals per le migliori offerte dalla Cina!
⭐️ Se hai fame di notizie, segui GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .