Huawei P40 e Mate 40: diverse migliorie per le fotocamere

huawei mate 40

È ormai risaputo che Huawei P40 migliorerà il proprio comparto fotografico integrando nuove funzionalità. La prima novità riguarderà l'utilizzo di un teleobiettivo più avanzato, con un doppio prisma che ne amplierà la lunghezza focale da 120 mm a 240 mm. Questo si tradurrà nell'implementazione di uno zoom ottico 10x, in grado di farci zoomare fino a 100x tramite interpolazione software. L'altra novità riguarderà il sensore primario, un inedito Sony da 52 MP con capacità di Pixel Binning 16-in-1.

LEGGI ANCHE:
Huawei: in arrivo nuove restrizioni da parte degli Stati Uniti

Huawei Mate 40 migliorerà altri aspetti fotografici, a differenza di Huawei P40

Quello su cui oggi si è voluto soffermare il leaker Teme, però, è quello che vedremo sulla serie Huawei Mate 40. Secondo quanto da lui dichiarato, sarà portato avanti il trend avviato con la scorsa generazione.

Se P40 migliorerà il sensore primario, su Mate 40 l'azienda si concentrerà sul migliorare il sensore Cine Camera, ovvero il grandangolare. La stessa cosa accaduta fra P30 e Mate 30, con quest'ultimo che ha ereditato il Sony IMX650 da 40 MP ma portando il grandangolare da 20 MP a 40 MP. Ciò significa che Huawei Mate 40 avrà lo stesso sensore da 52 MP, ma con un grandangolare che permetterà di ottenere foto e video meglio realizzati. Forse con una penta camera ad X, come si evince da questi ultimi brevetti. Inoltre, il top di gamma Mate dovrebbe vedere il debutto anche del Kirin 1000, il primo SoC mobile a 5 nm.


📱Segui GizChina su Google News,  clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti ⭐️.