Nel mentre attendiamo il MWC 2019 di Barcellona per scoprire P30, P30 Pro ma soprattutto lo smartphone pieghevole, Huawei è al lavoro su nuove tecnologie, come ci viene mostrato da questo brevetto depositato lo scorso novembre. Da Huawei P9 in poi, il brand si è voluto imporre nel mercato mobile soprattutto per il comparto fotografico dei propri smartphone, con soluzione hardware e software innovative. E questa tripla fotocamera “a liquido” non sembra essere da meno.

LEGGI ANCHE:
I possessori di smartphone Huawei e Xiaomi sono i più fedeli

Questa tripla fotocamera di Huawei promette performance mai viste su smartphone

Come riportato da un insider su un forum cinese, Huawei sta lavorando su una tripla fotocamera comprensiva di sensori RGB, B&W e ToF, disposti in senso verticale. Ma la cosa bizzarra è c'è del liquido all'interno. Non si tratta di una novità assoluta, anche se tale feature è integrata in dispositivi di settori ben diversi, come telescopi astronomici ed endoscopi medici.

Ma quale sarebbe il motivo di tutto ciò? Come specificato nel brevetto, la sezione con il liquido è inserita nel mezzo alle due lenti convenzionali. Applicando e cambiando voltaggio ai lati del modulo è così possibile ottenere un autofocus rapidissimo, dato che si parla di millisecondi per cambiare la messa a fuoco, praticamente equivalente alla vista umana. Inoltre, ciò permetterebbe uno zoom più ampio, oltre che uno spazio occupato ridotto ed un costo di produzione inferiore.

Anche se dubitiamo di vedere questa novità debuttare a bordo della gamma Huawei P30, il leak parla della sua implementazione a bordo di un modello in arrivo nel 2019. Secondo i rumors potrebbe trattarsi proprio di Huawei Mate 30, gamma sulla quale solitamente arrivano prima le innovazioni hardware rispetto agli altri modelli.


Non perdere alcuna notizia in tempo reale e le migliori offerte dedicate a Huawei nel canale Telegram dedicato!