OnePlus: gli utenti lanciano una petizione per il Project Treble

oneplus 5t, oneplus

oneplus 5t

Durante un AMA tenutosi la scorsa settimana, il noto produttore ha dichiarato ufficialmente che il nuovo OnePlus 5T (ma anche tutti i modelli precedenti) non riceverà il supporto al Project Treble di Google. La cosa ha lasciato di stucco gli utenti, nonostante il brand sia solito aggiornare costantemente i propri dispositivi, che – amareggiati – hanno indetto una petizione per richiedere all'azienda di tornare sui suoi passi.

OnePlus: la Community dice si al Project Treble e crea una petizione online

OnePlus logo

La petizione è stata presentata sul portale change.org e chiede – da parte di tutta la Community di OnePlus – che si rivaluti la decisione di non estendere il supporto al Project Treble di Google. Si tratta di una richiesta destinata direttamente a Carl Pei, cofondatore dell'azienda, e Pete Lau, CEO e fondatore. Insomma, al alcuni utenti non è andato proprio a genio il fatto che OnePlus 5T, 5, 3 e 3T fossero esclusi da Treble; quindi hanno deciso di ricorrere alle “maniere forti”.

Al momento, la petizione ha raccolto poco più di 5 mila firme in meno di una settimana, un risultato da non sottovalutare. L'obiettivo dichiarato è il raggiungimento di almeno 10 mila firme, in modo da ottenere – quasi per certo – l'attenzione del produttore. La petizione è disponibile al seguente link, qualora foste interessati a firmare.

Project Treble

Google-project-treble-aggiornamenti-3

Il progetto Treble, lanciato da Google, prevede una riorganizzazione dell'architettura stessa di Android in maniera modulare. In questo modo parte del sistema sarà separata dalle personalizzazioni proprietarie, in modo da rendere gli aggiornamenti più snelli e più rapidi nel rilascio. Per ora Treble è disponibile solo per i dispositivi che arriveranno con Android 8.0 Oreo nativo. Comunque, per i produttori è possibile adeguarsi realizzando delle release adatte a supportare il progetto; l'unico inconveniente è che ciò richiederebbe una rielaborazione completa del firmware proprietario. Molto probabilmente è proprio questo il passaggio che OnePlus vorrebbe evitare.


Discuti con noi dell'articolo e di OnePlus nei gruppi TelegramFacebook (OP6 e OP7 e OP7 Pro) dedicati! E non perderti nessuna notizia e offerte in tempo reale seguendo il canale  Telegram!

Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.