Ufficiale: Xiaomi SU7, SU7 Pro e SU7 Max, differenze e prezzi

xiaomi su7 su7 pro su7 max
Crediti: Xiaomi

A mesi di distanza dal primo annuncio ufficiale, oggi si è tenuta in Cina la presentazione definitiva che dà così inizio alla vendita di Xiaomi SU7, SU7 Pro ed SU7 Max. È un giorno storico per la compagnia fondata da Lei Jun, la prima che dopo essersi cimentata nel mercato degli smartphone ha deciso di gettarsi in prima linea nell’industria automobilistica. Adesso abbiamo tutte le informazioni sulla prima auto elettrica realizzata da Xiaomi, fra specifiche e prezzi.

Ecco differenze e prezzi di vendita fra Xiaomi SU7, SU7 Pro e SU7 Max

Inizialmente ne erano stati presentati solamente due modelli, ma adesso sappiamo che di auto elettriche ce ne sono tre: Xiaomi SU7, SU7 Pro ed SU7 Max. I prezzi di vendita, Xiaomi SU7 partono da un listino di 215.900 CNY (27.636€), salendo ai 245.900 CNY (31.477€) per SU7 Pro, lo stesso prezzo della variante base di Tesla Model 3, chiudendo con i 299.900 CNY (38.389€) necessari per SU7 Max; Xiaomi ha sottolineato che aveva inizialmente preventivato un costo di 350.000 CNY (44.802€) per SU7 Max, ma è poi riuscita ad abbassarlo.

Parlando di disponibilità, Xiaomi SU7 e SU7 Max saranno spedite da fine aprile, mentre per SU7 Pro bisognerà attendere fine maggio. Lei Jun ha anche annunciato una versione Founders Edition per SU7 ed SU7 Max, disponibile allo stesso prezzo in soltanto 5.000 unità dal 3 aprile; rispetto ai modelli standard, questa variante ha una scritta metallica “Founders Edition” sulla carrozzeria e negli interni e una targhetta numerata fissata sul volante e sugli specchietti retrovisori in fibra di carbonio.

Partendo da Xiaomi SU7, è un’auto elettrica dotata di un singolo motore elettrico HyperEngine da 299 CV, 220 kW, coppia di 400 Nm per una velocità massima di 210 km/h e un’accelerazione 0/100 km/h in 5,28 secondi; ha una batteria BYD con amperaggio di 73,6 kWh per un’autonomia di 668 km (350 km con 15 minuti di ricarica) e un sistema di guida autonoma Xiaomi Pilot Pro con varie fotocamere, radar a ultrasuoni e millimetrici e chip NVIDIA DRIVE Orin da 84 TOPS. Nella dotazione di serie sono compresi anche i sedili ventilati/riscaldati e un impianto audio da 10 speaker.

C’è poi Xiaomi SU7 Pro, che rispetto al modello standard ha la trazione integrale, una più capiente batteria CATL da 94,3 kWh che offre un’autonomia che tocca i 830 km (350 km con 15 minuti di carica) e l’aggiunta di sensore LiDAR e altri due radar millimetrici che aprono le porte alla piattaforma di guida autonoma più avanzata Xiaomi Pilot Max, alimentata da un doppio chip NVIDIA DRIVE Orin che sale a una potenza di 508 TOPS.

Chiudendo con Xiaomi SU7 Max, che si fregia di un doppio motore da 495 kW con trazione integrale, coppia di 838 Nm, velocità massima di 265 km/h e un’accelerazione 0/100 km/h in 2,78 secondi. Migliora anche la batteria CATL, che con un amperaggio di 101 kWh offre un’autonomia massima di 800 km e che in 15 minuti di carica ne offre 510. Al sistema infotainment vengono aggiunti schermo HUD da 65″ e un impianto audio da 25 speaker, e la dotazione comprende anche un alettone posteriore e sospensioni più pregiate.

Sai che siamo anche su WhatsApp? Iscriviti subito ai canali di GizChina.it e GizDeals per restare sempre informato sulle notizie del momento e sulle migliori offerte del web!

⭐️ Amazon ha annunciato le date del Prime Day 2024 (16 e 17 luglio): scopri tutti i dettagli dell'evento più atteso dell'anno e come seguire con noi le offerte in tempo reale (per non perdere nemmeno un'occasione)!