Recensione Tineco FLOOR ONE S5 Combo: il lavasciuga smart che diventa un aspirabriciole è davvero GENIALE

Che sia il periodo d'oro degli aspirapolvere lavasciuga è un dato di fatto. Soprattutto nell'ultimo anno, sono tante le persone che hanno deciso di mettere da parte il mondo degli aspirapolvere ciclonici a favore di quelli che funzionano ad acqua e che puliscono (davvero) anche il pavimento, e non solo per la loro funzione 2-in-1, ma soprattutto per una più semplice gestione dello sporco aspirato che, con l'acqua, è davvero semplicissimo da cestinare.

E nonostante io sia uno di queste persone, ho sempre sottolineato che il mondo degli aspirapolvere lavasciuga sia decisamente ricco di compromessi. Vuoi per il vincolo della capienza relativa ai contenitori per l'acqua, vuoi per la versatilità di questi prodotti che sono sostanzialmente utilizzabili solo sul pavimento.

Ebbene, in tutto il mercato dei lavasciuga c'è una sola azienda che è riuscita davvero a portare avanti l'evoluzione di questi particolari prodotti ed è proprio quella che, in un certo senso, ci ha scommesso per prima: Tineco.

Perché se con il suo ottimo Tineco Floor One S5 il brand ha introdotto una soluzione al problema della capienza dei serbatoi per l'acqua, è con il Tineco FLOOR ONE S5 Combo che ha dimostrato di avere una marcia in più e di conoscere (e voler superare) tutti i limiti di questi prodotti: l'S5 Combo è il primo lavasciuga trasformista 2-in-1 che non solo può funzionare come un dispositivo tradizionale, ma si può trasformare in un vero e proprio aspirabriciole.

Recensione Tineco FLOOR ONE S5 Combo: il lavasciuga smart che diventa un aspirabriciole è davvero geniale

Unboxing

Così come tutti i prodotti dell'azienda, anche il Tineco FLOOR ONE S5 Combo viene venduto con una confezione ricca di accessori, ben curata esteticamente e quasi compatta. Al suo interno troviamo:

  • Tineco Floor One S5 Combo;
  • Spazzola sostitutiva
  • Soluzione deodorante e detergente;
  • Filtro HEPA aggiuntivo;
  • Strumento di pulizia 3 in 1;
  • Base di ricarica e lavaggio;
  • Supporto HEPA da attaccare alla base;
  • Porta accessori da attaccare alla base;
  • Alimentatore;
  • Base per accessori aspirabriciole;
  • Contenitore sporco aspirabriciole;
  • Ugelli per aspirabriciole;
  • Manuale delle istruzioni.

Design e materiali

Da un punto di vista stilistico, il Tineco FLOOR ONE S5 Combo non si allontana molto dalla versione tradizionale ma, nonostante la tecnologia ad acqua che richiede generalmente corpi piuttosto ingombranti, in realtà è un prodotto decisamente più compatto e leggero. Pesa 3.8 Kg a differenza dei 4.5 Kg del fratello maggiore e la struttura è tutto sommato simile, eccezion fatta per il sistema di “trasformazione” che gli permette di diventare un aspirabriciole senza fili. Questa compattezza ha però richiesto una diminuzione generale di tutte le componenti: a partire dalla batteria, fino ad arrivare ai contenitori dell'acqua, il Tineco FLOOR ONE S5 Combo sembra una versione miniaturizzata dell'S5 tradizionale.

Per rendere possibile il suo doppio utilizzo infatti, l'azienda ha fatto un piccolo passo indietro sul (grande) passo in avanti fatto con la linea S5, portando nuovamente la capienza dei contenitori dell'acqua pulita e dell'acqua sporca ai soliti 0.5 L e 0.45L, rendendoli così praticamente identici a quelli presenti nella stragrande maggioranza dei modelli competitor.

Ciò che qualsiasi altro aspirapolvere lavasciuga non ha però, è il meccanismo di smontaggio del motore di aspirazione che, una volta disancorato dalla struttura principale, può essere collegato ad un ulteriore contenitore per lo sporco ed utilizzato come aspirabriciole portatile al quale è possibile collegare due estensioni tipiche di questi prodotti.

Ciò che davvero manca però, è una prolunga con una spazzola motorizzata tradizionale, che gli permetterebbe di poter essere utilizzato come un normale aspirapolvere. Insomma, il punto è questo: per il pavimento il Tineco FLOOR ONE S5 Combo deve essere utilizzato necessariamente con la configurazione ad acqua, per tutto il resto può essere utilizzato nella configurazione aspirabriciole.

Nella zona posteriore della scocca, è stato inserito un tasto con il quale si potrà disattivare l'assistente vocale integrato, che tra le altre cose parla in italiano, ed attivare il WiFi per la connessione all'applicazione di Tineco: diciamolo, non è questa la funzione che rivoluziona l'esperienza utente, ma è un buon modo per tenere sotto controllo lo stato della ricarica ed eventuali problemi relativi ai filtri o alle meccaniche dell'aspirapolvere.

Superiormente è stato inserito un display leggermente meno “avanzato” di quello che troviamo nell'S5, con il quale si potranno comunque tenere sotto controllo tutte le informazioni relative alla pulizia e alla batteria, compresa la potenza di aspirazione automatica.

Ad ogni modo, la spazzola motorizzata non è sostituibile e di certo non permetterà l'utilizzo dell'aspirapolvere lavapavimenti con angolazioni prossime ai 180°, ma la sua struttura solida e ben progettata, eviterà perdite d'acqua dai serbatoi e dal circuito di lavaggio: quando si utilizza l'aspirapolvere, nonostante venga di fatto spruzzata dell'acqua a pressione sul pavimento, non capiterà mai e poi mai di trovare pozze d'acqua.

Aspirazione e lavaggio

Utilizzare il Tineco FLOOR ONE S5 Combo è semplicissimo, sia che lo si utilizzi come tradizionale lavasciuga che lo si utilizzi come aspirabriciole. Nella prima configurazione, basterà riempire il contenitore dell'acqua pulita, che può essere arricchito anche dal detergente profumato incluso nella confezione, impugnarlo e premere il tasto di avvio.

E la stessa semplicità si avrà qualora lo si volesse utilizzare come aspirabriciole: basterà estrarre il motore, collegarlo agli accessori e premere il tasto di avvio. Anche in questo caso le modalità di aspirazione sono due ma, a mio avviso, è sempre consigliabile utilizzarlo nella modalità automatica, con la quale il Tineco FLOOR ONE S5 Combo gestirà in maniera del tutto autonoma la potenza d'aspirazione (e la quantità di acqua utilizzata) in base allo sporco rilevato sul pavimento grazie al sensore iLoop.

Le prestazioni della spazzola motorizzata sono pressoché identiche, così come la sua capacità migliorata per la pulizia dei bordi, che permette al dispositivo di aspirare senza problemi anche in prossimità di battiscopa e mobili.

Ma indipendentemente dalla modalità di pulizia utilizzata (io, per sicurezza, utilizzo sempre quella massima), in questi giorni di test con il Tineco FLOOR ONE S5 combo mi sono trovato egregiamente: come si comporta in fase di aspirazione e lavaggio dei pavimenti? Nello stesso modo egregio al quale l'azienda ci ha abituato con gli altri suoi prodotti. E la stessa qualità la si trova senza dubbio anche nella modalità aspirabriciole, anche se in questo caso un appunto è doveroso: nonostante il dispositivo garantisca una buona potenza di aspirazione, nella modalità aspirabriciole è un filino sotto le prestazioni che si avrebbero con un aspirapolvere ciclonico di tipo tradizionale. Ma, secondo me, è il giusto compromesso da pagare per avere un prodotto che aspira e lava davvero i pavimenti, e che può essere utilizzato anche in altre modalità.

Anche con il Tineco FLOOR ONE S5 Combo poi, una volta terminata la pulizia dei pavimenti e posizionato il dispositivo sulla base di ricarica a pavimento, basterà premere un solo tasto per dar via al sistema di pulizia automatica: in pochi istanti nizierà ad auto-pulirsi, e lo farà utilizzando proprio l'acqua, in modo da eliminare qualsiasi residuo di sporco. Il mio consiglio, è quello di utilizzare questa modalità al termine di ogni lavaggio e, soprattutto, di lavare bene il contenitore dell'acqua pulita quando non lo si utilizzerà più per evitare il formarsi di cattivi odori.

App e funzioni smart

In maniera del tutto analoga al fratello maggiore, anche il Tineco FLOOR ONE S5 Combo integra un assistente vocale con il quale verranno comunicate tutte le informazioni più importanti che, tra le altre cose, è possibile configurare anche in italiano tramite l'app di Tineco, disponibile sia per Android che per iOS.

L'accoppiamento con l'app avviene tramite il modulo WiFi integrato nel dispositivo, è semplicissimo e richiederà al massimo 2 minuti. Da qui in poi potrete controllare lo stato di carica della batteria, lo stato dell'acqua pulita e sporca, mutare la voce o far partire la pulizia automatica qualora l'aspirapolvere sia stato posizionato sulla base di ricarica.

Autonomia della batteria

Come vi ho già anticipato, con il Tineco FLOOR ONE S5 Combo l'azienda ha dovuto fare un piccolo passo indietro anche in quanto a capienza della batteria. Il motivo è probabilmente la necessità di rendere il dispositivo più leggero e maneggevole per l'utilizzo come aspirabriciole, ma in questo modello l'autonomia di pulizia scende dai circa 30 minuti di utilizzo che si avrebbero con la 4000 mAh dell'S5 tradizionale, ai circa 20 minuti di pulizia nella modalità di aspirazione automatica.

Prezzo e considerazioni

Il prezzo di vendita del Tineco FLOOR ONE S5 Combo è di 449,00 euro su Amazon, inferiore quindi a quello dell'S5 tradizionale. Un prodotto che ci è piaciuto moltissimo, dal quale il modello 2-in-1 eredita tutte le qualità costruttive e il principio di funzionamento, arricchendolo con la possibilità di trasformarsi in un aspirabriciole.

Certo, lo fa con un prezzo da pagare soprattutto in quanto a capienza dei serbatoi, il che vuol dire che per ambienti grandi capiterà certamente di dover svuotare l'acqua sporca e riempire l'acqua pulita, ma qualora si abbia la necessità di acquistare un lavasciuga che garantisce un'ottima pulizia del pavimento e che permetta anche l'aspirazione di briciole e polvere su mobili, in auto eccetera, il Tineco FLOOR ONE S5 Combo è l'unica (ottima) opzione disponibile.




N.B. Se non doveste visualizzare il box con codice o il link all'acquisto, vi consigliamo di disabilitare l'AdBlock.

Volantino