Recensione Ecovacs Deebot Ozmo920: robot aspirapolvere economico ma POTENTE come un top di gamma

Nel mondo dei robot aspirapolvere, c'è un'azienda che nel tempo è riuscita a conquistare l'attenzione degli utenti ed una gran fetta di mercato, anche e soprattutto grazie a prodotti caratterizzati da un ottimo rapporto qualità prezzo e dotati di funzionalità avanzate che in poco tempo ne hanno fatto molto discutere.

Uno di questi è senza dubbio il Deebot 950, prodotto proprio da Ecovacs, un robot aspirapolvere molto acclamato dagli utenti di questo particolare mercato e che fa parte di una famiglia di prodotti, in grado di coprire tutte le fasce di prezzo. Oggi parleremo del suo fratello minore, l'Ecovacs Deebot Ozmo920, un robot aspirapolvere che lava anche i pavimenti: riuscirà la versione più economica della famiglia Deebot a tenere il passo dell'ottimo 950?

Recensione Ecovacs Deebot Ozmo920

Contenuto della confezione

Così come la versione più costosa, anche l'Ecovacs Deebot Ozmo920 è venduto con una confezione decisamente ricca. Sono presenti la base di ricarica, la base per passare il panno umido, due panni usa e getta, ben quattro spazzole laterali (con due di ricambio) e – chiaramente – il robot, che integra la vaschetta per la polvere e il cassetto per l'acqua.

Design e materiali

Il design dell'Ecovacs Deebot Ozmo920 è molto simile a quello di altri prodotti della sua categoria, integra una torretta nella quale è stato inserito un laser ruotante grazie al quale sarà in grado di realizzare la planimetria dell'ambiente in cui è utilizzato, mentre le ruote sono grandi abbastanza per riuscire anche a salire sui tappeti: in realtà, potrebbe capitare che non ci riesca subito, ma dopo qualche tentativo il robot aspirapolvere riesce sempre a farcela.

Entrambi i contenitori utili per la pulizia hanno una buona capienza, mentre le due spazzole laterali utilizzate ed incluse nella confezione sono realizzate con una struttura mista tra gomma e setole, perfetta per raccogliere lo sporco su ogni possibile materiale.

Applicazione

Il tutto viene gestito da un'applicazione per iOS ed Android realizzata molto bene (anche se in alcuni aspetti sembra forse troppo “vecchia”), al cui primo avvio sarà necessario connettere il robot aspirapolvere alla rete WiFi, per poi dare il via alla prima pulizia, con la quale il sistema mapperà l'ambiente per poi generare una planimetria estremamente precisa di tutta la casa: solo in questa prima pulizia, il mio consiglio è quello di aprire tutte le porte ed eliminare qualsiasi ostacolo dal pavimento, in modo che l'Ecovacs Deebot Ozmo920 riesca a generare una mappatura precisa il più possibile.

I sensori integrati nell'aspirapolvere riusciranno anche a distinguere i tappeti, il che porterà ad un doppio vantaggio: non solo il robot riuscirà a modificare la potenza d'aspirazione una volta sul tappeto, ma ne mostrerà anche la presenza sulla mappa, in modo da evitarli automaticamente in fase di lavaggio. Chiaramente, una volta creata la planimetria della casa, si potranno impostare dei muri virtuali (oltre i quali il robot non procederà), oppure escludere delle intere zone della casa. È comunque molto importante di attivare anticipatamente la modalità avanzata di pulizia, in modo da poter poi utilizzare una delle funzioni più interessanti del sistema di Ecovacs: la pulizia a zone.

Perché è proprio tramite questa funzione che si potrà comandare al robot se pulire l'intera casa, oppure una stanza o una zona in particolare, programmando anche la pulizia quotidiana giornaliera. È poi possibile attivare la funzione multi-livello, che permetterà di generare mappe dei diversi piani della casa, anche se in questo caso il robot e la base di ricarica andranno spostati manualmente.

Il robot poi parla anche in italiano, un particolare non da poco, ed integra uno speaker con un volume di riproduzione molto elevato. Nelle impostazioni è anche presente la funzione “non disturbare” a fasce orarie, e si potrà attivare la modalità di pulizia continua con la quale il robot, nel caso di batteria scarica, tornerebbe alla base a ricaricarsi per poi continuare la pulizia dove è stata sospesa.

È infine possibile associare l'account Ecovacs ad un assistente digitale, come Google Assistanta e Alexa, con i quali sarà possibile dare il via alla pulizia o stopparla, semplicemente utilizzando la voce.

Potenza di aspirazione e pulizia – Ecovacs Deebot Ozmo920

In termini di potenza d'aspirazione e qualità della pulizia, l'Ecovacs Deebot Ozmo920 si può tranquillamente paragonare ad uno dei tanti top di gamma di aziende più famose, arrivando però a costare addirittura quasi la metà. Il posizionamento del robot, la fase di pulizia e il rilevamento degli ostacoli sono molto metodici, e il robot aspirapolvere tenterà di pulire perfettamente tutta la superficie del pavimento.

Sull'applicazione è anche possibile tenere sotto controllo la posizione del robot in tempo reale, ed avere una mappa delle zone in cui è robot è già passato a pulire, con tanto di evidenziazione del percorso effettuato e dei relativi movimenti. Qualora inoltre si decidesse di utilizzare anche la funzione mop, con la quale il robot spruzzerà dell'acqua sul pavimento (che vi consigliamo di arricchire con dell'aceto di vino bianco), si potrà scegliere tra 4 diversi livelli di intensità, in modo che la capienza del serbatoio possa essere sufficiente anche per un'intera fase di pulizia di un ambiente di grosse dimensioni, evitando la necessità di riempirlo a metà pulizia: la modalità mopping si attiverà automaticamente al montaggio della struttura per il panno in microfibra.

La rumorosità non è per niente eccessiva, eccetto qualora il sistema dovesse rilevare superfici particolari (come tappeti), e per pulire un ambiente di circa 100 metri quadrati, il robot lavorerebbe circa un'ora: la pulizia è molto rapida, proprio grazie all'ottima mappatura ambientale. Purtroppo ho notato una difficoltà forse più marcata rispetto al modello più costoso della stessa azienda, nel riuscire a rilevare e – soprattutto – ad evitare gli ostacoli.

Batteria

È proprio la batteria uno dei fattori che più distinguono l'Ecovacs Deebot Ozmo920 dal suo fratello maggiore: se l'Ecovacs Ozmo 950 garantisce circa 3 ore di pulizia continua, la versione più economica è in grado di lavorare per poco meno di 2 ore: ma è comunque un buon risultato, perché con un'unica carica riuscirebbe a pulire un ambiente di circa 200 mq. I tempi di ricarica invece sono molto lunghi: per una carica completa potrebbero essere necessarie circa 4 ore.

Prezzo di vendita e conclusioni – Ecovacs Deebot Ozmo920

Il prezzo di vendita dell'Ecovacs Deebot Ozmo920 è di 540 euro, ma su Amazon è sempre possibile portarselo a casa in sconto, con un risparmio che certe volte supera i 100 euro: nel momento in cui stiamo scrivendo questa recensione, ad esempio, è in vendita a 449 euro.

E si tratta di un prezzo più che giusto per un prodotto di questa qualità, che in termini di potenza, funzionalità e navigazione potrebbe essere senza dubbio paragonato a modelli più famosi che costano il doppio del prezzo. Certo, l'autonomia della batteria non è delle migliori del mercato, ma considerando che con un'unica carica il Ecovacs Deebot Ozmo920 riuscirebbe a pulire senza problemi un ambiente oltre i 150 metri quadrati, la sua autonomia potrebbe essere considerata più che sufficiente per molte persone.

449,98€
disponibile
12 nuovo da 449,98€
1 usato da 412,07€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 27/09/2020 23:21
⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .