Huawei e 5G: gli USA mettono in guardia l’Italia da possibili accordi

huawei italia 5g

Sembra che la questione fra Trump e Huawei non sia destinata ad avere un lieto fine. Abbiamo visto, infatti, che nel corso delle passate settimane i rapporti sono diventati ancora più difficili tra queste due entità politiche. Huawei ha perso parte della propria credibilità qui in Europa, restando però un punto fermo per tanti altri Paesi. Soprattutto riguardo le infrastrutture sul 5G, la polemica è ancora aperta, con gli Stati Uniti che non vogliono in nessun modo sfruttare la tecnologia cinese. Questi, tra l'altro, stanno mettendo in guardia anche tutti gli alleati, compresa ovviamente l'Italia.

Mike Pompeo avverte l'Italia sui rischi del 5G di Huawei

Huawei 5G

Tutta la questione che, in questi mesi, vede contrapporsi gli Stati Uniti e Huawei, nasce proprio dalle infrastrutture del 5G. Huawei, in tale campo, è la migliore azienda al mondo e sta, pian piano, creando una rete molto vasta. Alcuni Paesi sono contro questo tipo di politica e, gli Stati Uniti su tutti, sono convinti che tale rete possa mettere in serio pericolo la sicurezza nazionale. Negli ultimi giorni, poi, ci ha fatto visita Mike Pompeo, Segretario di Stato degli USA, mettendoci in guardia sui possibili pericoli derivanti dall'espansione economica della Cina.

Questi ha ribadito che un coinvolgimento del nostro territorio nel 5G di Huawei, potrebbe mettere in serio pericolo la nostra sicurezza e quella degli USA. Questo costringerebbe Trump a rivedere, quindi, i propri accordi con l'Italia, ponendo davanti a tutto l'integrità del proprio Paese. Nonostante questo, l'Italia non ha intenzione di mettere in pericolo la propria sicurezza, quindi tutte le scelte future verranno fatte in funzione di questo aspetto.

Tale vicenda, comunque, non è ancora giunta alla conclusione. Da parte degli Stati Uniti, infatti, c'è la ferma volontà di contrastare la Cina, non solo dal punto di vista commerciale, facendo leva anche sui propri alleati. Non sappiamo, quindi, come reagiranno i nostri politici a tale monito: continueremo nel nostro processo di sviluppo, collaborando con Huawei per il 5G, o daremo retta agli USA e studieremo una soluzione alternativa?


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.