A volte ritornano: il CEO di LeEco si fa vivo ma non per quello che vorreste

LeEco

Come gli appassionati ben sapranno, le vicissitudini di LeEco hanno avuto ripercussioni devastanti per il CEO Jia Yueting (o meglio, sarebbe l'opposto, per amor di precisione), l'ultima delle quali è l'impossibilità di viaggiare in treno e in aereo in Cina. Dopo mesi e mesi di silenzio, l'ex dirigente del brand è tornato a farsi sentire, ma frenate i bollenti spiriti, perché non ha niente a che fare con quello che state pensando (purtroppo).

Il CEO di LeEco parla di Faraday Future, della futura IPO e del nuovo modello FF81

LeEco Faraday Future

Nonostante il gelo di qualche tempo fa, sembra che le cose con Faraday Future stiano andando per il verso giusto, tanto da portare Jia Yueting a fare una serie di annunci al riguardo. I problemi finanziari del brand automobilistico (in diretta competizione con Tesla) sarebbero stati sanati grazie ad un intervento dell'Hong Kong International Arbitration Center contro Evergrande Health, che avrebbe permesso di trovare nuovi finanziamenti.

Gli stessi arriverebbero da EVAIO, società legata al settore delle blockchain, la quale dovrebbe contribuire con un investimento di 900 milioni di dollari in tre anni. Inoltre, sembra che sia stata pianificata una IPO per Faraday Future nel 2020 e che Yueting stia preparando il terreno per quel momento. Le novità non finiscono qui ed arriva anche l'annuncio di un nuovo modello, FF81, che sarà prodotto in California.

Insomma, la situazione dell'ex CEO di LeEco ed il suo travagliato rapporto con la giustizia cinese non sono ancora state chiarite, ma in tutta questa confusione una cosa è certa: gli utenti continuano ad attendere il ritorno di LeEco, un ritorno che – a quanto pare – potrebbe non arrivare mai.

[su_app]