Recensione Google Pixel 7a: tutto quello di cui hai bisogno, a 500 euro

Recensione Google Pixel 7a migliore smartphone economico compatto display fotocamera prestazioni promozioni prezzo sconto italia coupon

Non c’è niente da fare: a me gli smartphone Google piacciono tantissimo. Mi piace il design, mi piace l’interfaccia, mi piace quella particolare “grana” che sono in grado da dare alle fotografie che scattano. Insomma, l’avrete capito: mi piacciono.

Ma è come se il brand voglia continuare a perseverare nei suoi errori. E no, non parlo di compromessi hardware che, va detto, in uno smartphone come il Google Pixel 7a che costa poco più di 500 euro è naturale che ci siano, ma parlo di una cosa molto più importante e che, volenti o nolenti, sono convinto ne tenderà a limitare le vendite: il tempo.

Perché, vedete, quando ad esempio Honor ha iniziato ad introdurre nel mercato prima le versioni “lite” dei suoi prodotti, per poi presentare i top di gamma, inizialmente non riuscivo a capirne il motivo. Ma poi ci sono arrivato: vendere prima la versione economica della propria lineup è geniale, perché in questo modo non verrebbe mai messo in disparte per via del calare dello street price dei modelli più potenti.

Insomma, mi rendo conto che è un discorso un pochino contorto, ma provate a seguirmi in questo ragionamento anche con il Google Pixel 7a: costa 509 euro, ed ha davvero un buon rapporto qualità prezzo, ma chi lo comprerà sapendo che ormai lo street price del Google Pixel 7 è sceso (più o meno) intorno alla stessa cifra? Cifra alla quale, per inciso, è possibile acquistare un Pixel 6 Pro.

Recensione Pixel 7a: è il Re dei compatti, ma ha un problema

Design e materiali

Grande 152 x 72,9 x 9 mm e pesante 193 grammi, il Google Pixel 7a non eredita dagli altri Pixel solo il processore, ma tutta la linea di stilistiche l’azienda ha introdotto a partire dalla serie 6. Il design è pulito, le colorazioni sono tipicamente in stile Google, e continua ad avere il camera bump orizzontale che, però, in questo modello è leggermente meno marcato rispetto a quello dei suoi fratelli maggiori. E no, se l’anno scorso il camera bump del 6a era più compatto per via di un sensore fotografico piccolo e “datato”, quest’anno questa compattezza è dovuta perlopiù all’ottimo processo di ingegnerizzazione di Google, che è riuscita a inserire un nuovo sensore da 64 megapixel.

Tutta la zona anteriore è occupata da un pannello OLED da 6.1”, in cui sono dell’idea che Google avrebbe potuto fare qualcosa in più sull’ottimizzazione delle cornici o, quantomeno, per renderle simmetriche, e tutta la scocca è realizzata in alluminio, vetro e plastica riciclati che lo rendono conforme alla certificazione IP67 per la resistenza ad acqua e polvere.

Recensione Google Pixel 7a migliore smartphone economico compatto display fotocamera prestazioni promozioni prezzo sconto italia coupon

Va detto però che rispetto all’anno scorso, Google Pixel 7a perde un po’ quel senso di “compattezza e leggerezza” della generazione precedente, ed il motivo è dovuto ad un sostanzioso aumento di peso: se ricordate, la versione dell’anno scorso dello smartphone economico di Google pesava 178 grammi, ben 15 grammi in meno del Google Pixel 7a.

Display

Ora, tempistiche a parte, va detto che quelli di Google è come se avessero ascoltato tutte le nostre “critiche” fatte al 6a, migliorando (e pure parecchio) alcune delle limitazioni hardware che praticamente tutti gli addetti ai lavori hanno riscontrato nella generazione precedente. A partire dal display che continua ad essere un OLED da 6.1”, ma che fa un grande passo in avanti sia in termini di refresh rate che in termini di luminosità.

Recensione Google Pixel 7a migliore smartphone economico compatto display fotocamera prestazioni promozioni prezzo sconto italia coupon

E già, perché quei “maledetti” 60 Hz del Pixel 6a hanno finalmente lasciato il posto ai 90 Hz che troviamo nel Google Pixel 7a e, credetemi, la differenza è palese. Insomma, ci voleva.

Nella recensione del Pixel 6a scrissi “se Google avesse pensato di integrare un pannello in grado di arrivare almeno a 90 Hz, con la compattezza e le rifiniture del Google Pixel 6a avrebbe davvero fatto centro.” e quindi sì, Google ha fatto centro.

Recensione Google Pixel 7a migliore smartphone economico compatto display fotocamera prestazioni promozioni prezzo sconto italia coupon

Anche perché le immagini sono di qualità, la luminosità è più che sufficiente anche per un utilizzo in condizioni di luce diretta, e la gestione della retroilluminazione è molto più fluida nel passaggio da ambienti illuminati ad ambienti bui e viceversa.

Hardware e prestazioni

E se alla compattezza e al buon display, ci si aggiunge lo stesso identico processore che si trova anche nei modelli più grandi: il Tensor (G2),  la seconda generazione del SoC creato in collaborazione con Samsung e progettato appositamente per gli smartphone di Google. Non cambia il processo produttivo, che rimane a 5 nm, non sono cambiati i due core prime X1, mentre nella nuova versione del SoC di Google i due core intermedi sono basati su Cortex A78 anziché A76 ed è stata utilizzata c’è una nuova TPU più potente.

Recensione Google Pixel 7a migliore smartphone economico compatto display fotocamera prestazioni promozioni prezzo sconto italia coupon

Ed è un processore che continua ad essere uno di quei SoC che non puntano tanto alle performance nude e crude, ma all’ottimizzazione dei processi di machine learning e alla gestione della parte relativa alla fotocamera che, come vedremo, nei nuovi Pixel viene arricchita con delle funzionalità molto interessanti. La memoria RAM è da 8 GB di tipo LPDDR5, mentre la memoria interna è di 128 GB ma, purtroppo, è stata usata memoria UFS 3.1, decisamente meno prestante della USF 4.0 che troviamo ad esempio sul Samsung Galaxy S23.

C’è però da considerare una cosa: Google Pixel 7a non è uno smartphone da acquistare se si vuole solo giocare. E non lo sono perché effettivamente questo ridimensionamento della GPU si fa sentire anche nei benchmark che, tra le altre cose, il brand pare non voglia vengano eseguiti sui nuovi smartphone: tramite il Play Store non è possibile installare alcuna app per il test delle prestazioni, ed anche installando gli APK manualmente, alcuni test vengono bloccati dal sistema.

Recensione Google Pixel 7a migliore smartphone economico compatto display fotocamera prestazioni promozioni prezzo sconto italia coupon

Sono però riuscito a portare a termine il test con AnTuTu ed il relativo stress test, dal quale è stato evidenziata una tendenza alla conservatività delle frequenze di funzionamento dei singoli core e alle relative prestazioni, in cui è come se il sistema liberasse tutta la potenza del SoC solo quando strettamente necessario. Il concetto effettivamente ha un senso ma solo il tempo ci dirà se la strada intrapresa da Google è quella giusta: a mio avviso il brand sta semplicemente dimostrando che la parte di elaborazione neurale sta diventando più importante di quella che è la classica coppia GPU/GPU. Fatto sta che in questo modo l’autonomia guadagna almeno un 10% in più rispetto a quanto accadeva l’anno scorso, a parità di capienza della batteria.

È chiaro quindi che stiamo parlando di un “piccolino” che ha dentro di sé tutte le prestazioni dei più grandi. Il sistema operativo è sempre fluido, è ricco di funzionalità che sfruttano l’AI di Google, non c’è mai alcun rallentamento ma continua ad avere il solito problema dei Tensor: il surriscaldamento.

Recensione Google Pixel 7a migliore smartphone economico compatto display fotocamera prestazioni promozioni prezzo sconto italia coupon

Potrà capitare talvolta, quando si eseguono operazioni complesse o si riproducono giochi in 3D complessi, che lo smartphone tenda a scaldare verso la zona del camera bump. Detto questo però, anche nel Google Pixel 7a l’audio in capsula è da primo della classe, ome la connettività alle reti WiFi 6E e l’audio stereo. Ottimo il sistema di feedback aptico che in questa generazione è migliorato tantissimo, bene ma non benissimo la ricezione del segnale cellulare: con una sim Vodafone non ho avuto alcun problema, ma con la sim Iliad invece mi è sembrata un po’ sotto tono.

Molto ma molto meglio il sensore per le impronte digitali integrato sotto lo schermo che è decisamente più veloce rispetto a quello dell’anno scorso ma che, diciamola tutta, è ancora un po’ sotto tono rispetto ai competitor, ed ottimo il nuovo sistema di sblocco con il volto che sfrutta il machine learning del nuovo processore di Google ma con il quale, purtroppo, è possibile solo eseguire lo sblocco del dispositivo e non l’autenticazione di applicazioni come quelle bancarie.

Fotocamera

Per come la vedo io, poi, quello delle fotocamere è uno dei comparti più simbolici di questo Google Pixel 7a. E lo è per un motivo ben preciso: Google ha abbandonato il sensore Sony IMX363 visto nella generazione precedente, a favore di un un nuovo sensore da 64 megapixel Quad Bayer f/1.89, che è accompagnato da una fotocamera ultrawide da 13 megapixel f/2.2 con un field of view di 120°. Quindi sì, il Google Pixel 7a ha una principale più risoluta di quella che troviamo nel 7 liscio.

Ma, a prescindere da questo, lasciatemi dire che la differenza tra la fotocamera del Google Pixel 7a e quella della generazione precedente è palese. Le immagini risultano molto più realistiche in quanto a saturazione e tonalità, le immagini scattate con la nuova generazione dello smartphone di casa Google si contraddistinguono per una migliore gestione dei chiaroscuri e per un HDR in linea generale ancora migliore rispetto a quello (già ottimo) che caratterizza le foto scattate con la generazione precedente.

Ed è così anche quando si vanno a scattare fotografie notturne, condizione in cui il gap qualitativo tra il sensore principale e quello secondario si fa notare leggermente di più, ma allo stesso modo il piccolino di casa Google riesce a garantire immagini molto più naturali rispetto alla generazione precedente, con un’ottima gestione della gamma dinamica ed una velocità di elaborazione da top di gamma.

Tutte migliorie che non dipendono solo dai nuovi sensori, ma soprattutto dalla presenza del Tensor (G2). Perché è proprio nell’applicazione fotocamera che il nuovo SoC di Google mostra i muscoli e si dimostra (quasi) sempre in grado di garantire una migliore elaborazione relativa alla fotografia computazionale che, tra le altre cose, è anche più veloce rispetto alla prima generazione del processore.

Con il Tensor (G2) inoltre, Google ha introdotto interessanti miglioramenti anche nello zoom 2x, che con i nuovi smartphone non è più uno “zoom digitale” ma grazie al sensore e alla potenza di elaborazione del processore, effettua un vero e proprio ritaglio delle immagini catturate dall’ottica. I risultati sono notevolmente migliori e sono al pari della modalità ritaglio 2x che Apple ha introdotto con i nuovi iPhone 14. 

Recensione Google Pixel 7a migliore smartphone economico compatto display fotocamera prestazioni promozioni prezzo sconto italia coupon

Buoni i video, che godono di un’ottima stabilizzazione ottica ed elettronica, e che possono essere registrati sfruttando le ormai tipiche e molteplici modalità di stabilizzazione possibili proprio grazie al Tensor (G2). Purtroppo però, qualora si volesse registrare in 4K a 60 fps, il tutto sarebbe limitato alla fotocamera principale.

Nella media poi la fotocamera frontale da 13 megapixel f/2.2 che ha un buon field of view di 95 gradi e che sfrutta tutte le funzionalità AI che Google ha pensato soprattutto per le videoconferenze .

Software

Ovviamente, Google Pixel 7a arriva sul mercato con Android 13, il tutto personalizzato dall’esperienza Pixel che, alla fine, è praticamente una versione stock di Android ma con qualche piccola funzione in più. Ci sono i temi Android, la possibilità di trascrivere in tempo reale messaggi e chiamate, aggiungere sottotitoli già tradotti in riproduzione ed avere tutte le potenzialità di Google Translate praticamente in qualsiasi applicazione venga eseguita.

Continua ad essere presente la funzione Now Playing che mostrerà nella lock screen in tempo reale qualsiasi brano sia in riproduzione nell’ambiente in cui ci si trova e, insomma, tutte queste chicche assieme al fatto che si nota palesemente quanto il software lavori a braccetto con l’hardware, rendono a mio parere l’esperienza Pixel la più piacevole ed immediata nel mondo Android.

Il sistema nel complesso è decisamente fluido, non c’è mai un lag, e poi è importante ricordarsi che i Pixel sono tra gli smartphone che si aggiornano più rapidamente alle nuove versioni del sistema operativo, e per il numero maggiore di anni: il brand garantisce minimo 5 anni di aggiornamenti di sicurezza e mette a disposizione la VPN di Google One senza costi aggiuntivi.

Autonomia della batteria e ricarica

Nonostante l’aumento di 15 grammi di peso poi, la batteria del Google Pixel 7a è leggermente meno capiente di quella utilizzata nella generazione precedente: si passa dai 4410 mAh del Pixel 6a ai 4300 mAh della nuova generazione che, no, non fanno gridare al miracolo e non mi hanno mai permesso di superare le 5 ore circa di display acceso.

Recensione Google Pixel 7a migliore smartphone economico compatto display fotocamera prestazioni promozioni prezzo sconto italia coupon

Va detto però il Tensor (G2) è un SoC molto particolare, che gestisce l’energia in maniera diversa rispetto ai processori di Qualcomm, e che tende a consumare molto quando lo si sfrutta per particolari funzionalità, come la fotocamera o i giochi, altrimenti è decisamente meno energivoro.

Un po’ deludente la ricarica “veloce” a 18 watt, che richiederà un bel po’ per portare lo smartphone dallo 0 al 100%, molto bene il fatto che il brand abbia finalmente deciso di integrare la ricarica wireless, grande assente della generazione precedente.

Prezzo e considerazioni

Il prezzo di vendita del Google Pixel 7a è di 509 euro e lo si potrà acquistare in bundle con un paio di Pixel Buds A in omaggio. Inutile quindi dire che il posizionamento è ottimo, soprattutto perché stiamo parlando di un top di gamma, in cui sono state eliminate alcune funzionalità, in grado di fare tutto ciò che gli si chiede maledettamente bene.

Recensione Google Pixel 7a migliore smartphone economico compatto display fotocamera prestazioni promozioni prezzo sconto italia coupon

Il suo problema principale però non dipende dalle sue caratteristiche: allo stesso prezzo si potrebbe acquistare un Pixel 7 (che non è molto diverso, è vero, ma qualcosa in più la ha), oppure addirittura un Pixel 6 Pro o, di nuovo, un Samsung Galaxy A54 che però personalmente considero di una categoria inferiore rispetto al nuovo gioiellino di Google o lo Xiaomi 13 lite che, anche no.



N.B. Se non doveste visualizzare il box con codice o il link all’acquisto, vi consigliamo di disabilitare l’AdBlock.

⭐️ Amazon ha annunciato le date del Prime Day 2024 (16 e 17 luglio): scopri tutti i dettagli dell'evento più atteso dell'anno e come seguire con noi le offerte in tempo reale (per non perdere nemmeno un'occasione)!
RASSEGNA PANORAMICA
Unboxing
Design e materiali
Display
Hardware e prestazioni
Fotocamere
Software
Batteria e ricarica
Prezzo
Articolo precedenteXiaomi 14 e WLG High-Lens: come migliorerà la fotocamera
Articolo successivoIl nuovo Google Search IA sfida Bing (ma gli umani sono ancora importanti)
Dario Caliendo
Nel mondo della tecnologia dal lontano 2007, ingegnere informatico di formazione, condivide la sua passione per il tech con quella per gli animali e per la buona cucina. Crede che la tecnologia debba essere sempre alla portata di tutti, e per questo ama spiegarla nel modo più semplice e chiaro possibile. Le recensioni sono il suo pane quotidiano.
recensione-google-pixel-7a Non c'è niente da fare: a me gli smartphone Google piacciono tantissimo. Mi piace il design, mi piace l'interfaccia, mi piace quella particolare "grana" che sono in grado da dare alle fotografie che scattano. Insomma, l'avrete capito: mi piacciono. Ma è come se il brand...