Il sensore ID nel display di Xiaomi Mi 11 potrebbe salvarvi la vita

xiaomi mi 11
OnePlus Nord N10

Più si indaga, più si scoprono novità interessanti per il nuovo Xiaomi Mi 11, già premiato per il suo display quasi perfetto. Da un lato c'è la scelta di seguire il trend di Apple per la confezione, dall'altro di implementare features inedite. Lo dimostra anche con il comparto fotografico, non molto avanzato lato hardware ma con novità software di tutto rilievo. E come tutti i top di gamma di ultima generazione, anche Mi 11 è dotato di un sensore ID nel display. Ma a differenza del resto dei produttori, quello di Xiaomi ha dalla sua una feature molto particolare e mai vista prima d'ora.

Come annunciato in sede di presentazione, il sensore ID di Xiaomi Mi 11 è in grado di fungere da misuratore di battiti cardiaci. Differentemente dai sensori ad ultrasuoni di Samsung, questo si basa sempre sulla tecnologia ottica, pertanto al di sotto dello schermo c'è una fotocamera che scansiona il polpastrello con l'impronta registrata. Il sensore è fornito da Goodix, uno dei principali nomi del settore e che non ha tardato prima di dire la propria in merito a questa nuova funzionalità.

LEGGI ANCHE:
MIUI 12.5 Beta disponibile per vari Xiaomi e Redmi | Download 20.12.25

Xiaomi Mi 11 integra un sensore ID nel display in grado di misurare il battito cardiaco

A bordo di Xiaomi Mi 11 è presente il nuovo sensore biometrico ultra-sottile, in grado di non compromettere lo spazio a disposizione per la componentistica interna. La sua particolarità è l'utilizzo della fotopletismografia, una tecnica che sfrutta il sensore per effettuare una scansione interna al polpastrello in grado di analizzarne la vascolarizzazione. In questo modo, il sensore può registrare la variazione di flusso sanguigno e determinare la frequenza cardiaca conseguente.

Questo tipo di misurazione viene definito “precisa come sugli wearable“, per quanto sia valutata come imprecisa dagli esperti del settore. È giusto precisare, comunque, che la modalità PPG è la stessa che viene utilizzata sui dispositivi indossabili che tutti conosciamo, pertanto può risultare imprecisa su Mi 11 così come sugli wearable in generale. Sicuramente non può sostituirsi alla vera e propria strumentazione sanitaria, ma è comunque un'aggiunta gradita per avere qualche dato salutistico in più.

Questa novità si ricollega al recente aggiornamento dell'app Health della MIUI, con il quale si è aggiunta la misurazione cardiaca tramite il flash LED dello smartphone.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .
AnyCubic