Recensione Soundcore Life Q30: best buy a meno di 60 euro!

soundcore life q30
OnePlus Nord N10

Quanti puntano necessariamente ad una fascia di mercato piuttosto alta quando scelgono il proprio paio di cuffie Bluetooth? Stando ai numeri, davvero in pochi. Nell'ultimo periodo, infatti, con l'avvento delle nuove cuffie true wireless, tanti utenti hanno optato per altre scelte. Molto spesso, quindi, gli auricolari che si prediligono sono quelli che riescono ad offrire ottime performance, ad un prezzo però contenuto. Qui, dunque, spiccano quasi sempre i soliti brand come Xiaomi, Realme e pochi altri. Non mancano, però, anche altre realtà del panorama internazione, come Anker. Grazie alla sezione Soundcore, che si occupa di tutto il comparto audio, l'azienda è riuscita a conquistare la fiducia di tantissimi utenti e non ha più alcuna paura di competere anche con brand più blasonati in tale ambito. Motivo per cui recentemente ha rilasciato, tra le altre, le nuove Soundcore Life Q30, cuffie “low-cost” che offrono una serie di funzioni davvero interessanti. Che siano le nuove cuffie best buy a meno di 80 euro? Ancora non ve lo posso dire, ma potete scoprirlo seguendo la nostra recensione completa.

Recensione Soundcore Life Q30

Unboxing

Credo che alcuni prodotti mostrino già gran parte della propria qualità con il packaging. Oltre la scatola esterna in plastica, che mostra foto e caratteristiche del prodotto, all'interno troviamo una pratica custodia davvero ben rifinita. Questa, dunque, contiene:

  • Soundcore Life Q30;
  • breve manuale delle istruzioni, anche in lingua italiana;
  • cavo USB/USB Type-C per la ricarica;
  • cavo AUX con jack audio da 3,5mm.

Design & Materiali

Non voglio espormi troppo sulla natura dei materiali, ma la struttura di queste cuffie sembra essere piuttosto robusta, mostrando delle bande in metallo sulla parte superiore che ne conferiscono dinamicità. Diciamo che non sono il prodotto più leggero che si possa trovare sul mercato, proponendo un peso di 262 grammi. Osservandone il prezzo, però, tutto cambia. A cifre ben più elevate, infatti, si trovano dispositivi in grado di pesare anche solo 20 grammi in meno, quindi sotto questo aspetto Anker ha fatto davvero un gran lavoro. Molti potrebbero obiettare, invece, sul design che tutto sommato non propone nulla di così originale, ma sono comunque funzionali per lo scopo per cui sono state create. Sono flessibili, i padiglioni auricolari si piegano verso l'interno e non sono affatto scomode da tenere alle orecchie.

Come detto, qui la parola “Comodità” è all'ordine del giorno. Gran parte del merito, però, è da attribuire ai padiglioni auricolari che sono rivestiti di un materiale in simil pelle morbido, che si adatta bene a qualsiasi forma. Difficilmente troverete cuffie così confortevoli in una fascia di prezzo così bassa. Vi posso dire, infatti, che le Sennheiser HD350BT, che costano poco di più, non riescono a raggiungere una qualità così elevata in tale aspetto. Anker, quindi, ha di nuovo fatto centro, anche in questo particolare. Non mi ha convinto tanto, però, la plastica utilizzata per la parte superiore degli auricolari, quella dove viene mostrato il logo e dove trovano spazio tutte le componenti principali del prodotto. A tratti, infatti, sembra un po' cheap.

Tanto a destra, quanto sulla parte sinistra, notiamo una scritta su tutte: “Active Noise Cancelling”. Dunque, Anker ha dotato questo paio di cuffie di un sistema di cancellazione attiva del rumore, che all'occorrenza può essere richiamato cliccando sull'apposito tasto della cuffia sinistra. Sempre su tale superficie, poi, abbiamo anche un LED di stato, il tasto di accensione/spegnimento e l'ingresso USB Type-C per la ricarica. A destra, invece, notiamo la presenza dei tasti del bilanciere del volume, Play/Pausa ed il jack audio da 3,5mm.

soundcore life q30

Audio

Data la qualità di queste Soundcore Life Q30, credo che sia perfettamente inutile fare tanti giri di parole. Suonano bene, molto meglio di quello che si potrebbe pensare guardando il prezzo di vendita. Al di là di tutte le funzioni e le modalità presenti, che vediamo tra un attimo, si comportano bene dal punto di vista sonoro. Non è semplice, però, collocarle in una determinata categoria, dato che propongono un'equalizzazione di base piuttosto piatta. Non sono né carne né pesce. Bisogna trovare, quindi, il proprio setup, l'equalizzazione giusta, ma anche questo aspetto lo vediamo tra un attimo.

soundcore life q30

Soundcore ha puntato molto sulla qualità audio con queste cuffie, restituendo un prodotto che non mostra alcuna distorsione e che propone dei bassi un po' poveri, ma convincenti. Anche nei brani dove tale componente viene messa in risalto, non si nota una profondità estrema, ma nonostante tutto si sentono e sono anche piuttosto coinvolgenti. Andando al succo della questione, però, non posso non menzionarvi la presenza di 2 Driver da 40mm, che valgono a questo dispositivo la certificazione Hi-Res Audio.

Quello che manca su questo paio di cuffie, come la stessa profondità di suoni di cui parlavamo precedentemente, è dovuto ad un motivo principale. Qui, infatti, le Soundcore Life Q30 sono compatibili solo con i codec AAC e SBC. Nulla da fare, quindi, con il codec LDAC, così come con aptX HD o aptX Adaptive. Questo aspetto fa tutta la differenza del mondo ed è il motivo principale per cui i vari suoni non sono così marcati l'uno dall'altra e l'audio risulta essere sicuramente più ovattato rispetto a dispositivi di fascia leggermente più alta. Nulla di insormontabile, anche perché dopo qualche ora di ascolto musicale ci si fa comunque l'abitudine, ma è necessario porre l'accento su tale aspetto.

ANC (Active Noise Cancelling)

Anker ha voluto fare sul serio con le Life Q30, dotandole di un sistema di cancellazione attiva del rumore. Devo dire, quindi, che alla luce di tutto ciò il brand ha fatto bene ad introdurre tale feature, soprattutto se i risultati sono questi. Durante una camminata, oppure vicino ad una parco con diverse persone che passeggiano o nei pressi di un bar, non si sente quasi nulla del mondo esterno. Solo un leggero brusio, nulla di più. Questo non va ad inficiare, però, la qualità audio delle cuffie, che tutto sommato resta sempre la stessa.

Devo dire, quindi, che la resa del Digital Hybrid ANC Multi-Mode è buona, ma non certo eccezionale. Considerando il prezzo di queste cuffie, non ci si può affatto lamentare.

Equalizzazione & Controlli

Non ne abbiamo ancora parlato nello specifico, ma queste cuffie sono dotate di vari controlli manuali e non solo. Oltre tutti i tasti fisici che abbiamo già visto, infatti, sulla cuffia destra abbiamo la possibilità di connetterci al nostro smartphone in maniera rapida, con l'NFC, e di passare dalla modalità audio Normale a quella definita Trasparenza solo toccando per un paio di secondi tale superficie. Questo, quindi, è l'unico controllo touch che troviamo su tale prodotto. Sono tre, comunque le modalità audio che possiamo attivare: Modalità Normale, Trasparenza e ANC. Sebbene la prima e l'ultima siano ormai piuttosto chiaro che tipo di funzionamento hanno, quella Trasparente è l'unica su cui spendere due parole. Attivando tale funzione, infatti, è possibile amplificare i rumori esterni, dando maggior risalto a tutto ciò che ci circonda nel mondo reale. Questa, però, modifica leggermente la resa durante l'ascolto di un brano musicale, rendendo tutto troppo impastato.

Quello che fa la differenza su un prodotto di questo tipo è l'equalizzazione. All'interno dell'applicazione di Soundcore, infatti, è possibile personalizzare a piacere tale aspetto. Possiamo scegliere, dunque, di utilizzare la modalità predefinita, piuttosto bilanciata, o la modalità personalizzata. Nella prima categoria, però, Anker ha inserito alcuni preset che fanno riferimento a tantissimi generi musicali differenti. Ognuno di essi, poi, può essere a sua volta modificato, rendendo tale sistema piuttosto dinamico. Non temete, comunque, perché con la modalità personalizzata potrete calibrare come meglio credete tutto ciò che concerne l'audio di tali cuffie. Si tratta, quindi, di un sistema tanto completo quanto semplice.

Microfoni

Qui trovano spazio ben due microfoni che, in fase di chiamata, non stupiscono più di tanto. Diciamo, però, che per la fascia di prezzo considerata si comportano bene, dato che dall'altra parte il nostro interlocutore ci sente abbastanza bene. Quando ci si muove per strada, con un po' di traffico e rumore in più, le prestazioni calano leggermente e si nota qualche problema a livello di distorsione. Nonostante tutto, dunque, queste Soundcore Life Q30 si comportano bene anche da questo punto di vista.

Applicazione

Come già accennato, l'applicazione ufficiale Soundcore è una delle più complete tra quelle viste fino a questo momento. A livello grafico, dunque, è davvero piuttosto gradevole e presenta alcune funzioni essenziali che la rendono smart. Configurare le cuffie è davvero molto semplice, tanto che una volta collegate al proprio smartphone vengono subito riconosciute dall'app. Qui, dunque, viene mostrata una foto del nostro modello, il nome e lo stato della batteria. Avrei preferito, però, vedere anche la percentuale di carica all'interno di questa icona.

Dall'applicazione possiamo passare da una modalità audio all'altra, gestire l'equalizzazione e attivare la Modalità Sospensione. Quest'ultima permette di selezionare una serie di suoni ambientali che dovrebbero conciliare il sonno e, in maniera più ampia, il relax. Oltre questo, poi, è possibile aggiornare il firmware delle cuffie e gestire anche gli altri apparecchi audio facenti parte della famiglia Soundcore. Non ho notato, quindi, alcun problema con la connessione Bluetooth, che tra l'altro sulle cuffie gode dello standard Bluetooth 5.0.

Autonomia

Soundcore Life Q30 sono dotate di una batteria da 720 mAh, che sinceramente non so dirvi quanto possano durare nell'arco di un'intera giornata. Ad essere sincero, però, posso affermare con certezza che sono piuttosto longeve e che non sarà necessario collegarle continuamente al caricatore. Ma anche nel caso in cui fosse indispensabile farlo, con soli 15 minuti di ricarica avremo la possibilità di ascoltare musica per altre 4 ore circa. Credo, quindi, che con una singola carica possano raggiungere tranquillamente 30 ore di autonomia, ovviamente mantenendo la modalità ANC attiva ed un volume non troppo elevato.

Ci vogliono poco più di 2 ore e 40 minuti per una ricarica completa.

Prezzo & Conclusioni

Anker ha davvero fatto centro con queste Soundcore Life Q30, anche a fronte del prezzo a cui vengono vendute. Ci attestiamo, infatti, su circa 80 euro, quindi una cifra neanche troppo contenuta ma che in questo caso deve essere interpretata in maniera differente. Questo Soundcore, infatti, offrono più di quello che realmente costano, non solo dal punto di vista audio ma per tutto l'ecosistema che gli ruota attorno. Non è sempre facile, infatti, trovare un'applicazione così ben fatta ed una qualità a livello costruttivo, delle cuffie stesse, così elevata a questa cifra.

Qui sotto trovate il prodotto su Amazon, al prezzo di 79,99 euro. Dovete spuntare, però, la voce che dice “Applica coupon 20,00 €” per avere ulteriori 20 euro di sconto ed arrivare, così, a 59,99 euro.

Consiglio di acquistare questo paio di cuffie a coloro che non vogliono avere fili tra i piedi e che si aspettano un'autonomia degna di nota. Film, serie TV, telefonate in luoghi non troppo rumorosi sono il pane quotidiano di questo paio di Souncore. A livello estetico, poi, sono sempre gusti personali, ma a mio avviso sono ben fatte ed anche piuttosto gradevoli. Non dimentichiamo, poi, che in confezione troviamo anche una custodia di ottima fattura che durante i viaggi potrebbe tornare utile.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .