Recensione 360 S9: è il MIGLIOR robot aspirapolvere e lavapavimenti (ed è anche economico)

I profani del mondo dei robot lava ed aspira pavimenti, probabilmente non conosceranno il brand 360, oppure lo assoceranno ad una linea di telecamere di sorveglianza delle quali – tra le altre cose – abbiamo parlato parecchio. In realtà però, 360 è un'azienda poliedrica ed un po' come Xiaomi produce tutto un ecosistema di dispositivi smart per la casa, ma anche una famiglia di smartphone (gli Qihoo), perlopiù conosciuta solo in Cina.

Ma se c'è una cosa che ho imparato, soprattutto nel mondo dei robot lavapavimenti, è che non bisogna mai farsi intimidire dal nome del brand, perché nel mercato ci sono prodotti di aziende cinesi che riescono addirittura a superare i robot aspirapolvere più blasonati, come quelli di Neato o i Roomba: e con i suoi 25 sensori, una batteria da 5200 mAh, e due vaschette separate per acqua e polvere, il robot aspirapolvere e lavapavimenti 360 S9 può essere considerato senza ombra di dubbio al vertice della sua categoria.

Recensione 360 S9: il robot che aspira e lava i pavimenti migliore della categoria

Contenuto della confezione

La confezione del 360 S9 è decisamente ricca, ed include tutti gli accessori che potrebbero essere necessari non solo per il corretto funzionamento del robot, ma anche per la sua manutenzione. Al suo interno troviamo:

  • 360 S9;
  • dock di ricarica;
  • alimentatore;
  • serbatoio per l'acqua;
  • serbatoio per la polvere;
  • una staffa per i panni;
  • 2 panni per lavare;
  • spazzole laterali di ricambio;
  • strumenti di pulizia;
  • telecomando;
  • adattatori universali;
  • istruzioni per l'uso multilingua e garanzia.

Design e materiali

Chi ha già avuto a che fare con i vacuum cleaner di 360, nel design del 360 S9 non troverà nulla di particolarmente nuovo. La forma è circolare e all'occhio il top di gamma dei robot lavapavimenti e aspirapavimenti è molto simile ai tantissimi dispositivi della stessa tipologia che si trovano nel mercato. La colorazione è però bianca, e il look è moderno anche grazie ad un'ottima base di ricarica che rimane ben salda al pavimento dove la si appoggia: e questo è un particolare da non sottovalutare.

Ottima la plastica con cui è realizzato il robot, che resiste senza problemi ad urti e danni che potrebbero essere provocati accidentalmente, certo la colorazione bianca tende a sporcarsi più semplicemente, ma in termini di materiali e costruzione è palese che il 360 S9 sia un prodotto premium.

Con i suoi 350 x 350 x 100mm è forse leggermente più spesso della gran parte dei vacuum cleaner della sua fascia di prezzo, ma riesce comunque a lavare e pulire anche le zone più difficili da raggiungere: è uno di quei robot aspirapolvere che io definisco “trattore”, perché le sue ruote rinforzate e gli ottimi motori che le animano, riescono sempre a superare gli ostacoli fino ad un'altezza massima di ben 2 cm.

Superiormente, come detto poco fa, troviamo il contenitore dello sporco ed il serbatoio per l'acqua, oltre che il tastino per resettare il robot ed il LED di stato del Wi-Fi, mentre sulla parte frontale abbiamo un radar ad ultrasuoni ed i sensori di prossimità protetti da una fascia ammortizzata che consente di attutire tutti quegli urti che possono danneggiare sia i mobili che il vacuum.

Applicazione

Oltre che con il telecomando, incluso nella confezione, la gestione del 360 S9 avviene tramite l'applicazione “360Robot“, un'app ben fatta ma forse leggermente sotto tono in termini di velocità, con la quale si dovrà innanzitutto associare il vacuum cleaner alla propria rete WiFi domestica. È un'app comunque ben dettagliata, ma solo in inglese, che permetterà di gestire la pulizia in tre modalità:

  • Room: qui possiamo scegliere solamente determinate stanze della casa da pulire. Dopo spiegheremo come avviene la suddivisione della casa in stanze;
  • House: possiamo far partire la pulizia in tutta la casa;
  • Area: si segnano i blocchi da pulire o quelli da escludere.

In ognuna delle modalità disponibili si potrà scegliere se procedere con l'aspirazione, con il lavaggio del pavimento, oppure in azione combinata, e sarà possibile scegliere – in tre livelli – la potenza d'aspirazione e l'intensità di acqua da utilizzare.

Sempre tramite l'applicazione, oltre che ad impostare un orario di pulizia programmata, sarà possibile accedere alla cronologia delle pulizie, scaricare nuove voci per il robot, trovare la sua posizione, vedere lo stato di manutenzione dei suoi componenti interni e modificare tutta una serie di impostazioni relative al dispositivo e alla stessa app.

È poi anche possibile impostare dei muri virtuali, oltre i quali il robot non andrà, oppure settare delle zone rosse, sia per la funzione di aspirazione che per quella di lavaggio pavimenti, che il 360 S9 eviterà con precisione chirurgica.

Insomma, si tratta di un software ben fatto che include tutto il necessario per una gestione del vacuum cleaner completa e dinamica, che andrebbe però svecchiata in alcuni dettagli, resa più veloce e, soprattutto, tradotta in diverse lingue: siamo nel 2020 ed essere costretti ad utilizzare un'app in inglese, con un dispositivo che potrebbe acquistare anche una persona che dell'idioma anglosassone non conosce neppure una virgola, potrebbe essere considerata una limitazione piuttosto rilevante.

Funzionamento e qualità della pulizia – 360 S9

Qui arriva il bello: tra tutti i vacuum cleaner che ho avuto modo di provare, nessuno ha mai avuto la stessa precisione di mappatura e la stessa qualità della pulizia del 360 S9. È un top di gamma a tutti gli effetti, e i suoi 25 sensori, gli Algoritmi LDS Lidar + SLAM, Tecnologia 360 Autopilot e mappatura HD ed il sensore ultrasonico, la pulizia e la precisione sono assicurate.

Dopo aver effettuato la prima mappatura della casa, nella quale il robot rileverà la planimetria dell'ambiente e tutti gli eventuali ostacoli, il 360 S9 si è sempre comportato in maniera egregia, riuscendo a suddividere sapientemente le varie stanze della casa e a gestire la pulizia in maniera intelligente, lavando un ambiente per volta e tornando alla base di ricarica autonomamente qualora si dovesse scaricare anticipatamente la batteria: una volta ricaricato dell'energia sufficiente a completare la pulizia, partirà di nuovo e porterà a termine il lavoro.

Le ruote sono abbastanza artigliate, e gli permettono di salire su tappeti e piccoli scalini altri fino a 2 cm, ma potrebbe capitare che inizi a trovare difficoltà non solo (chiaramente) qualora dovesse trovare dei fili nel suo tragitto, ma anche se dovesse salire su un tappeto non perfettamente posizionato sul pavimento: in questi casi, potrebbe capitare addirittura che si blocchi totalmente e che invii un “segnale d'aiuto” tramite l'app e tramite il sistema di sintesi vocale che integra.

Ad ogni modo, sono disponibili tre diverse modalità di aspirazione, che si differenziano non solo in base alla rumorosità ma anche alla potenza vera e propria:

  • Silenzioso: aspirazione a 600 Pa;
  • Standard: 1000 Pa;
  • Potente: 1500 Pa;
  • Max: 2200 Pa.

E se l'aspirazione è praticamente perfetta, forse la fase di lavaggio sarebbe potuta essere più “incisiva”: mi sarebbe piaciuto che l'aspirapolvere spruzzasse più acqua, nonostante lo abbia sempre utilizzato nella modalità più potente delle tre: in modalità low l'acqua contenuta nel serbatoio è sufficiente per una superficie di 150 mq, in modalità media è sufficiente per 100 mq, mentre in modalità massima è sufficiente per 60 mq.

Il che non è malaccio, ma nel sample che ho avuto a disposizione per la prova, è capitato a volte che il robot aspirapolvere rilevasse come vuoto il contenitore dell'acqua, nonostante invece fosse totalmente pieno.

La rumorosità massima è di 55 db, ma devo ammettere che si tratta di un rumore “meno fastidioso” di quello riscontrato in altri dispositivi della stessa categoria: una cosa che è stata resa possibile anche grazie al sistema di riduzione sonora Dual Noise Reduction che integra e che svolge un ottimo lavoro.

Autonomia della batteria

Ottima la batteria da 5200 mAh integrata nel 360 S9, che è in grado di garantire un'autonomia variabile chiaramente in base alle diverse modalità di utilizzo, ma che sulla carta arriva a 180 minuti in modalità silenziosa e a 150 minuti in modalità con potenza massima.

Insomma, secondo quanto dichiarato dall'azienda con una carica si potrebbero pulire circa 300 mq, ma nella vita reale le cose stanno leggermente diversamente: con la massima potenza di aspirazione e il massimo carico d'acqua spruzzata sul pavimento di casa mia, per pulire una superficie di poco meno di 50 mq il robot ha utilizzato il 40% della carica. Ma, di nuovo, la pulizia è stata ottimale.

Conclusioni e prezzo di vendita in Italia – 360 S9

Con il coupon che trovate in basso, il 360 S9 arriva ad avere un prezzo di 419 euro su HOME Cleaner (invece di 529 euro), ed anche se potrebbe sembrare una cifra forse più alta di quella necessaria per acquistare uno dei suoi diretti concorrenti, per quello che offre e per la precisione e la potenza della pulizia, si tratta di un prezzo più che adeguato al prodotto.

Le aziende più famose di robot lavapavimenti ed aspirapolvere difficilmente scendono sotto i 500 euro, ed in genere per acquistare un prodotto in grado di competere con le prestazioni del 360 S9 la cifra sale ancora di più: certo non è perfetto, ma è uno dei migliori robot aspirapolvere e lavapavimenti che ho mai avuto il piacere di provare.

360 S9 vacuum cleaner – HOME Cleaner

Acquista il robot aspirapolvere e lavapavimenti 360 S9 in sconto e spedito direttamente dall'Italia.

More Less
LinkedIn
⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .