Recensione OnePlus 7T dopo 6 mesi: è ancora la scelta giusta

oneplus 7t recensione

OnePlus 7T, insieme alla variante Pro, è l'ultimo dispositivo dell'azienda cinese che con aggiunte come il display Fluid AMOLED a 90 Hz e SoC Snapdragon 855+ si pone l'obiettivo di colmare alcune lacune del predecessore. Come da tradizione, anche OP 7T si può definire un top di gamma dal prezzo più contenuto, ma al di là delle implementazioni appena citate, ci avrà convinto? Scopritelo nella nostra recensione completa.

Recensione OnePlus 7 Pro

oneplus 7t recensione

Unboxing

Del suo involucro classico, OnePlus 7T conserva soltanto il colore: questa volta infatti troviamo un box sviluppato in lunghezza – quasi a ricordare una confezione di liquori – che però al suo interno risulta essere particolarmente curato e contiene tutto il necessario, e quindi troveremo:

  • OnePlus 7T (con pellicola frontale pre applicata);
  • Cover in silicone;
  • Pin per rimuovere il carrellino SIM;
  • Adesivi OnePlus;
  • Alimentatore Warp Charge 30T a 30W;
  • Cavo USB – Type-C.

Design e qualità costruttiva

oneplus 7t recensione

Ci troviamo sicuramente di fronte ad un dispositivo che offre allo stesso tempo un design fresco ed accattivante ed una qualità costruttiva impeccabile. Partendo proprio da quest'ultima, OnePlus 7T opta per l'utilizzo di Gorilla Glass 5 sia sul retro che frontalmente, mentre il frame laterale è completamente in alluminio. La differenza tra i materiali è accentuata dalla lavorazione opaca sul retro, in contrasto con i bordi lucidi. Al contrario di quanto si possa pensare, l'accostamento risulta vincente, offrendo un'alternanza interessante sia di luci (e colori) che di feedback. Senza giochi di parole si può affermare con certezza che, almeno sotto un aspetto puramente estetico, OP 7T è uno dei dispositivi più “belli” sul mercato. In tal senso non guasta neanche la presenza dell'oblò in cui trovano spazio le tre camere posteriori.

oneplus 7t recensione

Il dispositivo offre un display da 6.55″ e – di conseguenza – anche dimensioni e peso sono importanti, con 160.9 x 74.4 x 8.1 mm per 190 grammi. Nonostante i numeri, l'esperienza d'uso racconta una “storia diversa”. Vista la forma allungata infatti non avrete alcun tipo di problema ad utilizzare il dispositivo con una sola mano e, al tempo stesso, i 190 grammi non si sentiranno affatto, ben distribuiti lungo tutta la superficie del dispositivo. L'unico neo in termini di usabilità (nel caso decidiate di utilizzarlo senza cover) rimane quello del grip: la back cover opaca fa sì che lo smartphone sia leggermente scivoloso. Ad ogni modo, però, adorerete utilizzarlo senza cover visto il feedback restituito dal vetro.

Metodi di sblocco

oneplus 7t recensione

Anche OnePlus 7T offre i due metodi di sblocco (ormai) tradizionali. Ci riferiamo al sensore ID sotto il display ed al Face Unlock. Rispetto al passato troviamo un netto miglioramento del sensore biometrico, rapido ed accurato, a dispetto di uno sblocco facciale non sempre pronto ed accurato.

In quest'ottica non vi sarà troppo difficile scegliere tra i due: per proteggere la vostra privacy al meglio dovrete senza dubbio affidarvi allo sblocco biometrico.

Display

oneplus 7t recensione

Forse anche strizzando l'occhio ai gamer ed al nuovo filone di appassionati di gaming mobile, OnePlus 7T offre un display molto performante che si presenta come uno dei punti di forza del dispositivo. Più precisamente troviamo un display Fluid AMOLED FullHD+ da 6.55 pollici, screen to body ratio dell'86.5% e 402 PPI, con protezione Corning Gorilla Glass 5 e frequenza a 90Hz.

Il display di OP 7T è tra i motivi per cui potreste decidere di acquistare il dispositivo. Ci troviamo di fronte ad un ottimo pannello AMOLED che non fatica sotto luce diretta del sole e conserva in ogni situazione una fedele riproduzione dei colori. Anche il trattamento oleofobico è promosso a pieni voti. Nell'utilizzo quotidiano vi sorprenderà poi la fluidità del display data proprio dalla frequenza d'aggiornamento a 90Hz. Chiaramente, qualora decideste di preferire i 90Hz ai più classici 60Hz, avrete un consumo energetico superiore.

oneplus 7t recensione

Inoltre, grazie anche alle impostazioni, potrete sfruttare il display AMOLED a pieno: gran parte delle app, sia preinstallate che di terze parti, offrono il supporto al tema scuro e ciò riuscirà a farvi guadagnare (anche) un pochino d'autonomia. Allo stesso tempo però manca la possibilità di impostare l'always on display, carenza che potrete soppiantare impostando l'ambient che si risveglierà al tocco del display. Come detto, poi, la già alta qualità del display viene “aiutata” dalla OxygenOS. Grazie alle implementazioni lato software potrete impostare la modalità che più aggrada i vostri occhi, scegliendo tra “Naturale”, “Vivido” ed “Avanzate”. Proprio grazie a quest'ultima impostazione potrete effettuare una correzione graduale dei colori. In tal senso ci ripetiamo: il display vale da solo “il prezzo del biglietto”.

Hardware e prestazioni

oneplus 7t recensione

OnePlus 7T vanta un hardware da top di gamma a tutti gli effetti e può contare sull'ultimo chipset di Qualcomm, Snapdragon 855+ a 7 nm, accompagnato da GPU Adreno 640. Lato memorie, invece, abbiamo 128/256 GB UFS 3.0 e 8 GB di RAM LPDDR4. Le prestazioni, già al top sul predecessore, non sono potute che migliorare dal momento che – a tutti gli effetti – lo Snap 855+ si presenta come una rivisitazione dell'855, ma in chiave prestazionale.

Detto questo, con OnePlus 7T potrete affrontare qualsiasi tipo di carico in maniera completamente naturale: sia che si tratti di giochi che di app più o meno onerose. Il risultato, oltre ad essere dato da un hardware top di gamma, è chiaramente opera anche dall'ottimizzazione della OxygenOS. Come già ribadito, i dispositivi OP non hanno nulla da invidiare a tutti gli altri top di gamma ed in termini di qualità d'utilizzo offrono praticamente il top.

Benchmark

Software

La forza motrice che permette ai dispositivi OnePlus di offrire prestazioni di alto livello è senza dubbio la veste proprietaria di Android, vale a dire la OxygenOS, arrivata alla v.10.0.7 ed aggiornata alle patch di novembre.

In tal senso troviamo ancora più attenzione in ogni minimo dettaglio: ogni minima impostazione e feature dell'OS sembra essere pensato per non ingombrare e per determinare uno standard dal punto di vista del design. Come non mai, la OxygenOS 10.0 risulta essere intuitiva e con un'interfaccia user friendly. Proprio in virtù dell'attenzione verso l'utente finale potrete apprezzare infatti alcune caratteristiche che vi accompagneranno nell'utilizzo quotidiano.

Alcune tra le ultime implementazioni che vi ritroverete ad usare con più frequenza sono la Game Mode (e Fnatic Mode) e la modalità Zen. Nel primo caso OP 7T diventerà una perfetta stazione di gioco, inibendo notifiche ed incrementando le prestazioni in gioco. Nel secondo, invece, lo stesso smartphone vi “obbligherà” a non utilizzare le funzioni dello stesso. Questa modalità, seppur scomoda, potrà tornarvi utile per perdere l'abitudine di “passare tempi morti” a fissare il device.

Non mancano – come anticipato in precedenza – funzioni più comuni come le gesture full screen, oppure l'ottimizzazione Batteria che avviene attraverso l'arresto delle app in background. Proprio in virtù dell'autonomia, poi, potrete scegliere di impostare la modalità dark che si sposa perfettamente con il display AMOLED. Come detto già in precedenza, la OxygenOS rappresenta ancora una volta un punto di forza sotto tutti i punti di vista che potrebbe dissolvere ogni dubbio ed acquistare un OnePlus.

Qualità fotografica

oneplus 7t recensione

La qualità fotografica, inevitabilmente, contraddistingue i top dai medio gamma. In tal senso OnePlus 7T si fa trovare pronto con un triplo comparto fotografico (posteriore) piazzato nell'oblò centrale da 48 + 12 + 16 mega-pixel ed una selfie camera da 16 mega – pixel, singola e presente nel notch a goccia.

Il reparto camere oltre ad essere particolarmente fornito sulla carta, riesce anche a fare il suo dovere, poi, nel pratico. Oltre al sensore principale da 48 mega-pixel f/1.6 con PDAF ed OIS, che si comporta egregiamente in ogni situazione, mi hanno sorpreso positivamente anche il teleobiettivo con zoom ottico 2x da 12 mega-pixel f/2.2 e l'ultra grandangolare da 16 mega-pixel f/2.2.

Più precisamente il lavoro di ottimizzazione software unito alla qualità dei sensori vi permetterà di scattare ottime macro (e Super Macro) e scatti zoomati con dovizia di particolari anche con scarse condizioni di luminosità. Al tempo stesso il sensore grandangolare conserva un'ottima fedeltà cromatica ed una distorsione dell'immagine quasi nulla. Per forza di cose, però, faticherete ad utilizzarlo con poca luminosità vista l'apertura focale f/2.2 che tende a catturare poca luce. Presenti (ed ormai immancabili) sia la modalità notte che la modalità ritratto che svolgono egregiamente i compiti assegnati. Nel primo caso, i tempi di esposizione ridotti al minimo dal software vi daranno maggiori possibilità di avere foto nitide e ricche di colori anche di sera.

Dall'altra parte, frontalmente, abbiamo un sensore da 16 mega-pixel f/2.0 senza infamia e senza lode, che vi permetterà di catturare velocemente selfie con buona risoluzione, andando leggermente in difficoltà in situazioni di scarsa luminosità, in tal caso potrete servirvi del flash frontale, anche se in più di un'occasione potrebbe “accecarvi”. Buono il trattamento software dell'effetto bokeh che riesce a scontornare perfettamente le sagome dei soggetti inquadrati.

Connettività ed Audio

oneplus 7t recensione

Eccezion fatta per l'assenza dell'ormai sempre più raro ingresso jack 3.5 mm, OnePlus 7T è un dispositivo ricco sia per connettività che per qualità in ascolto. Presenti all'appello Wi-Fi Dual Band, Bluetooth 5.0 LE, aptX HD, NFC ed il trio GPS. Tutti i sensori appena elencati, sollecitati per più volte al giorno hanno risposto senza mai un'esitazione.

Anche sotto il profilo audio, come accennato, OP 7T è un ottimo dispositivo. La riproduzione, sia musicale che di contenuti in streaming è di ottimo livello e soddisfacente sia dal punto di vista qualitativo che in quanto a volume massimo.

Autonomia

Performance incrementate al netto di una batteria praticamente identica rispetto al suo predecessore. OnePlus 7T si presenta con un'unità da 3800 mAh. Nonostante ciò il dispositivo – oggetto della nostra recensione – non sembra soffrire particolarmente in questo fondamentale. Nelle diverse settimane di utilizzo mi ha sempre portato a sera (ed il più delle volte al mattino seguente) con un utilizzo per nulla restrittivo, fatto da uso in 4G, centinaia di notifiche push e sessioni di gaming.

Numeri alla mano, con l'utilizzo appena descritto, OP 7T è riuscito a raggiungere comunque le 5 ore di display acceso, con picchi in eccesso o in difetto a seconda dell'intensità con cui si utilizza il device. Grazie alla ricarica rapida Warp Charge poi, potrete ricaricare il vostro dispositivi in tempi record, circa 40 minuti (o poco meno) per passare dallo 0 al 100%.

Conclusioni – OnePlus 7T

Come abbiamo ampiamente ribadito durante la recensione, OnePlus 7T è un dispositivo promosso sotto ogni punto di vista. Questo perché ha – a tutti gli effetti – la stoffa da top di gamma pur conservando un prezzo contenuto rispetto alla media.

Risolve le mancanze del suo predecessore ed in più presenta un design rinnovato ed ancora più elegante (ci ha stupito nella colorazione Glacier Blue), pur mantenendosi sullo stesso range di prezzo. Rispetto al lancio, avvenuto diversi mesi fa, è disponibile anche ad un costo più contenuto, circa 420€ usufruendo dei coupon messi a disposizione da GearBest. Attualmente, dallo store citato è disponibile la variante da 8/256 GB, ad un prezzo leggermente maggiore che potrete acquistare applicando il coupon in basso.

OnePlus 7T 8/256 GB – Gearbest

OnePlus 7T 8/256 GB con OxygenOS

More Less
LinkedIn