Xiaomi vuole nascondere tutte le fotocamere, anche quelle dietro

xiaomi brevetto fotocamera scomparsa

Mostrato al CES 2020, con OnePlus Concept One potremmo aver dato uno sguardo ad un possibile futuro per la categoria degli smartphone. La volontà dei produttori, anche di Xiaomi, sarebbe quella di rendere gli smartphone privi di interruzioni visivi: via le cornici, via i tasti e via anche le fotocamere. Il trend è partito con la selfie camera, per la necessità di ottenere dispositivi full screen e senza bordi frontali. Ma anche le fotocamere posteriori potrebbero presto sparire, perlomeno dalla vista, come dimostra anche questo nuovo brevetto.

LEGGI ANCHE:
Xiaomi Mi 10 certificato in Europa: in arrivo al MWC 2020?

Questo brevetto di Xiaomi cela allo sguardo tutto il comparto fotografico

Se vi ricordate OPPO Find X, il meccanismo a scomparsa non soltanto rivelava le fotocamere frontali, ma anche quelle posteriori. Da allora nessun altro smartphone ha riproposto questa metodologia, anche perché tendenzialmente si cerca sempre di evitare le parti in movimento. Le immagini del brevetto, depositato presso il CNIPA (China National Intellectual Property Association), riportano in auge il design di casa OPPO.

Così facendo, si otterrebbe una back cover liscia e senza asperità di alcun tipo. I sensori sono nascosti nella sezione a scomparsa, richiamabile esclusivamente quando necessario. Addirittura nel brevetto vediamo una penta camera a scomparsa, mentre sul davanti un doppio sensore. Un'opzione sicuramente interessante ma che pone dubbi sull'effettiva funzionalità. Utilizzare un sistema del genere comporterebbe una riduzione dello spazio a disposizione dei sensori fotografici, a scapito della qualità di foto e video.


📱Segui GizChina su Google News,  clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti ⭐️.