Nel mondo degli auricolari senza fili le AirPods hanno dato una scossa importante al mercato spingendo tantissimi brand a produrre il proprio modello o a migliorare quello già esistente. In diversi casi abbiamo visto dei dispositivi molto originali, mentre in altre occasioni abbiamo assistito a dei veri e propri cloni. Questo è il caso delle i12 TWS, ovvero delle cuffiette praticamente identiche a quelle prodotte dall'azienda di Cupertino. Queste costano molto meno della metà e offrono delle specifiche tecniche interessanti. Come si saranno comportate dunque durante i nostri giorni di test? Scopriamolo insieme all'interno della recensione completa!

Recensione i12 TWS

Unboxing

La confezione di vendita è realizzata in semplice cartonato bianco e presenta una raffigurazione degli auricolari proprio come le AirPods. Al suo interno troviamo la seguente dotazione:

  • i12 TWS;
  • cavo USB – Lightning per la ricarica;
  • manuale delle istruzioni.

Design e costruzione

Dal punto di vista del design c'è poco da dire, le i12 TWS sono cloni delle AirPods e in quanto tali abbiamo un case identico nelle dimensioni e nello stile. L'unica differenza è la presenza del LED di stato sulla parte esterna anziché interna. Gli auricolari sono leggermente più fini ed hanno un corpo leggermente più lungo rispetto alle originali. Inoltre, è presente un LED di stato su ogni cuffia che, personalmente, non ho apprezzato in quanto fa sembrare il prodotto un giocattolo.

Questo LED ci indicherà lo stato di connessione del singolo auricolare e si illuminerà di rosso e/o blu ad intermittenza.

i12 TWS

Nonostante tutto le i12 TWS sono abbastanza solide e realizzate con una cura particolare, seppur il case sia stato fatto con materiali meno pregiati rispetto alle AirPods e questo lo si può sentire già al tatto. La chiusura è magnetica e la cerniera non fa troppo gioco. Dobbiamo ammettere che è decisamente migliore di quello delle i10 TWS, ma questo aspetto lo tratteremo nell'apposito confronto che arriverà nei prossimi giorni.

Concludendo con gli ultimi dettagli sul case facciamo notare che è presente sia il bottone per resettare le i12 TWS sia l'ingresso lightning proprio come sulla variante Apple.

Passando all'indossabilità, gli auricolari rimangono ben saldi all'orecchio e non cascano nemmeno durante le sessioni di corsa. Inoltre, potrete portarle all'orecchio per diverse ore senza che queste vi infastidiscano.

Le cuffie, inoltre, presentano una superficie sensibile al touch, attraverso la quale potremo effettuare diverse operazioni:

  • 1 tocco: play/pausa/risposta alle chiamate;
  • 2 tocchi: sull'auricolare destro si alza il volume, su quello sinistro si abbassa;
  • 3 tocchi: sull'auricolare destro si passa alla canzone successiva, su quello sinistro si passa alla canzone precedente;
  • pressione di 3 secondi: si attiva Google Assistant o Siri;
  • pressione di 5 secondi: power on/off.

La sensibilità è buona in quanto circa l'80% delle volte i comandi vengono recepiti correttamente ed eseguiti. L'unico aspetto che avrei ottimizzato riguarda quello dei tocchi involontari. Mi spiego meglio, a volte quando si vuole sistemare meglio l'auricolare capita che lo tocchiamo sulla parte sensibile al touch facendo mettere di conseguenza la musica in pausa. Non possiamo pretendere molto di più visto il costo del prodotto, ma era giusto un piccolo dettaglio da segnalare.

i12 TWS

Per quanto riguarda questo tipo di azioni, comunque, dovrete abituarvi perché non è facilissimo prendere al primo colpo l'auricolare.

Connettività

Le i12 TWS hanno la connettività Bluetooth 5.0 e, a differenza di altri modelli, possono essere utilizzate sia assieme che singolarmente. Una volta tirate fuori dal case la connessione con lo smartphone già associato in precedenza è abbastanza rapida, in quanto impiegano circa 5 secondi per accoppiarsi.

i12 TWS

Il segnale riesce ad essere stabile fino a 10 metri anche con muri di mezzo, andando oltre possiamo notare degli scatti nell'ascolto. Inoltre, con alcuni smartphone dotati di Bluetooth 4.2 mi è capitato che l'audio arrivasse a spezzoni, rovinando di fatto l'ascolto di un brano o di un video.

Tuttavia, un altro difetto riguarda la latenza dell'audio, in quanto con alcuni device (anche quelli con Bluetooth 5.0) non abbiamo una trasmissione del suono in tempo reale, ma a volte viene scalato di qualche frazione di secondo.

Insomma, sotto il profilo della connettività si poteva fare molto di meglio, in quanto è tutto molto casuale e la situazione può variare facilmente in base al vostro terminale.

Qualità audio

Nonostante i problemi elencati poco fa devo ammettere che la qualità dell'audio risulta essere soddisfacente per il prezzo al quale vengono vendute le i12 TWS. Infatti, abbiamo un volume abbastanza potente ed un discreto bilanciamento delle frequenze. Tuttavia, l'isolamento con l'esterno è quasi nullo quindi quando gli auricolari saranno spenti sarete in grado di ascoltare cosa accade nell'ambiente circostante.

i12 TWS

Il microfono è presente su entrambe le cuffie, quindi sarà possibile intrattenere chiamate anche con una sola di loro. Quest'ultimo riesce a superare la sufficienza senza troppi problemi. Infatti, ho effettuato moltissime chiamate senza che l'interlocutore riscontrasse criticità.

Batteria

Ogni auricolare ha una batteria interna da 30 mAh, mentre il case delle i12 TWS ha una batteria da 300 mAh, la quale ci garantirà quasi 4 ricariche complete.

Ho testato queste cuffie in più situazioni e in diverse maniere e in seguito vi lascio alcuni dati:

  • visione di un film con volume al massimo: 1 ora e 20 minuti;
  • riproduzione musicale con volume medio (circa 60%): 2 ore;
  • riproduzione musicale con volume massimo: circa 1 ora.

La durata della batteria è sufficiente per dei viaggi brevi e per un allenamento in palestra, ma se dovete effettuare un lungo viaggio e volete vedere un film o una serie TV sarà frustrante dover riporre le cuffie nel case ogni ora e mezza.

La ricarica delle i12 TWS attraverso la docking station impiegherà circa 70 minuti, mentre la ricarica completa del case stesso avverrà in circa 1 ora e 20 minuti.

Conclusioni

Trarre delle conclusioni per queste i12 TWS non è facile, in quanto la situazione in merito a questi auricolari è piuttosto confusa. Infatti, ne esistono di diversi modelli, alcuni definiti come “falsi”, sebbene faccia strano chiamare “fake” delle cuffie che sono già dei cloni di altre cuffie.

A quanto pare il nostro modello è soprannominato “i12 TWS Gocomma” ed è acquistabile su GearBest a circa 25 euro. Tutto sommato devo dire che il prezzo non è elevato e qualora vogliate acquistarle per ascoltare musica in palestra o in mobilità per brevi tratti devo dire che non sono affatto male. L'audio è buono e le conversazioni telefoniche avvengono senza problemi.

Tuttavia, se pensate di utilizzare questi auricolari per vedere video o film allora avete sbagliato prodotto, in quanto con alcuni dispositivi soffrono di latenza e l'ascolto sarà compromesso.

Nel complesso la costruzione è buona e sono veramente molto simili alle AirPods originali, ma i LED colorati vanno a rovinare tutto (sebbene non siano accesi durante la riproduzione).

Rimanete sintonizzati perché prossimamente arriverà il nostro confronto con le i10 TWS e scopriremo insieme quali tra le due sono migliori.