Si prospettano tempi bui per Huawei. La diatriba politico/commerciale con gli USA, sfociata poi nell'arresto di Meng Wanzhou – direttrice finanziaria dell'azienda – potrebbe avere strascichi anche oltreoceano. Dopo aver perso l'appoggio di Australia e Nuova Zelanda che, di fatto, hanno impedito alla società di fornire le infrastrutture di rete di ultima generazione, Huawei potrebbe avere problemi anche in Europa.

Huawei: la lite con gli USA potrebbe pregiudicare la crescita nel mercato europeo

A conti fatti, che sia per un'effettiva necessità di proteggere i propri dati oppure una scelta data dalla sudditanza dell'Europa alle decisioni USA, il gigante cinese si potrebbe veder chiudere le porte del secondo mercato più proficuo (dopo l'Asia). Il rischio per Huawei risulta particolarmente alto nel Regno Unito, dove il capo dell‘MI6 sta sollecitando – in prima persona – il governo, ad impedire che l'azienda gestisca le reti 5G.

LEGGI ANCHE: Huawei: entro Dicembre potrebbe arrivare uno smartphone con la rivoluzionaria 3D Camera

Numeri alla mano, l'effetto domino scaturito dallo scontro con gli USA potrebbe essere devastante. Così come precisa l'analista del CCS Insight Ben Wood, le aziende sono solite agire seguendo piani decennali. Tuttavia tali piani – che fino ad ora avevano portato Huawei ad essere una superpotenza a livello mondiale – potrebbero, per forza di cosa, dover essere rivisitati, comportando così delle perdite a livello economico (ma non solo) davvero importanti.

LEGGI ANCHE: Huawei Nova 4: guardiamo il “buco” più da vicino in questo hands-on

Data l'escalation, la società si è sentita in dovere di rispondere agli avvenimenti, affermando come in nessun caso la presenza di Huawei e delle relative infrastrutture possa rappresentare una minaccia per le singole nazioni. Ad ogni modo il 2019 caratterizzerà il passaggio al 5G e, sicuramente questa vicenda subirà sviluppi importanti.


Non perdere alcuna notizia in tempo reale e le migliori offerte dedicate a Huawei nel canale Telegram dedicato!

Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.