Xiaomi in questo 2018 ha conquistato l'Europa, mentre nei paesi asiatici è un leader già da anni. Verrebbe da dire che gli unici a mancare all'appello siano gli Stati Uniti, ma così non è: nel nuovo continente Xiaomi si attesta come leader nelle vendite di scooter elettrici. Scopriamo meglio come, in un contesto ostile come quello attuale (con scontri tra USA e Cina), l'azienda sia riuscita ad ottenere questo primato.

Xiaomi irrompe nella Silicon Valley, non con gli smartphone, ma con gli scooter elettrici

bird xiaomi scooter

Un'altro primato per Xiaomi che, questa volta, non riguarda gli smartphone. L'azienda si è fatta strada come fornitrice di scooter elettrici per le startup della Silicon Valley. A fornire gli scooter sarebbero, infatti, sostanzialmente due società: Bird e Spin, antagoniste tra loro. Tutto normale, se non fosse per il fatto che entrambe le società (Bird in primis) sono finanziate dal colosso cinese.

LEGGI ANCHE: 

Xiaomi Mi A2 ha una data di presentazione: il lancio è fissato per il 24 luglio

L'altro grande produttore di scooter è Ninebot, anch'esso in stretta correlazione con la società di Lei Jun. Visti i rapporti non idilliaci che intercorrono tra le due nazioni, stupisce come l'azienda cinese sia riuscita ad instaurare un monopolio di fatto nel mercato dei monopattini. In questo periodo infatti non è semplice per le aziende cinesi commerciare in america quello dei monopattini nonostante questo non sia un settore delicato come quello degli smartphone, spazio in cui società come ZTE Huawei stanno avendo non pochi problemi in questo periodo.



Discuti con noi dell'articolo e di Xiaomi nei gruppi TelegramFacebook  dedicati!

Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.