ZTE: ricavi ai massimi storici nel 2015

ZTE Logo AH8

Sono giorni di grande fermento questi per ZTE che, dopo aver provveduto ad annunciare un nuovo team di management, ha rilasciato i dati ufficiali dei risultati finanziari ottenuti nell'anno 2015.

La società cinese ha dimostrato di essere molto competitiva negli ultimi tempi e, sebbene non sia uno dei più grandi brand cinesi al mondo (come Xiaomi, Huawei e Lenovo) è riuscita ad affermarsi negli USA, dove è tra i primi 5 produttori di smartphone venduti senza contratto telefonico.

Lo stesso rimpasto triennale della dirigenza, citato poc'anzi, è un espediente adottato da ZTE per impedire che la stessa compagnia finisca per adagiarsi sui risultati ottenuti. E questa la dice lunga su quanto stia cercando di dar filo da torcere ai suoi competitors.

Nuovo logo ZTE

Le vendite di smartphone ai massimi storici per ZTE

Stando a quanto dichiarato, la società ha registrato lo scorso anno una crescita del 23% rispetto al 2014 grazie alle vendite di terminali 4G, e nel settore delle ICT technologies, raggiungendo risultati senza precedenti.

Le cifre raggiunte si sono rivelate impressionanti per ZTE, che ha raggiunto massimi storici con dei ricavi complessivi toccando a fine 2015 quota 100 miliardi di yuan, equivalenti a ben 13,5 miliardi di euro).

Facendo particolare riferimento al mercato degli smartphone, i numeri sono ancora più significativi: sono stati, infatti, 56 milioni gli smartphone venduti da ZTE nel 2015, per una crescita annua del 16% ed una crescita delle spedizioni all'estero in aumento del ben 70%.

Ciò ha portato ZTE a diventare uno tra i primi cinque produttori di smartphone in molti altri paesi, primo in Australia e quarto negli Stati Uniti.

L'immagine a seguire è un'infografica che riassume tutti i risultati ottenuti da ZTE, nel settore mobile,  nel corso del 2015:

Il fatturato di ZTE cresce all'estero del 25% rispetto al 2014

Il dato più importante è in realtà legato alle entrate della società dal fronte internazionale, che sono cresciute di oltre il 25,2% rispetto al 2014, per una quota pari al 47% del fatturato totale.

Tra le principali attività che ZTE ha portato avanti nel corso dello scorso anno, vanno infine ricordati l'installazione della fibra ottica per le infrastrutture, gli investimenti nelle reti a banda larga 4G ed il proprio rafforzamento nel cloud computing, nei Big Data services, e nei router di fascia alta.