Xiaomi Redmi Note 2 Prime, la recensione di GizChina.it

Xiaomi Redmi Note 2 Prime

Probabilmente il più atteso nella sua fascia ed il più acquistato delle ultime settimane; oggi parliamo di Xiaomi Redmi Note 2 Prime, la versione leggermente “maggiorata” rispetto a quella di cui vi abbiamo parlato alcune settimane fa.

Un clock leggermente superiore nella CPU ed una memoria intera pari al doppio della versione standard; ma le differenze si sentono realmente nell'utilizzo quotidiano? Scopritelo nella recensione che segue!

Xiaomi-Redmi-Note-2-Prime-8

Xiaomi Redmi Note 2 Prime è acquistabile su TopResellerStore.it con spedizione dall'Italia e 24 mesi di garanzia e assistenza italiana. Sullo store sarà possibile fruire di uno sconto (su tutti i prodotti in catalogo) mediante il voucher “GIZCHINA“.

Xiaomi Redmi Note 2 Prime – La recensione completa di GizChina.it

Xiaomi Redmi Note 2 Prime – Confezione di vendita

Xiaomi-Redmi-Note-2-Prime-0

Identica alla standard la confezione di vendita della versione “Prime”. Classico box cartonato anche per la nuova variante dello smartphone mid-range di Xiaomi; sulla parte frontale è riportato esclusivamente logo “Mi” mentre su quella posteriore sono presenti le classiche diciture e specifiche del dispositivo, ovviamente in lingua cinese.

Il contenuto della confezione è invece il seguente:

  • Smartphone;
  • cavo USB-micro USB di ottima qualità, soprattutto nei connettori molto robusti;
  • caricatore da parete con uscita da 2A, con presa cinese (adattatore alle prese europee incluso);
  • Manuali di istruzione e garanzia.

Xiaomi Redmi Note 2 Prime – Design e materiali

Xiaomi-Redmi-Note-2-Prime-1

Nessuna novità in costruzione, materiali utilizzati e design dello Xiaomi Redmi Note 2 Prime.

Back cover bianca e removibile, con i pulsanti laterali con verniciatura metallizzata: ottimo abbinamento e soprattutto bello da vedersi. La costruzione generale è in plastica, con una verniciatura opaca per la cover che però non trattiene eccessivamente le impronte.

Il display è da 5.5 pollici, mentre le dimensioni di 152 x 76 x 8.25 mm per un peso totale di 160 grammi. Il Redmi Note 2, quindi, non è di certo un “peso piuma”, ma è comunque ben bilanciato e, pertanto, risulta essere sempre comodo durante l’utilizzo quotidiano.

La disposizione dei tasti e dei connettori sul dispositivo è la seguente.

Xiaomi-Redmi-Note-2-Prime-7

Sulla parte superiore, a partire dalla sinistra, abbiamo il jack da 3.5mm per le cuffie, il secondo microfono per la riduzione dei rumori ambientali e la porta infrarossi per utilizzare lo smartphone come un telecomando. Xiaomi-Redmi-Note-2-Prime-4

Nella parte inferiore sono presenti il connettore Micro USB e il microfono principale.

Xiaomi-Redmi-Note-2-Prime-6

Il lato sinistro dello smartphone è completamente pulito e privo di pulsanti e/o ingressi.

Xiaomi-Redmi-Note-2-Prime-5

Il lato destro, invece, presenta il bilanciere per la regolazione del volume ed il tasto di accensione, blocco e spegnimento.

Xiaomi-Redmi-Note-2-Prime-3

Passando sul retro, abbiamo superiormente la fotocamera da 13 mega-pixel affiancata al flash LED.

Xiaomi-Redmi-Note-2-Prime-2

In basso, poi, il logo “MI” sotto al quale è stato inserito l'altoparlante principale.

Xiaomi-Redmi-Note-2-Prime-10

In basso, ma nella parte frontale dello Xiaomi Redmi Note 2 Prime, come nella versione base, abbiamo i tre pulsanti a sfioramento che sono leggermente retroilluminati di rosso. La retroilluminazione risulta essere insufficiente.

Xiaomi-Redmi-Note-2-Prime-11

Nella parte superiore frontale, infine, è presenta la camera anteriore, la capsula auricolare ed i sensori di prossimità e per la regolazione automatica della luminosità.

Xiaomi Redmi Note 2 Prime – Display

Xiaomi-Redmi-Note-2-Prime-9

ll display presente sullo Xiaomi Redmi Note 2, come ben lascia intendere la parola “Note”, è ampio: 5.5 pollici con risoluzione FullHD 1920 x 1080 pixel su un pannello con matrice IPS LCD a 401 PPI.

Ottima la luminosità, anche in ambienti esterni il display risulta pienamente fruibile. Molto buoni i colori e la loro taratura. Per gli utenti più pignoli, nella MIUI vi è poi la possibilità, nella sezione Display delle impostazioni, di modificare la temperatura dei colori, da calda a fredda oltre che il tipo di contrasto per i colori stessi.

Il sensore della luminosità automatica è molto veloce, anche se è tarato su un valore un po' basso; buoni, invece, gli angoli di visuale dello schermo.

Anche sotto questo aspetto, dunque, non è possibile evidenziare differenze tra le due versioni del dispositivo, che si presentano con le stesse caratteristiche.

Xiaomi Redmi Note 2 Prime – Memoria Interna

Una delle differenze principali che contraddistingue il Redmi Note 2 Prime rispetto quello “base” è proprio lo storage interno.

Lo Xiaomi Redmi Note 2 Prime si presenta sul mercato con 32GB di memoria interna (a differenza, quindi, dei 16GB dell'altra versione) e con la relativa possibilità di espansione tramite Micro SD, una gradita novità su uno smartphone dell’azienda. All’atto pratico abbiamo 27,78GB di memoria disponibile all’utente, la quale è perfettamente utilizzabile sia per l’installazione delle applicazioni che per l’archiviazione di fotografie o video.

Le Micro SD sono supportate fino a 64GB. Come di consueto, inoltre, è presente la funzione OTG.

Xiaomi Redmi Note 2 Prime – Hardware e performance

Lo Xiaomi Redmi Note 2 Prime è ancora uno dei pochi dispositivi di casa Xiaomi a montare un processore Mediatek, ma questa volta lo fa con molto “stile”; sotto la scocca, infatti, troviamo un Helio X10 Octa-Core (per intenderci, è un octacore MT6795 con clock a 2.2GHz) che riesce a garantire delle performance molto buone.

La memoria RAM è da 2GB e lo storage, come già anticipato, è da 32GB. Le differenze con la versione standard, dunque, oltre allo storage interno, riguardano il clock del processore, che passa da 2.0GHz a 2.2GHz nella versione Prime e la GPU a 700 MHz anzichè 550 MHz. La GPU è una PowerVR G6200 che riesce ad assicurare buone prestazioni anche nel comparto gaming, non scaldando eccessivamente nelle sessioni di gioco più prolungate.

Negli screen qui in basso, trovate invece i soliti risultati dei benchmark eseguiti sullo Xiaomi Redmi Note 2 Prime e, come potete ben notare, sono degni di uno smartphone di fascia anche alta.

Xiaomi Redmi Note 2 Prime – Antutu Benchmark

Xiaomi Redmi Note 2 Prime – Audio

Xiaomi-Redmi-Note-2-Prime-2

Singolo l’altoparlante che è collocato nella parte posteriore del dispositivo; l'audio in uscita è buono, sia per quanto riguarda il volume che per la qualità complessiva del suono. Ciò che non stupisce particolarmente è l'equalizzazione.

Le frequenze più alte sono le “predilette” in questo speaker, mentre quelle più basse si riescono ad udire con più difficoltà. Problema aggirabile nel Player Musicale con qualche equalizzatore (oltre i vari setting presenti e modificabili tramite il software dello smartphone stesso), ma non nell’intero sistema, dove ci si dovrà accontentare.

Nessuna novità, dunque, neanche per la qualità dell'audio che rimane buona come nella versione base.

Xiaomi Redmi Note 2 Prime – Connettività

Xiaomi-Redmi-Note-2-Prime-12

Dotato di un doppio alloggiamento SIM, lo Xiaomi Redmi Note 2 è compatibile con due schede di tipo Micro. Il primo alloggiamento, inoltre, è compatibile con le reti LTE, anche se manca la banda 20 (la frequenza 800 MHz) che permette il funzionamento del 4G di operatori come Tim e Wind nelle aeree più difficilmente raggiunte dal segnale.

In ogni caso la ricezione è superiore alla media dei dispositivi venduti allo stesso prezzo ed anche il funzionamento e la gestione del dual SIM è buona.

Nel menu dedicato, infatti, è possibile scegliere quale scheda utilizzare come predefinita in ogni ambito oppure selezionare la cosa di volta in volta (in chiamata, per gli SMS, ecc.). Il comparto ricezione non presenta differenze rispetto la versione standard del dispositivo.

Xiaomi Redmi Note 2 Prime – Fotocamera

Come nella versione precedente, anche in questa “prime” la fotocamera ci è piaciuta molto ed è uscita a testa alta dai nostri test fotografici.

Partiamo dall’analisi della fotocamera posteriore, ovvero un sensore da 13 mega-pixel dotato di singolo flash LED. La camera offre complessivamente una buona qualità fotografica e, a seguire, potrete osservare voi stessi i nostri scatti.

In diurna le fotografie catturate sono di grande qualità, ma in notturna e con luce proveniente dal flash i risultati tendono a peggiorare; i dettagli non sono molto definiti e le immagini risultano essere leggermente pastose.

Discorso simile per quanto riguarda la resa della camera frontale: 5 mega-pixel a disposizione e ottimi risultati, con foto più che buone in diurna, mentre è scadente il risultato con poca luce. Poco ampio il grandangolo, per cui potrebbe risultare complicata qualche selfie di gruppo (non che sia una tragedia, ma è solo un appunto).

La registrazione video avviene in FullHD ed è inoltre possibile registrare video sia in Slow Motion che in Timelapse.

Qui di seguito trovate la galleria delle fotografie scattate con Xiaomi Redmi Note 2 Prime.

Xiaomi Redmi Note 2 Prime – Test registrazione video FullHD

Xiaomi Redmi Note 2 Prime – Batteria

Batteria da 3060 mAh in dotazione, removibile e quindi sostituibile in caso di necessità; l’autonomia non è sicuramente un pezzo forte, anche se con i vari aggiornamenti sta migliorando gradualmente.

Utilizzandolo sempre in rete 3G e 4G la batteria garantisce circa 11-12 ore di utilizzo e poco meno di 2 ore e mezza ore di schermo attivo considerando l’utilizzo di Facebook (che consuma molto), Whatsapp, Gmail e Browser.

Con la rete Wi-Fi per buona parte della giornata si migliora il risultato finale di circa il 20%; un aumento non considerevole, ma comunque tale da rendere l’autonomia sufficiente per la maggior parte degli utenti.

La batteria, dunque, perde leggermente punti con questa versione Prime, che visto il clock leggermente più alto, deve fare i conti con un processore leggermente più energivoro.

Xiami Redmi Note 2 Prime – Software

Android 5.0.2 Lollipop e MIUI in versione 7: ottime le performance che lo smartphone riesce ad ottenere in tutte le condizioni; fluido il sistema e molto gradevole l’interfaccia.

Altamente personalizzabile è poi la grafica del launcher; tramite la sezione temi, molto ben fornita, si possono scaricare ed installare altre interfacce per rendere più personale il proprio dispositivo.

E’ presente ancora qualche piccolo bug di gioventù per il sistema (ad esempio, nel dialer telefonico, pur avendo salvato in memoria un numero di telefono, dopo averlo chiamato, risulterà sconosciuto. Questo bug, ad oggi, ancora non è stato corretto ed è presente sia nella ROM della versione standard del dispositivo che in quella del Prime).

Xiaomi Redmi Note 2 Prime – Galleria fotografica

Xiaomi Redmi Note 2 Prime – Considerazioni finali

Come dicemmo nella recensione della versione “base” dello Xiaomi Redmi note 2, anche per questo Prime i giudizi sono molto simili; le prestazioni sono ottime ed il rapporto qualità/prezzo è da best buy.

A fronte di una spesa maggiore, la vostra domanda sarà probabilmente la seguente: “quale dei due dispositivi conviene acquistare?”. La risposta è semplice e scontata; se avete un budget leggermente più alto puntate senza dubbio al Prime per via dello storage interno maggiore, ma con un budget più basso la versione base è ottima, anche perchè le differenze nel clock della CPU e della GPU non si notano per niente nell'utilizzo quotidiano.

Xiaomi Redmi Note 2 Prime è acquistabile su TopResellerStore.it con spedizione dall'Italia e 24 mesi di garanzia e assistenza italiana. Sullo store sarà possibile fruire di uno sconto (su tutti i prodotti in catalogo) mediante il voucher “GIZCHINA“.