Atongm W008 Smartwatch, la recensione di GizChina.it

In seguito alla grande crescita del mercato dei wearables, sempre più produttori cinesi hanno deciso di investire in questo settore, con risultati dalla qualità altalenante.

Oggi vi presentiamo la recensione completa dell'Atongm W008, ennesimo smartwatch contraddistinto da un design ispirato a quello del Samsung Gear 2. Non possiamo fare a meno di notare la somiglianza con NO.1 G2, dispositivo che abbiamo avuto modo di recensire qualche settimana addietro.

Atongm-W008_5

Atongm W008 possiede, però, una specifica che lo distingue dalla concorrenza: la possibilità di inserire all'interno la propria SIM, in grado di trasformare il dispositivo in un vero e proprio telefono capace di ricevere ed effettuare chiamate.

Riuscirà questo wearable a conquistare gli appassionati di tecnologia? Scopriamolo insieme in questa recensione!

Atongm W008, la recensione di GizChina.it


Se non vuoi perdere tutte le nostre recensioni esclusive iscriviti al nostro canale YouTube

Atongm W008, specifiche complete e design

  • Display TN OGS da 1,54 pollici con risoluzione 240×240 pixel;
  • SoC Mediatek MT6260A;
  • 128MB di RAM e 64MB di memoria interna, espandibile tramite MicroSD fino a 32GB;
  • Fotocamera da 0,3 megapixel;
  • Batteria da 350mAh;
  • Bluetooth 4.0;
  • Dimensioni pari a 57 x 43 x 12.5 mm per 46 grammi di peso nella versione con cinturino in gomma;
  • Sistema operativo proprietario.

Come anticipato nell'introduzione e come risulta evidente dalla galleria fotografica, il form factor di questo Atongm W008 si ispira decisamente a quello del Samsung Gear 2, anche se non possiamo parlare di un vero e proprio clone, a causa della differente disposizione delle porte e alloggiamenti.

Atongm-W008_3

La qualità costruttiva è discreta, anche se un primo contatto permette di scoprire la non eccellente qualità dei materiali impiegati. Sebbene a livello estetico il dispositivo appaia quindi gradevole alla vista, aspetto molto importante per un dispositivo indossabile, al tatto il prodotto appare meno rifinito, dal punto di vista delle plastiche e del metallo impiegati, rispetto a quanto abbiamo avuto modo di vedere nel NO.1 G2.

Ai lati della cassa metallica trovano posto la porta MicroUSB per la ricarica e la connessione al computer, il microfono, il microspeaker, la fotocamera e il tasto di accensione e spegnimento.

Atongm-W008_4

Rimuovendo con l'ausilio di una graffetta o un altro oggetto appuntito la scocca posteriore in plastica troviamo la batteria rimovibile da 350mAh e i due slot per l'espansione di memoria via MicroSD fino a 32GB e quello per la Micro-SIM.

Atongm-W008_7

Infine, a bordo del Atongm troviamo un sistema operativo proprietario graficamente simile a Tizen di Samsung, per il quale non è presente alcun tipo di store per l'installazione di applicazioni di terze parti.

Atongm W008, galleria fotografica

Atongm W008, funzioni basilari

Nei giorni in cui ho potuto testare questo smartwatch non sono rimasto deluso dalle funzionalità basilari offerte dal dispositivo. Ho trovato molto utili la calcolatrice, il calendario e la possibilità di impostare allarmi. Al contrario, non ho apprezzato le funzioni dedicate allo sport, come il contapassi e l'indicatore di sedentarietà, decisamente imprecisi nell'utilizzo reale su strada.

Sebbene sia offerta la possibilità di riprodurre musica e video tramite lettori dedicati, ho purtroppo constatato la difficoltà del dispositivo nel scansionare la memoria esterna MicroSD e creare autonomamente playlist.

Atongm-W008_1

Per ovviare a questo problema sono stato costretto a navigare manualmente all'interno delle cartelle create nella memoria esterna e aprire i singoli file di test. Mentre le canzoni in formato mp3 sono state quindi riprodotte senza problemi (al fine di un migliore ascolto consiglio di utilizzare gli auricolari forniti di serie), lo smartwatch non è riuscito a riprodurre fluidamente il filmato in formato Xvid, con conseguente perdita di fotogrammi, tale da rovinare totalmente l'esperienza di utilizzo.

Le prestazioni del sensore fotografico sono deludenti, le foto scattate dallo smartwatch sono segnate negativamente dalla bassissima risoluzione da 0,3 megapixel, risultante in una infima qualità delle immagini ottenute.

Atongm W008, comparto telefonico e bluetooth

Come tutti gli altri smartwatch commercializzati sul mercato, Atongm W008 può collegarsi via bluetooth 4.0 al proprio smartphone, così da beneficiare di funzionalità aggiuntive, come la possibilità di ricevere direttamente sul proprio polso chiamate, messaggi e tutte le notifiche pervenute sul telefono.

Presente anche l'acquisizione remota per lo scatto a distanza di foto e la sincronizzazione della rubrica.

Atongm-W008_6

Inserendo all'interno la propria Micro-SIM, il dispositivo raggiunge immediatamente il segnale telefonico del proprio operatore, con la limitazione rappresentata dalla sola compatibilità a rete GSM.

In questo modo il gadget guadagna la possibilità telefonare e ricevere chiamate e messaggi testuali in modo autonomo, senza dover dipendere da uno smartphone di supporto. Peccato per la presenza sporadica durante le chiamate di fastidiose interferenze sonore, sintomo della scarsa attenzione dedicate alla schermatura da campi magnetici esterni della cassa del dispositivo.

Atongm-W008

Configurando manualmente l'APN del proprio operatore telefonico è possibile accedere ad internet tramite il browser integrato. Purtroppo, come mostrato nella recensione video, l'esperienza di navigazione si è dimostrata una delle peggiori mai sperimentate, a causa dell'insensato rendering delle pagine web e della ridicola ottimizzazione software operata dal produttore.

Atongm W008, conclusioni

Come avrete avuto modo di capire leggendo l'intera recensione fino a questo punto, Atongm W008 è uno smartwatch affetto da serie problematiche software, le quali rendono il dispositivo poco funzionale per diversi tipi di utilizzi, primi fra tutti il comparto telefonico e la navigazione Web.

Sebbene un futuro aggiornamento del firmware potrebbe risolvere la maggior parte dei gravi bug che affligono questo prodotto, è evidente la fretta del produttore nel commercializzare prematuramente questo dispositivo, il quale avrebbe richiesto maggiore sviluppo per presentarsi come uno smartwatch completo e capace di confrontarsi con la concorrenza.

Se amate il form factor dello smartwatch di casa Samsung e avete necessità dello slot Sim per comporre e ricevere chiamate, allora potreste dare una chance a questo Atongm W008, pur consapevoli di dover scendere a compromessi con i diversi problemi del software illustrati in questo articolo, in parte giustificati dal ridotto prezzo del prodotto.

Vi ricordo che Atongm W008 è disponibile presso il venditore Everbuying al prezzo di circa 58 euro con spedizione dalla Cina. Sullo store, fino al 31 marzo, è possibile usufruire di uno sconto grazie al voucher ATW008.