Carl Pei: a marzo OxygenOS e CM12S stabile per OnePlus One!

OnePlus One

Il rilascio di nuove ROM ufficiali basate su Lollipop si è dimostrato più difficile del previsto per la maggior parte delle aziende cinesi. Neanche il celebre OnePlus One, per stessa ammissione del cofondatore Carl Pei, sarà aggiornato entro i termini inizialmente previsti ma vedrà una versione stabile di CyanogenMod 12S (basata su Android 5.0) solo a marzo.

L'annuncio è arrivato inaspettato per i molti  possessori del flagship killer, che pensavano ormai imminente il rilascio della tanto attesa ROM. La stessa Cyanogen, infatti, lo scorso gennaio ha mandato indicazioni rassicuranti riguardo una possibile distribuzione dell'aggiornamento entro il mese successivo, rafforzate a febbraio dall'inizio della fase finale di test.

cyanogenmod-logo

Queste news, che hanno spinto anche i più scettici a credere in un aggiornamento ormai prossimo, si sono purtroppo scontrate con una realtà di problemi irrisolti. Secondo Pei, infatti, la distribuzione di Cyanogen 12S per OnePlus One, che soffre anche la presenza di alcuni driver proprietari, è stata ritardata a causa di alcuni bug nel codice e di un processo di controllo qualità e certificazione più lento del previsto. Il porting di MaxxAudio su Lollipop, inoltre, a quanto pare ha impegnato molte risorse rallentando ulteriormente lo sviluppo.

OnePlus OxygenOS logo

Il tweet del cofondatore, in ogni caso, non si è limitato alle scuse per l'imprevisto ritardo della CM12S ma ha anche confermato che il rilascio di OxygenOS è previsto per il prossimo mese di marzo. Sappiamo bene che nuova ROM di casa OnePlus non riuscirà, con ogni probabilità, a battere sul tempo quella del robottino azzurro, ma accogliamo comunque positivamente questa ottima notizia che conferma il dato già emerso in fase di presentazione.

OnePlus Oxygen ROM

Vi ricordiamo infine che, diversamente da CyanogenMod 12S che è disponibile in versione non ufficiale per OnePlus One già dallo scorso novembre, attualmente non esiste una beta di OxygenOS. È quindi naturale che la maggior parte dell'attenzione dei consumatori sia rivolta a questo nuovo prodotto, “figlio” di Paranoid Android, che siamo ansiosi di scoprire nel dettaglio.

[Via]