Recensione Xigmer Lunar X01: uno smartwatch che monitora il battito cardiaco e la pressione arteriosa, ma basta?

xigmer lunar x01

Dovendo pensare per un attimo alla categoria di prodotti che, in termini numerici, è cresciuta di più in questi ultimi anni non possiamo che annoverare gli smartwatch. Ma non solo, perché nel corso del tempo le diverse aziende si sono sempre più specializzate nella produzione di prodotti ibridi, a metà tra smartwatch e smartband. Questi, dunque, hanno riscosso parecchio successo a fronte di prezzi leggermente meno elevati ed un design comunque accattivante. Motivo per cui oggi vi parliamo proprio di un dispositivo classificabile in tale categoria, ovvero Xigmer Lunar X01. Dandogli un'occhiata veloce notiamo tante differenze con altri device provati in passato, come Haylou RT LS05S. Dal punto di vista costruttivo, però, presenta qualche novità ed anche il software è abbastanza diverso. Scopritelo con noi, dunque, all'interno di questa recensione completa.

Recensione Xigmer Lunar X01

Unboxing

Davvero colorata la confezione di vendita che, sulla parte frontale, svela il design dell'orologio. Vediamo, poi, come siano presenti il logo dell'azienda e, sul retro, alcune principali informazioni circa le potenzialità dello smartwatch. All'interno della scatola, dunque, troviamo:

  • Xigmer Lunar X01;
  • cavo USB-A di ricarica, con pin magnetici;
  • breve manuale delle istruzioni, anche in lingua italiana;
  • certificato di garanzia.

Design & Materiali

Credo che sia doverosa una precisazione prima ancora di partire con la nostra recensione: personalmente sono attratto molto dagli smartwatch con design circolare, quindi questo dispositivo ha catturato fin da subito la mia attenzione. A livello estetico lo trovo davvero appagante, mostrando una scocca realizzata in alluminio. Non troviamo alcun tipo di sbavatura sotto questo aspetto, anche se la parte inferiore, quella che contiene i sensori per la rilevazione del battito cardiaco ed i pin magnetici, è in plastica. Vi posso dire, poi, che a livello di dimensioni siamo più o meno sulle misure di Huawei Watch GT 2, questo per farvi capire che comunque non passa del tutto inosservato. Malgrado tutto non è assolutamente ingombrante o scomoda da utilizzare nel quotidiano.

xigmer lunar x01

Vediamo come la struttura centrale sia coadiuvata dalla presenza di un cinturino in silicone che, per quanto mi riguarda, è il vero punto debole di questo prodotto. Vi dico questo semplicemente perché ho notato un certo fastidio in alcune situazioni, soprattutto nelle giornate più calde. Credo, quindi, che sia necessario abbinare a tale smartwatch un cinturino pìù comodo e confortevole. Grazie al solito sistema di sgancio, utilizzato nella maggior parte dei casi su prodotti di questo tipo, non sarà un problema trovare un valido sostituto. Dopo qualche giorno di utilizzo, poi, ho notato proprio come tale unità catturi davvero tanta polvere e sporco, costringendoci a lavare di frequente il cinturino.

Oltre tutto quello che abbiamo già visto, notiamo sul frame destro la presenza di un unico tasto fisico che ci permette di andare direttamente alla homepage. Vediamo, poi, come sul retro siano stati sistemati i vari sensori per il rilevamento della frequenza cardiaca. A completare il tutto troviamo, inoltre, la certificazione IP68 che ci permette di sfruttare tale unità anche in acqua.

Display

Dando un'occhiata alla parte frontale vediamo come questo Xigmer Lunar sia dotato di un display LCD da 1,3″ con risoluzione 360 x 360 pixel. Non siamo al cospetto di un'unità dalla qualità eccelsa, ma resta ugualmente valida sotto il profilo cromatico. Come molti altri suoi competitor, poi, non trova spazio un sensore automatico per la luminosità del pannello, un'opzione che sarete costretti a modificare manualmente.

Devo ammettere di aver provato unità migliori per questo prezzo, soprattutto per quanto riguarda la fedeltà dei dettagli, ma è anche vero che comunque i colori sono piuttosto vivaci. Tutto il vetro frontale, poi, non presenta alcun tipo di curvatura evitando, quindi, di ronivare innarvertitamente le superficie laterali del pannello frontale. Quello che mi ha convinto meno, però, è proprio il feedback del touchscreen. Questo, infatti, non è riuscito a restituirmi buone sensazioni, risultando piuttosto legnoso in tuttele fasi. Complice sicuramente un software non adeguato al prodotto, che lo rende più macchinoso di quello che in realtà potrebbe essere. Anche in questo caso, però, Xigmer Lunar mostra le classiche gesture per muoversi all'interno dell'interfaccia. Entrando un po' più nello specifico, quindi, abbiamo le seguenti azioni:

Swipe verso il basso: da qui si entra direttamente nella pagina dei toggle rapidi, potendo selezionare la Modalità Non Disturbare, la funzione Trova il Telefono, la luminosità del display, la Sveglia e le Impostazioni;

Swipe verso l'alto: si accede al menù principale, dove sono ben visibili tutte le voci tra cui Pressione Sanguigna, Frequenza Cardiaca, Notifiche, Spegnimento, Impostazioni, Rilevazione del sonno, Sport, Passi, Stopwatch e Meteo;

Swipe da destra o sinistra: con questo movimento è possibile accedere ad alcune pagine riassuntive che mostrano le notifiche, i passi, il battito cardiaco, il sonno e il meteo.

Hardware & Connettività

Al momento, anche se il prodotto è già uscito sul mercato, non conosciamo alcun dettaglio circa l'hardware montato al suo interno. Siamo in possesso di poche informazioni, come la versione del Bluetooth, di tipo 4.0, e la batteria contenuta in tale smartwatch. A proposito del primo aspetto, dunque, devo dire di essere rimasto abbastanza soddisfatto delle prestazioni offerte dalla connessione col nostro smartphone, ma ci sono alcuni aspetti da affrontare. Come prima cosa, quindi, il dispositivo non sempre si è comportato nella giusta maniera, spegnendosi spesso da solo. Tante volte, dunque, è capitato di girare il polso per vedere l'orario e scoprire che il device era completamente spento, pur essendo ancora carico. Non so per quale motivo questo accade, ma vi posso assicurare che è piuttosto fastidioso. Dopo essersi ripreso, poi, l'ora mostrata non è mai quella esatta ed è necessario sincronizzare nuovamente il sistema con l'apposita opzione contenuta nell'app per smartphone.

Al suo interno non troviamo GPS e NFC quindi restando fuori casa avrete modo di tracciare i vostri movimenti solo sfruttando i sensori del telefono. Diciamo, però, che in questo caso è più che plausibile che un prodotto del genere non abbia certe qualità.

Monitoraggio & Fitness

Ci siamo abituati fin troppo bene in questi ultimi anni, soprattutto con smartwatch del calibro di Huawei Watch GT 2 o di Huawei Band 6. Questi due prodotti, infatti, offrono la possibilità di monitorare diverse attività sportive in maniera davvero efficace. Non bisogna denigrare, però, quei prodotti che riescono a fare comunque bene il loro lavoro, dando solo qualche possibilità di scelta in meno. Motivo per cui inizialmente non ho avuto alcun tipo di pregiudizio dando un'occhiata alla quantità di sport monitorati da tale dispositivo, visualizzando solo cinque opzioni. Qui, dunque, abbiamo Arrampicata, Corsa, Camminata, Nuoto e Bicicletta. Diciamo che questa è una scelta limitata ma, soprattutto, essenziale.

Non ho avuto modo di provare tutte le varie attività, sfruttando maggiormente lo smartwatch solo durante le camminate. Da questo punto di vista, però, non sono rimasto molto contento dei risultati ottenuti. Mettendolo a confronto con altri prodotti presenti più o meno nella stessa fascia di prezzo mi sono accorto che molti passi non vengono conteggiati. Questo vuol dire, quindi, che a fine giornata ci troveremo con un calcolo distorto, dunque con circa il 5-10% in meno di passi. Mi sarei aspettato, quindi, sicuramente qualcosa di meglio sotto questo aspetto. Malgrado tutto, però, la rilevazione del battito cardiaco sembra essere abbastanza precisa, anche se talvolta tende a sovrastimare un po' troppo i valori. Questo però non è neanche il suo aspetto peggiore, ma questo lo vedremo tra poco. Assolutamente da cancellare, in ogni caso, la rilevazione del sonno ed il monitoraggio della pressione sanguigna. Nel primo caso, infatti, il device spesso si spegne da solo durante la notte non rilevando assolutamente nulla, mentre per quanto riguarda la pressione sanguigna ho trovato valori davvero imprecisi.

Software

Sono contento che il menu principale sia stato sfruttato proprio in funzione del design circolare di tale prodotto, ma a livello di prestazioni mi sarei aspettato ugualmente qualcosa in più. Muovendosi all'interno di tale interfaccia si nota una certa farraginosità che non ne rende assolutamente piacevole l'esperienza nell'utilizzo quotidiano. Malgrado tutto, comunque, lo smartwatch è assolutamente sfruttabile, sebbene sia talvolta un po' frustrante. Diciamo che l'azienda da questo punto di vista ha pensato più che altro ad offrire un prodotto quanto più completo sotto il profilo delle funzionalità, preoccupandosi poco di mettere a punto ogni singolo aspetto.

Andando nel menu principale troviamo diverse opzioni, tra cui la Pressione Sanguigna, Frequenza Cardiaca, Notifiche, Spegnimento, Impostazioni, Rilevazione del sonno, Sport, Passi, Stopwatch e Meteo. Vi ricordo, poi, come ognuna di queste presenti altre opzioni all'interno e come la watch face principale sia modificabile, potendo scegliere anche fra alcune varianti presenti nell'app per smartphone.

Applicazione Smartphone

Dovrete scaricare sul vostro smartphone l'applicazione chiamata Tfit, presente nel Play Store. Grazie ad essa, quindi, potremo tenere traccia di tutti i nostri dati, giorno per giorno. Credo di poter dire con assoluta certezza, però, che si tratta di una delle app pensate per il fitness più scarne che io abbiamo mai provato. Al suo interno, infatti, non vengono riportate tante utili informazioni, che potrebbero tornare utili soprattutto ai più fanatici. Ci sono i grafici riepilogativi della frequenza cardiaca, del sonno e dei passi ma non si entra mai nello specifico indicando anche altri aspetti. Da segnalare, poi, il fatto che il battito cardiaco non può essere monitorato per 24/24h ma lo si deve attivare manualmente, così come per la rilevazione della pressione sanguigna.

Dando un'occhiata all'interfaccia vediamo come nella schermata principale trovino spazio la temperatura ambientale, il meteo, i passi percorsi, le calorie bruciate, la distanza percorsa, il battito cardiaco, la pressione sanguigna ed il monitoraggio del sonno. Entrando all'interno di ogni singola voce, però, non troviamo ulteriori dettagli ma solo il grafico giornaliero che indica i propri progressi. Diciamo pure che come smartwatch, quindi, è abbastanza deludente tale unità.

Autonomia

Come indicato anche sul sito ufficiale, a bordo di questo prodotto trova spazio una batteria da 250 mAh. Davvero difficile indicare quanta autonomia reale ha questo prodotto anche a fronte di tutti i vari malfunzionamenti che ho potuto riscontrare in questi giorni di utilizzo. Senza voler essere troppo severo, però, posso dirvi che riuscirete tranquillamente a superare 5-6 giorni di utilizzo continuo, mantenendo quanto più possibile il dispositivo connesso allo smartphone. Non penso sia possibile fare di più in tal senso, anche perché tale unità sembra consumare parecchia energia nell'utilizzo quotidiano.

Prezzo & Conclusioni

Xigmer Lunar X01 è attualmente in vendita su AliExpress al prezzo di crica 30 euro.

N.B. Se non doveste visualizzare il box con codice o il link all'acquisto, vi consigliamo di disabilitare l'AdBlock.

Xigmer Lunar X01 – AliExpress

Su AliExpress è arrivato il nuovo Xigmer Lunar X01. Approfittane subito ed acquistalo tramite il nostro link!

More Less
LinkedIn

Devo dire che poche volte mi è capitato di sentirmi così a disagio verso un prodotto di questo tipo. Fondamentalmente, infatti, le varie opzioni presenti al suo interno non funzionano così bene come mi sarei aspettato, mostrando una rilevazione dei passi, della frequenza cardiaca e del sonno davvero scarsa. Con un design del genere, se l'azienda avesse curato maggiormente anche il software e l'accuratezza dei risultati, avrebbe potuto venire fuori un gran prodotto. Si tratta, invece, dell'ennesima occasione persa che ci lascia davvero con l'amaro in bocca.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .
AnyCubic