Honor Play 4 è in grado di controllare un portiere robot grazie al 5G

honor play 4 5g controllo remoto portiere robot
OnePlus Nord N10

I passi in avanti che sta facendo la tecnologia in ogni settore è sotto gli occhi di tutti. Un esempio su tutti, è la velocità di risposta che può permettere la connessione 5G, che in Cina sta ormai diventando lo standard. E per testare tale velocità, Honor ha messo a disposizione il suo Play 4, che con la sua antenna 5G Dual-Mode a 6 bande Full Netcom, è riuscito a controllare da remoto un portiere robot in grado di parare i tiri di un calciatore umano grazie alla rapidissima ricezione dei comandi.

Honor Play 4: il portiere robot controllato con il 5G para i tiri del calciatore umano

honor play 4 5g controllo remoto portiere robot 2

La sfida sportiva è stata gestita dal Product Manager di Honor Play Wei Xiaolong Raul, che ha utilizzato il nuovo 4 e la connessione 5G per controllare da remoto a lunga distanza un portiere robot, che aveva il compito di provare a parare i tiri di un calciatore in carne ed ossa da 27 metri (un calcio di punizione, per intenderci).

honor play 4 5g controllo remoto portiere robot 3

I risultati a fine prova di Honor Play 4 sono stati molto soddisfacenti, dato che i tiri erano molto veloci e la parata richiedeva comandi molto rapidi per andare a buon fine. Fortunatamente, gli algoritmi hanno funzionato alla grande così come il MediaTek Dimensity 800 ed il portiere robot ha parato ben 3 tiri.

Curioso particolare poi lo troviamo nel calciatore cinese che è stato sottoposto alla prova: una M appare sul logo della sua maglia, mentre sul retro riporta il nome C.Lu 7. Ma se il secondo richiamo era un palese omaggio a Cristiano Ronaldo (in cinese Luona'erduo), la M potrebbe riferirsi velatamente ad un competitor che conosciamo molto bene, il cui flagship è stato recentemente sottoposto ad un confronto proprio con un Honor.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .
AnyCubic