RealmeOS pronta a sostituire ColorOS in stile OxygenOS sui Realme

realme 3 pro project x

Realme, il sub-brand di OPPO, sta raccogliendo molti consensi in India, Cina e ultimamente anche in Europa raggiungendo l’ottima quota di circa 10 milioni di smartphone venduti globalmente.

L’azienda si prepara a lanciare il suo primo smartphone dotato di quad camera da ben 64 mega-pixel e anche una sua interfaccia utente personalizzata che sostituirà l’attuale ColorsOS ereditata da OPPO: stiamo parlando di RealmeOS.

RealmeOS potrebbe rappresentare la OxygenOS della fascia media

RealmeOS

Al momento non sono emersi molti dettagli in merito a questa nuova interfaccia proprietaria che sarà basata su Android Q e debutterà dopo il mese di ottobre. Il focus di RealmeOS sarà velocità, semplicità e performance e dunque è plausibile che Realme si ispiri ai cugini di OnePlus e alla loro OxygenOS.

Il discorso è sicuramente interessante poichè ad oggi OxygenOS è l’interfaccia simil stock più apprezzata in ambito mobile e dalle performance sicuramente di altissimo profilo. Offrire un’esperienza utente simile ai top di gamma di OnePlus ma nella fascia media potrebbe rappresenta una chiave di svolta per Realme.

RealmeOS potrebbe debuttare sul Realme X2, come anticipato, dopo il mese di ottobre ma non è chiaro se gli attuali modelli continueranno il proprio ciclo di aggiornamenti su ColorOS o riceveranno uno switch completo alla nuova UI.

Possiamo ipotizzare, però, che il misterioso Progetto X di beta testing annunciato qualche giorno or sono per gli utenti del Realme 3 Pro potrebbe appunto riguardare RealmeOS.


Discuti con noi dell'articolo e di Realme nel gruppo Telegram. Non perdere alcuna notizia in tempo reale e le migliori offerte dedicate su Realme Italia!