Trovare uno smartwatch venduto ufficialmente in Italia con a bordo Android Wear 2.0 ad un prezzo competitivo è sempre molto difficile e le uniche alternative ricadono sui wearable di case come LG, Motorola, Samsung o Huawei dove superiamo inevitabilmente la soglia dei 250/300 euro. Grazie allo sbarco ufficiale del brand Ticwatch in Italia abbiamo finalmente una validissima alternativa ai brand sopracitati, ma alla metà del prezzo!

Tuttavia, il Ticwatch E non è solamente questo, ma molto altro ancora. Andiamo a scoprire subito nella nostra recensione completa come si è comportato durante questi giorni di test intensi.

Recensione Ticwatch E

Unboxing

Il prodotto viene venduto all'interno di un bel cofanetto compatto e colorato ed al suo interno troviamo:

  • Ticwatch Express;
  • cavo per la ricarica con PIN magnetici.

Design e costruzione

I materiali con cui è realizzato questo smartwatch sono molto buoni, con un cinturino in silicone ed una cassa in policarbonato. In un primo momento potrebbe darvi una sensazione un po' cheap, ma riesce a garantire una buona resistenza agli urti e alle cadute. Inoltre, il device possiede la certificazione IP67 che lo rende resistente ad acqua e polvere senza alcun tipo di problema.

Il design è molto minimal e senza troppi fronzoli, perfetto da abbinare sia in situazioni più eleganti che sportive. Ovviamente ci vengono in aiuto anche le moltissime watchfaces disponibili, le quali riescono a cambiare stile al vostro wearable con un semplice tap. Come se non bastasse abbiamo la possibilità di rimuovere il cinturino da 20 mm e sostituirlo con altri disponibili sito ufficiale o in qualsiasi orologeria e store online.

Le dimensioni della cassa sono di 13.55 mm di spessore con un diametro di 44 mm ed un peso complessivo di 41.5 grammi. Grazie a queste caratteristiche il Ticwatch E risulta essere molto comodo e leggero, infatti, sembrerà di non averlo al polso.

Ticwatch E

Il cinturino in silicone consente di scegliere molte misure differenti e garantisce un'ottima ergonomia. Inoltre, non abbiamo riscontrato alcun tipo di problema allergico o di sudorazione aumentata.

Per quanto riguarda la cassa, nella parte superiore troviamo il display OLED, mentre inferiormente alloggiano i pin per la ricarica ed il sensore per il rilevamento dei battiti cardiaci. Ai lati sono presenti il microfono e l'unico tasto fisico integrato nello smartwatch.

Display

Come anticipato poco fa, il Ticwatch E possiede un display OLED da 1.4 pollici di diagonale con risoluzione 400 x 400 pixels e densità di 287 PPI.

Stiamo parlando di un panello di altissima qualità, molto luminoso e molto reattivo al touch, infatti, la digitazione avviene senza alcun tipo di problema. La definizione è altrettanto buona così come i colori che sono molto vivi. Scaricando un paio di giochi direttamente dal Play Store è possibile notare quanto appena detto. La luminosità massima è molto buona anche sotto la luce diretta del sole e possiamo gestirla tramite l'apposita sezione presente all'interno delle impostazioni.

Hardware

A bordo troviamo un chipset MediaTek MT2601 comprensivo di un processore dual core con clock massimo di 1.2 GHz, 512 MB di RAM e 4 GB di memoria interna. Nonostante sia presente un processore MediaTek, il dispositivo gira molto bene ed è esente da lag o impuntamenti, tant'è che è possibile scaricare anche qualche gioco dal Play Store (seppur molto semplice). Anche giocando a lungo con il nostro smartwatch non abbiamo riscontrato problemi di fluidità.

Software

Come già detto in apertura, il Ticwatch E è basato su Android Wear 2.0, il quale è ricco di funzioni che ci consentiranno di effettuare moltissime operazioni senza l'aiuto dello smartphone.

Grazie alla presenza del Play Store è possibile scaricare direttamente dallo smartwatch tutte le applicazioni disponibili per i wearable. Tra queste troviamo anche Telegram, con il quale potremo rispondere ai messaggi attraverso un messaggio vocale, stickers, tastiera, comando vocale o emoji.

Possiamo gestire anche Spotify, YouTube ed il lettore musicale dello smartphone con l'aiuto dei comandi rapidi che verranno mostrati sul display del Ticwatch.

Le notifiche arrivano sempre puntuali e per quanto riguarda quelle di messaggistica istantanea possiamo rispondere tramite messaggi rapidi, comando vocale o con la tastiera. Inoltre, ovviamente potremo effettuare delle chiamate e conversare direttamente con lo smartwatch. Lo speaker è buono ed il microfono è funzionale.

Muoverci all'interno dell'interfaccia del Ticwatch E è molto semplice: con uno swipe verso i lati cambiamo la watchfaces (quelle disponibili sono tantissime), verso il basso apriamo i toggle rapidi e verso l'alto andiamo a scorrere tra le notifiche. Spingendo due volte l'unico tasto fisico laterale andiamo all'interno del menu.

Per quanto riguarda il lato fitness, troviamo già le app dedicate della suite Google per monitorare le nostre attività. I progressi ed i risultati potranno essere visualizzati direttamente sullo smartwatch oppure sul nostro telefono tramite l'app ufficiale di Ticwatch.

Attraverso l'app di Android Wear, invece, possiamo andare a cambiare le watchfaces, gestire le notifiche e modificare altre impostazioni.

Connettività

Per quanto riguarda la connettività troviamo il Bluetooth 4.1, il Wi-Fi b/g/n ed il GPS integrato che è molto veloce nell'aggancio. Non abbiamo riscontrato alcun tipo di problema durante l’accoppiamento e nemmeno problemi di disconnessione improvvisa.

Sensori

A bordo del Ticwatch E troviamo il sensore di prossimità, il giroscopio, l'accelerometro, la bussola ed il sensore del battito cardiaco. Nel complesso è tutto molto preciso e funzionante, l'unico appunto riguarda il calcolo dei passi che è leggermente sovrastimato rispetto alla Xiaomi Mi Band 2 (si parla dell'1/2%).

Il cardiofrequenzimetro funziona bene ed è possibile effettuare la misurazione direttamente dallo smartwatch attraverso l'app nativa Heart Rate. Inoltre, come già detto precedentemente, è possibile scaricare l'applicativo ufficiale Ticwatch per monitorare tutti i nostri progressi delle attività fisiche.

Batteria

Sotto la scocca troviamo una batteria da 300 mAh, la quale ci garantisce una buona autonomia se relazionata al prezzo. Infatti, con luminosità al massimo, display always-on, notifiche costanti (e quindi Bluetooth sempre attivo) è possibile coprire tranquillamente una giornata lavorativa. Qualora voleste uscire dopo cena sarà necessaria una ricarica, la quale impiega circa 1 ora e 5/10 minuti per essere completata.

Con un utilizzo più soft dello smartwatch sarà possibile ottenere un'autonomia maggiore, ma in linea di massima i risultati sono nella media con i competitors visto che questo è sempre un tasto dolente per tutti gli Android Wear.

Conclusioni

All'interno della sua fascia di prezzo, il Ticwatch E è un best buy assoluto tra gli Android Wear vista la sua incredibile funzionalità alla portata di tutti.

Possiamo definirlo tranquillamente come l'alternativa più valida, ma più costosa, dell'Amazfit Pace. La differenza tra i due è che lo smartwatch prodotto da Mobvoi può contare su un ecosistema solido come quello di Android Wear, tramite il quale potremo andare ad effettuare la maggior parte delle azioni quotidiane senza dover necessariamente utilizzare lo smartphone.

Tra i punti a suo favore inseriamo poi il bellissimo display OLED, l'impermeabilità, l'ergonomia, la possibilità di cambiare il cinturino ed il microfono con lo speaker, i quali ci consentiranno di effettuare a voce moltissime operazioni.

Il Ticwatch E è disponibile in preordine sul sito ufficiale al prezzo di 149 euro, mentre successivamente passerà a 159 euro.

Iscriviti al nostro canale YouTube per non perdere alcuna recensione, anteprima o focus!
CLICCA QUI
PS: Non dimenticare di cliccare sulla campanellina per ricevere una notifica ad ogni upload!