OnePlus 3, la recensione di GizChina.it

Oneplus 3

Uno dei dispositivi che più ha sorpreso nell'ultimo mese è sicuramente il OnePlus 3, il nuovo top di gamma dell'azienda cinese OnePlus.

Il terminale, infatti, è il primo smartphone di OnePlus ad essere commercializzato senza il sistema ad inviti che ha provocato in passato non poche difficoltà all'utenza.

Uno degli aspetti più intriganti del OnePlus 3 è sicuramente la dotazione hardware, su cui spicca la presenza di ben 6 GB di RAM LPDDR4. Come se la sarà cavata nei nostri test? Scopriamolo insieme!

Il OnePlus 3 è disponibile a 399 euro nella variante Graphite con spedizione senza dogana direttamente dall'Europa o a 388 euro su GearBest con spedizione senza dogana Italy Express.

OnePlus 3, la recensione di GizChina.it

OnePlus 3 – Confezione di vendita

Il box di vendita riprende fedelmente i colori (bianco e rosso) e le linee tipiche dell'azienda. Sulla parte frontale è presente il numero 3 in rilievo mentre sul retro sono indicate alcune informazioni sul dispositivo.

Al suo interno troviamo:

  • OnePlus 3;
  • caricatora con presa europea con tecnologia Dash Charge 5V 4 A;
  • spilletta per estrarre lo slot SIM;
  • lettera di ringraziamento del CEO di OnePlus;
  • manuale utenti in più lingue (italiano escluso).

Assenti le cuffie auricolari.

Oneplus 3

OnePlus 3 – Design e materiali

Il OnePlus 3 presenta una netta differenza in termini di design e materiali rispetto al passato grazie all'utilizzo dell'alluminio anodizzato nella realizzazione della scocca.

Il design del dispositivo è un mix di linee estetiche già viste su altri dispositivi che, nonostante faccia storcere un po' il naso in termini di originalità, nell'utilizzo quotidiano si fa sicuramente apprezzare.

Oneplus 3

Le dimensioni sono di 152.7 x 74.7 x 7.35 mm per un peso di soli 158 grammi.

Pur essendo realizzato in metallo, il device non risulta troppo scivoloso. Ciò è dovuto sia alla fresatura del frame laterale che alla back cover curvata ai lati. Il tutto, inoltre, dona un ottimo touch & feel.

Oneplus 3

Sul profilo destro troviamo il tasto Power e il carrellino per il doppio slot SIM in formato Nano. Sul profilo sinistro troviamo il bilanciere del volume e lo switch a 3 posizioni per i profili d'uso.

Oneplus 3

In basso troviamo lo speaker di sistema, il connettore USB Type-C 2.0, il microfono principale e l'ingresso mini-jack da 3.5 mm. In alto, invece, il perimetro è completamente liscio.

Oneplus 3

Frontalmente vediamo in alto la fotocamera anteriore da 8 mega-pixel, la capsula auricolare, i sensori di luminosità/prossimità ed il LED di notifica RGB. In basso sono situati i tasti software back e multitasking personalizzabili via software.

Oneplus 3

Al centro è presente il tasto Home in ceramica il quale integra un lettore d'impronte digitali fra i più veloci mai visti nel settore. Comodissimo poi il fatto di poter bloccare il display tenendolo premuto e poter attivare la fotocamera con un doppio tocco.

Oneplus 3

Sul retro troviamo il secondo microfono per la riduzione dei rumori ambientali, la fotocamera principale da 16 mega-pixel ed il singolo flash LED ed il logo OnePlus.

Oneplus 3

OnePlus 3 – Display

Il display è un'unità da 5.5 pollici Full HD con un vetro con curvatura 2.5D e protezione Gorilla Glass 4 dalla buona oleofobicità.

Il pannello è di tipo Optic AMOLED, ovvero un Super AMOLED leggermente personalizzato da OnePlus. Ma al di là di numeri e sigle, quello che importa è la resa effettiva.

Oneplus 3

Il range cromatico risulta ricco e ben riprodotto, con neri perfetti ed un ottimo livello di luminosità massima e minima. E' inoltre possibile modificare la temperatura dei colori in base alle proprie preferenze. Buoni anche gli angoli di visuale: i bianchi tendono a virare verso tonalità verdognole, ma soltanto ad angolazioni estreme.

Da segnalare anche la funzione Ambient Display, con cui visualizzare orario e notifiche a schermo spento, attivabile anche tramite il sensore di prossimità.

Oneplus 3

OnePlus 3 – Hardware e performance

Il cuore del OnePlus 3 è rappresentato dallo Snapdragon 820. La CPU è di tipo quad-core con architettura Kryo a 64 bit: 2 x 2.2 GHz + 2 x 1.6 GHz.

La GPU è la sempre performante Adreno 530 da 624 MHz, con cui l'esperienza gaming non è mai un problema. Inoltre il corpo in metallo garantisce un'ottima dissipazione del calore anche nelle fasi più concitate.

Oneplus 3

Se a ciò uniamo anche 6 GB di RAM ecco che otteniamo un'esperienza d'uso di altissimo profilo che, al di là delle polemiche di questi giorni, riuscirà ad accontentare qualsiasi palato.

Se è vero che il OnePlus 3 ricarica alcuni giochi e app nonostante siano disponibili altri 2/3 GB di RAM liberi, è anche vero che almeno 10 app vengono mantenute aperte senza problemi per una chiara scelta del produttore. Nessun problema dunque sotto questo profilo, che può essere facilmente “risolto” cambiando alcuni parametri nel kernel.

Oneplus 3

Per finire abbiamo 64 GB di memoria di tipo UFS 2.0 (52.66 GB disponibili), molto veloci ma purtroppo non espandibili tramite micro SD, anche se è presente il supporto OTG.

OnePlus 3 – Benchmark

OnePlus 3 – Fotocamere

Il dispositivo è dotato di una fotocamera posteriore da 16 mega-pixel con sensore Sony IMX298 (lo stesso montato sullo Xiaomi Mi 5) con pixel da 1.12 µm, apertura f/2.0, accompagnato da stabilizzazione OIS EIS, autofocus PDAF (rispetto al laser presente su OnePlus 2) e da un singolo Flash LED.

Oneplus 3

Il produttore cinese ha svolto un ottimo lavoro lato software, con una messa a fuoco molto veloce e un'altrettanta rapida velocità di scatto.

L'interfaccia è sempre molto reattiva e può essere richiamata a schermo spento premendo 2 volte il tasto Power. Molto utile anche la funzione HDR automatico, oltre alla modalità Manuale con cui scattare anche in formato RAW.

Gli scatti in diurna hanno una buona resa cromatica ed un ottimo livello di dettagli, oltre che un bilanciamento del bianco ben calibrato. Decisamente apprezzabile anche l'effetto bokeh che dona al tutto un tocco più professionale.

In notturna sia la velocità di scatto che della messa a fuoco rimangono buone, ma il range dinamico cala abbastanza vistosamente. Abbiamo comunque il flash LED che, nonostante sia singolo, si comporta molto bene illuminando in maniera omogenea.

La fotocamera frontale è invece un sensore Sony IMX179 da 8 mega-pixel, il quale restituisce selfie ben definiti e bilanciati nei colori.

OnePlus 3 – Test di registrazione video

I video registrati in Full HD a 30 fps sono ben realizzati, la messa a fuoco è veloce e la stabilizzazione è efficace. Peccato soltanto per l'audio catturato che non risulta ancora ben ottimizzato.

Anche in formato 4K l'ottimizzazione non è perfetta, vista la presenza di alcuni artefatti. Confidiamo in un fix a breve da parte di OnePlus.

Presenti anche le opzioni time-lapse e slow-motion a 120 fps in HD.

OnePlus 3 – Audio

Grazie alla tecnologia Dirac HD Sound l'audio riprodotto dallo speaker è molto buono sia come volume che come range di frequenze.

In vivavoce il dispositivo tende leggermente a gracchiare, ma non ci sono problemi sia in cuffia che tramite la capsula auricolare. Assente la Radio FM.

OnePlus 3 – Connettività

Il device è dotato di un doppio slot SIM in formato Nano con supporto LTE Cat.6, switch a caldo e supporto alla banda 20 (800 MHz).

Siamo rimasti colpiti dalla potenza della ricezione, affidabile anche in zone d'ombra dove altri terminali hanno presentato non pochi problemi.

Nessun problema con il Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac Dual Band, NFC con supporto ad Android Pay e con il GPS/GLONASS/BeiDou.

Oneplus 3

OnePlus 3 – Software

Il device è mosso da Android 6.0.1 Marshmallow personalizzato con interfaccia proprietaria Oxygen OS 3.1.2 (recentemente aggiornata via OTA).

La ROM risulta molto fluida e performante essendo pressoché stock nell'interfaccia e nelle funzionalità.

Oneplus 3

Le personalizzazioni adottate da OnePlus sono le seguenti:

  • Gesti: gestures a schermo spento (tra cui il double tap to wake);
  • LED: personalizzare il colore del LED di notifica;
  • tema Dark: il display AMOLED può essere sfruttato grazie ad un gradevole tema scuro;
  • modalità notturna: rimuovere il filtro blu per consentire una lettura al buio piacevole e poco fastidiosa;
  • Shelf: il tipico pannello rapido della Oxygen OS da cui gestire meteo, widget, memo rapidi, applicazioni e contatti.
  • tasti a schermo: visualizzare i tasti a schermo e/o assegnargli funzioni in base alla pressione.

OnePlus 3 – Autonomia

La batteria è un'unità da 3000 mAh che garantisce con un utilizzo davvero pesante (tra cui 5 email in push, 2 account Skype, 2 account WhatsApp ed un account Telegram) circa 3,5 ore di schermo acceso. Con utilizzo medio-intenso si raggiungono anche le 4/5 ore di schermo acceso.

Oneplus 3

La ricarica rapida Dash Charge da 5V 4A consente di ricaricare la batteria del 60% in circa 30 minuti e 0-100% in circa 80 minuti, non scaldando il terminale durante il processo.

Oneplus 3

OnePlus 3 – Conclusioni

Considerato il prezzo attuale e la nostra esperienza d'uso, ci sentiamo sicuramente di consigliare questo dispositivo a chi cerca un top di gamma dall'ottimo rapporto qualità/prezzo.

Oneplus 3

Certo, OnePlus 3 ha ovviamente i suoi difetti, piccoli e grandi, ma comunque non ha carenze evidenti in nessun ambito e per quanto ci riguarda può essere considerato uno dei best-buy attualmente presenti sul mercato.

Il OnePlus 3 è disponibile a 399 euro nella variante Graphite con spedizione senza dogana direttamente dall'Europa o a 388 euro su GearBest con spedizione senza dogana Italy Express. Arriverà nel mese di luglio anche una variante Soft Gold.