Kirin 950: a poche ore dal lancio annienta l’Exynos 7420

Geekbench-kirin-950

Huawei dovrebbe presentare domani il suo nuovo SoC HiSilicon Kirin 950, processore destinato ad equipaggiare il Huawei Mate 8, che, a sua volta, sarà lanciato ufficialmente il 26 novembre.

Di questo SoC si parla ormai da diversi mesi, ma la novità di oggi riguarda, a poche ore dal debutto ufficiale, i risultati di un benchmark trapelati sul web. I punteggi apparsi su GeekBench ne mettono in luce le potenziali prestazioni, che sembrano essere davvero notevoli.

Geekbench-kirin-950

Come riferimento ricordiamo che l'Exynos 7420 ha ottenuto nel test 1327 e 4435 punti, rispettivamente nelle modalità single e multi core, mentre il Kirin 950 nel benchmark riporta punteggi pari a 1710 e 6245.

D'altro canto questo risultato non stupisce, visto che l’Exynos 7420 è stato presentato quasi un anno fa e che il Kirin 950 si troverà a dover battagliare con i nuovi processori che verranno presentati a breve: Snapdragon 820, MediaTek Helio X20 e Exynos 8890.

Ricordiamo, infine, che il nuovo chipset sarà fabbricato dalla società TSMC e che dovrebbe caratterizzarsi per un processo produttivo FinFET da 16nm, utilizzare 4 core Cortex-A72 con clock massimo a 2.4Ghz e 4 core Cortex-A53 con clock a 1.5Ghz (quindi un octacore in configurazione big.LITTLE) e supportare la connettività LTE di Categoria 10. Kirin 950 sarà affiancato per l'elaborazione grafica da una GPU Mali-T880, con supporto per RAM LPDDR4 dual channel.

Sulla carta sembra trattarsi di ottimo SoC, ma speriamo di non assistere a quanto già visto con lo Snapdragon 810, assai potente ma dall'eccessiva produzione di calore, che costringe la CPU a un continuo throttling delle frequenze operative.

Per saperlo non ci resta che aspettare la possibilità di provarlo a bordo del nuovo Huawei Mate 8.

 

Lydsto