Apple, Samsung e i dubbi sul ban della Russia

apple samsung russia

In questo articolo trovate elencate tutte le aziende che hanno abbandonato il mondo tecnologico della Russia: è una lista molto ampia, e comprende nomi blasonati come Apple e Samsung. A seguito del conflitto con l'Ucraina, molte delle multinazionali occidentali hanno deciso di boicottare il mercato russo e mandare un messaggio di sostegno alla nazione ucraina; allo stesso tempo, le aziende cinesi hanno approfittato di questo vuoto e hanno continuato a vendere in Russia (nonostante non manchi qualche contraccolpo). A distanza di mesi, quindi, cos'è cambiato per il mercato russo degli smartphone?

Il mercato degli smartphone della Russia è ancora vivo, anche per Apple e Samsung

Era l'1 marzo 2022 quando Apple annunciava pubblicamente le sue sanzioni contro la Russia, interrompendo la vendite dei suoi prodotti: iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, MacBook e così via. Pochi giorni dopo fece lo stesso anche Samsung, che oltre a bloccare la vendita dei suoi dispositivi consumer annunciava anche lo stop alla spedizione dei suoi semiconduttori. Una volta sommate assieme, le due decisioni hanno sin da subito comportato un impatto considerevole per il mercato della Russia, se si conta che nel 2021 le vendite di Apple e Samsung hanno rappresentato il 45% del mercato degli smartphone della nazione, con Samsung al primo posto nelle vendite.

iphone 14 plus pro max migliori cover pellicole accessori

Nonostante ciò, a distanza di mesi dai suddetti annunci, la situazione si dimostra ancora piuttosto ambigua. I nuovi iPhone 14 non sono ufficialmente disponibili in Russia ma il programma di importazione parallela sta consentendo alla nazione di averli comunque; lo dimostra l'operatore MTS, che già lo scorso giovedì aveva in pre-ordine i nuovi melafonini, seppur a un prezzo di partenza di 1.398$ contro i 799$ negli USA o i 1.029€ in Italia. E il prezzo non è l'unico limite: le consegne potrebbero impiegare fino a 120 giorni e MTS si riserva il diritto di annullare gli ordini qualora non riuscisse a ottenere gli smartphone.

Nel frattempo, voci di corridoio dai media russi riportano che Samsung potrebbe tornare in Russia a partire dal mese di ottobre, sia nei negozi fisici che tramite lo store online. Se si visita il sito ufficiale russo, nel database sono presenti tutti i prodotti presentati in questi mesi, compresi Z Fold 4 e Z Flip 4; una mossa che, secondo i più maliziosi, potrebbe in un certo senso anticipare la volontà di tornare sul suolo russo in virtù delle vendite in calo e della sua precedente posizione di leadership nella nazione. Dal canto suo, Samsung non si è sbilanciata nel confermare o smentire queste indiscrezioni, affermando che “nulla è stato deciso“.

⭐️ Scopri il nuovo Volantino Settimanale di GizChina con offerte e coupon esclusivi sempre diversi.