Realme è intenzionata a separarsi da OPPO?

Realme

Il successo di Realme è sotto gli occhi di tutti: pur essendo in circolazione solo da maggio 2018, la crescita dell'800% non può che far impensierire i competitors. Nello scorso trimestre sono stati spediti più di 10 milioni di smartphone, specialmente in India, mercato dove il brand sta crescendo a vista d'occhio. E visti i risultati raggiunti, l'azienda sta seriamente pensando al momento in cui arriverà la propria indipendenza rispetto ad OPPO. Come ricorderete, infatti, è da OPPO che è nata Realme, con una dinamica molto simile a quanto avvenuto fra Huawei ed Honor e, più recentemente, fra Xiaomi e Redmi.

Aggiornamento: come indica GizChina.com, Realme ha affermato che le affermazioni che trovate qua sotto sono state malinterpretate, dato che non c'è la volontà di separarsi da OPPO.

LEGGI ANCHE:
Realme: sblocco del bootloader libero su tutti gli smartphone

Per Realme l'indipendenza da OPPO è possibile in futuro

Lo avrebbe affermato Chung Hsiang-Wei, CCO della divisione taiwanese di Realme, così dicendo: “Il brand prevede di sviluppare il proprio ecosistema in futuro, completo di linee produttive, nel caso il business continuasse a crescere al ritmo attuale“. Ad oggi, infatti, Realme si attesta come il 7° produttore globale, sotto a realtà ben più longeve e blasonate come Samsung, Apple e Huawei. A darci un indizio di questa volontà indipendentista ci sarebbe anche l'annuncio relativo a Realme OS, prima smentito e poi confermato dall'azienda. Fino ad ora gli smartphone Realme si sono interamente basati sulla ColorOS targata OPPO, ma dal 2020 verrà ufficialmente sostituita dal proprio OS.

Ciò non significa, però, che Realme ed OPPO vadano a farsi concorrenza, perlomeno non nell'immediato. Come nel caso di Huawei/Honor e Xiaomi/Redmi, l'obiettivo di creare un sub-brand del genere è quello di occupare più fasce di mercato. OPPO si vuole concentrare su prodotti più premium senza compromessi di sorta, mentre Realme punta ad offrire un rapporto qualità/prezzo più aggressivo. Vedremo se continuerà ad essere così anche nel 2020 o se nascerà una vera e propria competizione.


Discuti con noi dell'articolo e di Realme nel gruppo Telegram. Non perdere alcuna notizia in tempo reale e le migliori offerte dedicate su Realme Italia!