Recensione Chuwi LapBook Plus: il migliore a meno di 450 euro?

Sembra quasi che nell'ultimo periodo siano stati prodotti solo device targati Chuwi. Abbiamo avuto modo di provare, infatti, tanti dispositivi di questo marchio. Non sempre, però, ne siamo rimasti pienamente soddisfatti, come nel caso di Chuwi HiPad LTE. Resta pur vero che quest'azienda punta ad offrire i propri tablet e laptop ad un prezzo veramente conveniente rispetto alla concorrenza, pur non rinunciando ad un buon comparto tecnico. Sarà anche questo il caso di Chuwi LapBook Plus? Questo laptop sarà riuscito a soppiantare tutti gli altri device della stessa casa madre, pur piazzandosi in una fascia di prezzo non troppo bassa? Scopritelo all'interno della nostra recensione completa.

Recensione Chuwi LapBook Plus

Unboxing

Dando uno sguardo alla confezione di vendita troviamo sempre lo stesso form factor. Tutta la superficie esterna, infatti, è realizzata in cartone rigido, con il logo dell'azienda impresso sulla parte frontale. Al suo interno, poi, troviamo:

  • Chuwi LapBook Plus;
  • alimentatore con presa europea e uscita a 12V/3A;
  • breve manuale d'istruzioni.

Design & Materiali

Chuwi LapBook Plus non differisce molto dagli alti laptop della casa cinese. Anch'esso, quindi, presenta una scocca in metallo satinato che racchiude l'intera superficie, anche quella interna dove risiede la tastiera. A livello cromatico si avvicina molto a quello che abbiamo visto con Chuwi Lapbook Pro, mostrando un grigio simile a quello dei MacBook di Apple. Non abbiamo le misure ma a livello dimensionale siamo di fronte ad un'unità molto più grande della media. Questo laptop, infatti, implementa un display da ben 15,6 pollici diagonale, permettendosi anche di avere il tastierino numerico.

Chuwi LapBook Plus

Maneggiando il device non si avverte nessuno scricchiolio e la struttura, con i suoi 1.520 grammi di peso, risulta molto solida. Alcuni potrebbero avvertire, però, dei problemi durante il trasporto, dato che le dimensioni sono comunque importanti. Oltre al logo presente nell'angolo destro, sulla parte frontale non troviamo nulla d'interessante. Sul profilo inferiore, invece, trova spazio un vano per l'accesso all'SSD M.2 SATA.

Chuwi LapBook Plus

Dalla parte destra, poi, abbiamo un ingresso USB 2.0, il foro mini jack per le cuffie ed una porta per microSD. Volgendo lo sguardo dalla parte opposta, invece, troviamo un LED di stato, il foro per la ricarica del dispositivo, un ingresso USB 3.0 ed un ingresso mini HDMI. Nel caso in cui ci fosse stata anche una porta USB Type-C avremmo raggiunto praticamente la perfezione.

Tastiera & Touchpad

Appena si apre il laptop ci si trova di fronte ad una tastiera davvero enorme, caratterizzata anche dalla presenza del classico tastierino numerico sulla destra. Siamo già abituati a diversi prodotti Chuwi, quindi la grandezza dei tasti non risulta essere più grande rispetto agli altri laptop del brand. Bisogna fare l'abitudine, però, ad una dimensione media leggermente più grande rispetto a quella utilizzata dai competitor. Nonostante questo gli spazi tra le varie componenti sono sufficientemente buoni, occorrendo poco tempo per abituarsi. Ovviamente, poi, dovrete fare i conti con il layout americano, che non possiede le accentate tipiche della nostra lingua. Oltre tutti questi dati, comunque, la corsa dei tasti è abbastanza ampia, restituendo un rumore contenuto in fase di scrittura.

Chuwi LapBook Plus

Sotto la tastiera trova spazio il touchpad centrale, che permette di sfruttare una superficie davvero ampia. Questo strumento funziona molto bene in ogni sua parte, mostrando un input lag praticamente inesistente e dotandosi anche di tutte le classiche gesture di Windows. Tutta la superficie è utilizzabile al 100%, anche nei punti laterali che solitamente riservano qualche spiacevole sorpresa. Date le dimensioni del laptop, quindi, questo touchpad è sicuramente adeguato.

Chuwi LapBook Plus

Display

All'interno della lista dei prodotti disponibili sullo store dell'azienda, questo Chuwi LapBook Plus è uno dei migliori dal punto di vista tecnico riguardo il display. Siamo di fronte, infatti, ad un'unità IPS da 15,6 pollici di diagonale con risoluzione 4K (3840 x 2160 pixel), 282ppi e 100% sRGB. Con uno screen-to-body-ratio non molto ampio, questo dispositivo si configura come uno dei migliori nella famiglia LapBook di Chuwi.

Chuwi LapBook Plus

Anche dal punto di vista cromatico tutti i colori sono riprodotti in maniera abbastanza fedele alla realtà, mostrando discreti angoli di visuale. Come su molte altre unità, però, lo schermo non presenta una finitura opaca, motivo per cui sotto la luce diretta del sole non è molto semplice da vedere. Nonostante questo, giocando con l'inclinazione dello schermo fino a circa 120° e giostrandosi con la luminosità del pannello, è possibile ottenere prestazioni perlomeno sufficienti. Trattandosi di un pannello IPS, però, è chiaro come vi siano delle imperfezioni dal punto di vista cromatico. Tutti i bianchi, infatti, sono molto freddi, mentre i neri risultano essere poco profondi.

Ho apprezzato molto il fatto che lungo tutte le cornici laterali sia presente una superficie in plastica. Questo pone rimedio ad un fastidioso problema: quando si apre il display, sugli altri laptop, tutte le ditate rimangono sulla parte alta del vetro.

Hardware & Performance

Su Chuwi LapBook Plus trova spazio un chipset Intel Atom X7-E3950, quindi un processore quad-core con una frequenza di clock base pari a 1,6 GHz, in grado di raggiungere i 2,0 GHz di potenza con il turbo boost. Sebbene questo tipo di soluzione risulti leggermente fuori fuoco rispetto al prezzo richiesto per la macchina, offre discrete prestazioni in quasi tutte le situazioni. Gran parte del merito, però, deve essere attribuito alla RAM LPDDR4 da 8GB, in grado di gestire bene anche più applicazioni aperte. Per l'archiviazione interna, invece, questo laptop si serve di un SSD da 256GB. Nel caso in cui vogliate aumentare questo spazio, però, potrete sempre sfruttare una microSD esterna, fino a raggiungere quota 128GB, ed un ulteriore vano SSD M.2 SATA presente sul retro.

Sebbene questo laptop non sia stato pensato per un certo tipo di lavoro, riesce ugualmente a soddisfare quasi tutte le esigenze. Anche sfruttando programmi per il montaggio video, come Sony Vegas Pro, Chuwi LapBook Plus permette di effettuare qualche piccola modifica a livello video. Quando si vuole eccedere nelle modifiche, però, il sistema rischia di bloccarsi e l'applicazione viene automaticamente chiusa. Durante la navigazione web, invece, anche con più tab aperte su Chrome il laptop si comporta bene, rallentando solo nel momento in cui vi sono tanti processi in esecuzione in background. Sconsiglio, quindi, la visione di un video in 4K, unita alla modifica di qualche foto su Photoshop e ad una navigazione sul web piuttosto blanda. Non è possibile, infatti, far conciliare bene tutte queste cose insieme.

Dal punto di vista grafico abbiamo una GPU Intel HD Graphics 505 a 500 MHz, da cui mi sarei aspettato anche prestazioni peggiori. Su tale device, invece, alcuni titoli di prova funzionano bene. Giocando a Armajet, per esempio, non ho avvertito un frame-rate così basso da non permettermi di giocare liberamente con gli altri elementi della squadra, riuscendo a manovrare il personaggio con una certa disinvoltura. Anche nelle sessioni più stressanti, poi, non si va mai in thermal throttling, rimanendo su temperature della CPU mai superiori ai 70 gradi.

Benchmark

Software

Chuwi LapBook Plus presenta Windows 10 Home, non differenziandosi per nulla rispetto a quello che viene proposto su altri laptop concorrenti. Su tutti i menù, inoltre, viene garantita una certa fluidità, senza mostrare rallentamenti o freeze del sistema. Non avrete, quindi, nessun problema nella ricezione delle mail o di altri messaggi, così come nella visualizzazione di contenuti in streaming. Con Netflix e Amazon Prime Video, infatti, ho sempre potuto godere di prestazioni soddisfacenti, grazie anche all'ampio display a disposizione su questo laptop.

Anche su questo laptop sono presenti tutti i diritti di Windows, potendo gestire il sistema come su altri prodotti simili.

Connettività & Audio

Andando a dare uno sguardo al comparto connettività, troviamo un modulo Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac Dual Band dalla copertura sufficientemente buona. Se messo in una posizione critica per la ricezione del segnale, infatti, questo laptop ha restituito comunque discrete prestazioni, permettendomi di navigare in rete senza troppi problemi. Non è da sottovalutare, poi, il fatto che in caso di necessità siano presenti ben due porte USB. Con l'ingresso USB 3.0, inoltre, è garantita una velocità di trasferimento dei dati molto più alta, quindi è sempre da preferire l'utilizzo di quest'ultima.

Non mancano, comunque, il Bluetooth 4.0 ed una WebCam frontale da 2 mega-pixel, incastonata nella cornice posta in alto. Con quest'ultima è possibile dilettarsi in qualche scatto ma, più che altro, nella condivisione d'immagini tramite videochiamata. Grazie ad essa, infatti, l'utente potrà usufruire di una qualità video abbastanza scarsa, potendo contare comunque su un audio discreto. Vicino la fotocamera, infatti, è presente il microfono principale.

Chuwi LapBook Plus

Analizzando il comparto audio, è bene ricordare che i due speaker sono posti frontalmente, lungo i lati della tastiera. Solo la parte inferiore, però, è quella preposta alla fuoriuscita dell'audio. Da questo punto di vista, quindi, la qualità non è eccellente ed il massimo volume è davvero poco incisivo. Complice anche una riproduzione dei bassi totalmente inesistente, che tende ad appiattire troppo l'audio in uscita. Tale situazione, dunque, è risolvibile solo con l'utilizzo di un paio di buoni auricolari.

Chuwi LapBook Plus

Autonomia

Su questa unità troviamo una batteria da 36,5 Wh, che permette di sfruttare il device per un periodo di tempo non molto ampio. Utilizzando Chuwi LapBook Plus per lavoro, dilettandomi anche nella visione di qualche video su YouTube, nella modifica di qualche immagine e nella normale navigazione web, non ho superato 3 ore di utilizzo continuo nell'arco di una giornata. Anche con la visione di serie TV su Netflix e Amazon Prime Video la situazione rimane quasi identica, guadagnando solo circa 30 minuti in più di autonomia.

Ricaricando il device dal 10 al 100%, l'alimentatore presente in confezione (12V/2A) impiega circa 3 ore.

Prezzo & Conclusioni

Chuwi LapBook Plus viene venduto ad un prezzo di circa 439 euro su tutti i maggiori siti di e-commerce. Dopo tutti i test effettuati penso di poter dire con assoluta certezza che la cifra richiesta è leggermente più alta di quella che ci si aspetterebbe. Avrei trovato maggior convenienza, infatti, nel proporre un dispositivo di questo tipo a 400 euro circa e, forse, anche qualcosa in meno. Nel complesso, però, le prestazioni sono abbastanza convincenti e non si registrano mai problemi che ne compromettano l'utilizzo.

Ultimo aggiornamento il 11/11/2019 14:47

Se foste alla ricerca di un prodotto affidabile, che vi permetta di lavorare con il pacchetto Office e di fruire di alcuni contenuti multimediali senza problemi, questo laptop potrebbe fare al caso vostro. Non è, in assoluto, il prodotto migliore nella sua fascia di prezzo. All'interno della stessa Chuwi, infatti, per una cifra inferiore è possibile accontentarsi del LapBook Pro, che sotto alcuni aspetti è praticamente uguale.