Recensione Chuwi LapBook Pro: comodo ed equilibrato

Chuwi LapBook Pro

Nel corso di questi anni abbiamo avuto modo di provare tantissimi prodotti targati Chuwi, principalmente laptop. Siamo sempre rimasti soddisfatti del rapporto qualità-prezzo messo in campo dall'azienda, sebbene talvolta avrebbe potuto dare di più dal punto di vista delle prestazioni. Come su Chuwi LapBook SE, anche nel prodotto che andiamo ad analizzare oggi troviamo, quindi, una CPU abbastanza data. Non si tratta di un prodotto molto energivoro ma per quanto riguarda la potenza di calcolo non siamo su alti livelli. Chuwi LapBook Pro si configura, dunque, come un prodotto comodo, maneggevole ed estremamente equilibrato. Scopriamolo meglio insieme, all'interno della nostra recensione completa.

Recensione Chuwi LapBook Pro

Unboxing

Nella confezione di vendita, realizzata in cartone, sono presenti i seguenti accessori:

  • Chuwi LapBook Pro;
  • alimentatore con presa europea e USB Type-C;
  • pellicola in plastica pre-applicata sullo schermo.

Design & Materiali

Chuwi LapBook Pro si presenta con una scocca realizzata totalmente in metallo, mostrando una superficie in alluminio spazzolato. Dal punto di vista costruttivo, quindi, il laptop è solido e ben assemblato, non mostrando scricchiolii o imperfezioni degne di nota. Sulla parte frontale non è presente nessun logo, delineandosi come uno dei prodotti più minimalisti del brand cinese. Per quanto riguarda le dimensioni, comunque, questo dispositivo misura 324.2 x 209 x 13.4 mm di spessore, con un peso di 1.43 Kg. Si tratta, in ogni caso, di un portatile molto maneggevole, che può essere trasportato in qualsiasi tipo di zaino di medie dimensioni.

Chuwi LapBook Pro

Sulla parte posteriore trovano spazio una serie di viti, che danno accesso a tutte le componenti interne del device. Dando un'occhiata a destra, poi, è impossibile non notare il vano dedicato ad un SSD M.2 SATA esterno. Lungo il profilo inferiore, invece, sono ben visibili i due speaker stereo, posizionati in maniera equidistante l'uno dall'altro.

Riguardo alle porte presenti sul laptop, troviamo sulla sinistra un ingresso USB Type-C per la ricarica, un LED di stato ed un ingresso micro HDMI. Dalla parte destra, invece, sono presenti il foro jack da 3.5 mm per le cuffie ed una porta USB 3.0. Nel caso in cui, quindi, Chuwi LapBook Pro venisse usato per lavoro, la mancanza di qualche altra alternativa a livello di connettività potrebbe far desistere dal suo acquisto.

Tastiera & Touchpad

Volgendo lo sguardo sulla tastiera, è possibile notare la presenza di un layout americano. Questo problema può, comunque, essere risolto con l'utilizzo di appositi sticker, modificando così l'impostazione della tastiera stessa. Nonostante tutto, comunque, l'intera struttura arriva quasi a filo con la scocca e presenta un doppio livello di retroilluminazione, così da poter lavorare anche di sera. Analizzando la comodità in fase di scrittura, poi, devo dire che la corsa dei tasti non è troppo morbida, seppur risulti sempre precisa. Con una normale pressione, infatti, si produce un bel suono, segno che l'impianto sottostante è ben realizzato. Anche durante le sessioni di lavoro più intense, non si avverte nessun problema nella digitazione, grazie anche alla distanza dei tasti che è davvero ottimale.

Chuwi LapBook Pro

Poco più in basso, nella parte inferiore, risiede un touchpad dalle piccole dimensioni. Non si tratta, infatti, della superficie più estesa mai vista su un prodotto di questo tipo, pur risultando comunque comodo nell'utilizzo quotidiano. Tale componente è abilitata per sfruttare le gesture di Windows ed ogni singolo tocco corrisponde sempre ad un movimento del cursore sul display. Nella spazio antistante i bordi laterali il touchpad risponde bene, denotando una copertura della superficie di tocco quasi totale.

Chuwi LapBook Pro

Display

Siamo al cospetto di un portatile Windows con display da 14.1 pollici di diagonale e risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel). Sul sito ufficiale viene indicato, tra l'altro, uno screen-to-body-ratio del 90% ma sono abbastanza sicuro che non sia attendibile questo dato. Nonostante le cornici siano comunque abbastanza ridotte, nella parte inferiore lo spazio tra il display e la scocca è davvero ampio, includendo anche il logo dell'azienda. Gran punto a favore di questo pannello è, però, la struttura che lo tiene in piedi. Si tratta di una cerniera abbastanza solida, che permette di ruotare il pannello con un'angolazione di circa 120°.

Chuwi LapBook Pro

Tutta la gamma cromatica è ben riprodotta, pur mostrando neri poco profondi e bianchi tendenti leggermente al giallino. Su Chuwi LapBook Pro trova spazio, infatti, un pannello di matrice IPS che tende ad avere questi problemi. Gli angoli di visuale, comunque, sono abbastanza buoni ma sotto la luce diretta del sole il vetro lucido non è si rivela la scelta migliore per lavorare. Su un laptop di questo tipo avrei preferito, infatti, una superficie anti-riflesso, dato che le sue dimensioni si prestano ad una marcata mobilità. Rimarrete soddisfatti, però, delle sue prestazioni soprattutto in ambienti chiusi, dove i riflessi sono nettamente inferiori.

Hardware & Performance

A bordo di questo Chuwi LapBook Pro trova spazio un chipset Intel Celeron N4100, quindi un processore quad-core con frequenza di clock base pari a 1.1 GHz, con turbo boost fino a 2.4 GHz. Si tratta di una soluzione non troppo recente e questo, purtroppo, ha delle ripercussioni in termini di prestazioni. Per contenere i costi l'azienda ha deciso, probabilmente, di optare per questo processore Gemini Lake di ottava generazione, uscito ormai nel terzo trimestre del 2017.

Non aiutano, poi, i soli 4 GB di RAM LPDDR4 che risultano scarsi per qualsiasi tipo di lavoro grafico, come la modifica di immagini su Photoshop. Bisogna sempre avere l'accortezza, infatti, di lavorare in maniera abbastanza soft con i programmi più esigenti dal punto di vista prestazionale. Dilettarsi in progetti di editing video e lavori di questo tipo, comunque, non è praticamente possibile. Su questo laptop, inoltre, non troviamo un SSD, bensì una normale memoria eMMC5.1 da 64 GB, atta allo storage di tutti i dati. Nonostante questo sul retro si trova un vano che può ospitare un SSD M.2 SATA, aumentando lo spazio a disposizione fino a 512 GB.

Con questo dispositivo è possibile gestire tutte le faccende lavorative, dove siano coinvolti i vari programmi del pacchetto Office e poco altro. Mettendo sotto stress il sistema, poi, non s'incorre in nessun fenomeno di thermal throttling, per quanto la parte sinistra del laptop scaldi notevolemente in queste occasioni. Per quanto riguarda il gaming, invece, con una GPU Intel HD Graphics 600, con frequenza di 700 MHz, non potrete godere di molti titoli allettanti, potendo sfruttare giusto qualche videogioco meno esoso dal punto di vista prestazionale.

Benchmark

Software

Chuwi LapBook Pro si dota di Windows 10 Home, non differenziandosi per nulla rispetto a quello che viene proposto su altri laptop concorrenti. Grazie al proprio hardware, questo prodotto riesce a mantenere una discreta fluidità in tutti i menù, senza mostrare rallentamenti o freeze del sistema. Non avrete, quindi, nessun problema nella rcicezione delle mail o di altri messaggi, così come nella visualizzazione di contenuti in streaming. Con Netflix e Amazon Prime Video, infatti, ho sempre potuto godere di prestazioni soddisfacenti.

Anche su questo laptop sono presenti tutti i diritti di Windows, potendo gestire il sistema come su altri prodotti simili.

Connettività & Audio

Su questo Chuwi LapBook Pro risiede un modulo Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac a doppia banda, che garantisce ottime prestazioni in qualsiasi punto della casa, anche quelli più ostici. Sebbene la porta USB Type-C 3.0 venga utilizzata per la ricarica del dispositivo, grazie ad essa è possibile anche sfruttare le periferiche esterne. Munendosi di un apposito adattatore, quindi, potrete utilizzare la sua velocità per il trasferimento dei dati da una chiavetta USB o per l'aggancio di un semplice HUB.

Non manca, poi, il Bluetooth 4.0 ed una WebCam da 2 mega-pixel (solo in 4:3). Con quest'ultima è possibile dilettarsi in qualche videochiamata senza troppi problemi, sebbene la qualità video sia davvero scarsa. Trovare il microfono su questa unità, poi, è quasi un'impresa, tanto che durante le chiamate il nostro interlocutore potrebbe non sentire in maniera chiara la voce. Dai due speaker inferiori, comunque, la qualità e solo sufficiente, in quanto il volume non è assolutamente alto ed i bassi sono del tutto assenti.

Autonomia

Questo laptop prodotto da Chuwi presenta una batteria da 38 Wh. Sfruttando il dispositivo in maniera continua, principalmente per il lavoro e qualche video su YouTube, non si superano le 3 ore e 30 minuti di utilizzo. Con la visione, invece, di serie TV su Netflix si giunge alla quinta ora con ancora un 10% di carica residua. Non si tratta, quindi, del laptop migliore da questo punto di vista, offrendo un'autonomia abbastanza limitata durante le fasi di lavoro.

Ricaricando il dispositivo dal 10 al 100%, poi, si impiegano circa 3 ore grazie all'alimentatore da 12V / 2A.

Prezzo & Conclusioni

Chuwi LapBook Pro viene venduto a circa 360 euro. Non è sicuramente una cifra elevata, soprattutto per le prestazioni che vengono offerte da questa macchina. Rimarrete soddisfatti, infatti, dalla buona affidabilità mostrata in ogni operazione quotidiana, pur rimanendo all'interndo di un certo range. Questo prodotto non è stato pensato, infatti, per nessun lavoro dove si necessiti di un grande sforzo dell'hardware, come editing video e ritocco delle immagini. Sebbene il peso non sia dei più contenuti, poi, questo prodotto rimane comodo da portare con sé in qualsiasi occasione.

Su eBay è possibile acquistarlo per la cifra sopra indicata ma se siete intenti a risparmiare il più possibile potreste dirigervi su AliExpress! Attualmente il prodotto può essere acquistato a circa 260€ dall'e-commerce.

Per tutte le promo potrete far riferimento alla pagina dedicato sullo store ufficiale.

CHUWI Lapbook Pro - AliExpress

More Less
LinkedIn