Xiaomi Mi CC9: ecco com’è fatta la sua particolare colorazione gradiente

xiaomi mi cc9 xiaomi mi cc9e

Alcuni giorni fa il produttore cinese ha lanciato in patria i nuovi Xiaomi Mi CC9 e Mi CC9e, dispositivi che segnano il debutto di una gamma inedita e selfie-centrica. Entrambi gli smartphone sono disponibili in tre colorazioni: la versione nera (Black Prince) è la più standard, mentre le varianti Blue Planet e White Lover presentano una sfumatura ed un pattern molto particolari.

Xiaomi Mi CC9 e Mi CC9e presentano una back cover particolare: l'azienda ci mostra il processo produttivo

In alto e in basso trovate gli spot ufficiali dedicati a Xiaomi Mi CC9 e Mi CC9e nelle colorazioni Blue e White. Come potete notare il retro del modello bianco sbrilluccica nei colori dell'arcobaleno, un effetto ottenuto sfruttando un reticolo di diffrazione ottenuto incidendo sul vetro delle micro-creste in due direzioni (delle dimensioni di appena 10 micron, o 0.01 mm).

Si passa poi alla versione Blue Planet, realizzata utilizzando due differenti nano-texture (delle dimensioni di 100 micron, o 0.1 mm), disposte e ruotate in modo da formare una S.

Ecco spiegato come sono realizzate le bellissime colorazioni gradiente dei nuovi smartphone di Xiaomi. Soddisfatti?


Discuti con noi dell'articolo e di Xiaomi nei gruppi TelegramFacebook  dedicati!