Uno dei trend più in voga nel'ultimo periodo, dopo che la stessa Huawei con P9, P9 Plus ed Honor 8 ha fatto da maestra, è quello di utilizzare due sensori fotografici sugli smartphone.

Sono già presenti diversi terminali con tale specifica sul mercato, e per ognuno di essi i vari produttori hanno messo in atto varie ottimizzazioni: basti pensare al sensore monocromatico del suddetto P9, all'obiettivo telescopico dell'iPhone 7 Plus fino ad arrivare a quello grandangolare di LG G5.

Oggi vediamo un altro smartphone con questa peculiarità ma che, a differenza degli altri, va a collocarsi nella fascia medio/alta del mercato: stiamo parlando del LeEco Cool1. Uno smartphone completo ed interessante a 360° che andiamo a scoprire nella nostra recensione completa. Curiosi di scoprirne il potenziale?

LeEco Coolpad Cool 1

Il LeEco Cool1 è disponibile all'acquisto sullo store italiano TopResellerStore a 239 euro con spedizione dall'Italia e garanzia italiana 24 mesi.

LeEco Cool1, la recensione completa di GizChina.it

LeEco Cool1 – Confezione di vendita

Il box di vendita del LeEco Cool1 è molto semplice e minimale. Al suo interno, infatti, possiamo trovare:

  • LeEco Cool1;
  • caricatore da parete con presa cinese ed uscita a 5V/2A;
  • cavo dati USB – Type-C;
  • spilletta per la rimozione del carrellino SIM;
  • manuali rapidi di istruzioni in lingua cinese.

LeEco Cool1 – Design e materiali

LeEco Coolpad Cool 1

Il Cool1 riprende in tutto e per tutto le linee già viste nei dispositivi LeEco di ultima generazione (LeEco Le 2 e Le 2 Pro, tra tutti), con un design che seppur già visto resta sempre elegante e raffinato.

Caratterizzato da un corpo interamente in metallo, il terminale possiede delle linee leggermente curvate lungo i quattro spigoli mentre sui due lati lunghi è caratterizzato da una fresatura che arrotonda lievemente i bordi e ci consente di avere un grip ed un'impugnatura quasi perfetta, pur essendo le dimensioni pari a 152 x 74.8 x 8.2mm per 167 grammi di peso.

La parte frontale, invece, è molto minimale, in quanto l'azienda non ha inserito alcun pulsante fisico, ma ha lasciato praticamente invariato come già visto sui LeEco: abbiamo, infatti, i tre pulsanti soft-touch a sfioramento retroilluminati in basso, mentre sulla parte superiore ci sono i soliti sensori di prossimità e regolazione automatica della luminosità.

In quanto ad ottimizzazione dei bordi neri sul display, però, l'azienda non ha fatto alcun passo avanti, dal momento che anche su questo LeEco Cool1 sono presenti gli antiestetici bordi neri perimetrali al display che fanno senz'altro perdere dei punti in pagella relativamente al design dello smartphone che, se non fosse per tale aspetto, non sarebbe assolutamente da sottovalutare.

Per quanto riguarda i pulsanti e gli ingressi, invece, troviamo nella parte inferiore lo speaker principale affiancato dal microfono e il connettore USB Type-C.

Sulla parte superiore, poi, abbiamo l'ingresso mini jack per le cuffie oltre che la porta infrarossi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lungo il lato sinistro, invece, è presente lo slot dual Nano SIM.

Su quello destro, invece, troviamo il bilanciere del volume ed il tasto Power.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lungo la back cover, inoltre, è presente il sensore biometrico a specchio, molto elegante ma soprattutto velocissimo nel rilevamento delle impronte, seppur la posizione, a mio parere, sia scomoda da utilizzare rispetto i sensori frontali.

LeEco Coolpad Cool 1

LeEco Cool1 – Display

Il display di cui LeEco Cool1 è dotato è un'unità da 5.5 pollici con risoluzione Full HD 1920 x 1080 pixel, ed il pannello è di matrice IPS con densità di pixel pari a 401 PPI, in linea con altri smartphone con questa tipologia di schermo.

LeEco Coolpad Cool 1

Tuttavia, tralasciati i dati tecnici, nell'uso di ogni giorno il LeEco Cool1 per ciò che concerne il display non ci ha mai creato alcun tipo di difficoltà. Il pannello, infatti, è davvero molto luminoso ed anche sotto la forte luce del sole non evidenza particolari lacune.

Il menù delle impostazioni relative al display, inoltre, è molto ricco e ci consente tra le tante cose, di modificare le modalità cromatiche e variarle, ad esempio, da naturale a vivido ed altri presets.

LeEco Cool1 – Hardware e performance

Come anticipato ad inizio recensione, il Cool1 rientra appieno nella fascia medio/alta del settore. Lo smartphone lanciato da LeEco e Coolpad, infatti, monta a bordo un processore octa-core Qualcomm Snapdragon 652 con 4 core Cortex-A72 a 1.8 GHz e 4 core Cortex-A53 a 1.4 GHz, in accoppiata a 3/4 GB di RAM LPPDR3 dual channel a 933 MHz.

Esistono infatti due varianti in commercio di questo dispositivo, ovvero 3/32 GB e 4/64 GB, in entrambi i casi non espandibile.

In nostro possesso è la variante con 3 GB di RAM e nell'utilizzo quotidiano, pur cercando metodi per stressarlo a pieno, questo LeEco Cool1 ha sempre avuto modo di soddisfarci in tutto e per tutto con solo qualche calo sporadico di performance a seguito di sessioni prolungate di gaming o benchmark.

Grazie alla GPU Adreno 510 da 550 MHz, il dispositivo anche durante gli stress test con Asphalt 8 e altri titoli piuttosto pesanti, pur non avendo hardware da fascia alta riesce a comportarsi egregiamente ottenendo un buon frame rate durante le varie prove. Ciò che fa storcere leggermente il naso, invece, sono le temperature elevate che si avvertono in questi casi, ma non trattandosi di operazioni di “routine”, non c'è nulla di cui effettivamente preoccuparsi.

La navigazione web, poi, è affidata a Google Chrome che è il browser predefinito di sistema: inutile dire che le performance sono di ottimo livello e che il browser è completamente ripulito da inutili riferimenti cinesi.

LeEco Cool1 – Antutu Benchmark

LeEco Cool1 – Audio

L'altoparlante è collocato nella parte inferiore del dispositivo e, seppur la doppia griglia possa trarre in inganno, ci troviamo di fronte ad uno speaker mono e non stereo. La qualità di quest'ultimo, tuttavia, non ci ha esaltati più di tanto dal momento che il suono risulta essere lievemente ovattato e non equalizzato al meglio, oltre ad avere un volume in uscita non proprio alto.

LeEco Cool1 – Fotocamera

L'aspetto senz'altro più interessante e atteso in questa recensione è quello relativo la fotocamera: il LeEco Cool1 possiede, infatti, una doppia fotocamera posteriore con entrambi i sensori da 13 mega-pixel, il cui funzionamento a grandi linee può essere paragonato a quello già visto in Huawei P9 e P9 Plus.

LeEco Coolpad Cool 1

La tecnologia che approda in questo modello è stata denominata dalle stesse aziende Dual Camera 2.0, grazie alla quale il device potrà migliorare la chiarezza delle immagini fino al 20%, ridurre il rumore dell’8% e aumentare la luminosità del 20%.

Nell'utilizzo di ogni giorno, comunque, il dispositivo riesce a scattare fotografie buone ma non eccellenti come ci saremmo aspettati, ma in ogni caso sopra la media. In condizioni di luce ottime il device rende alla perfezione assicurandoci scatti degni di nota; la situazione cambia, invece, con poca luce dove il rumore è comunque piuttosto pronunciato e il flash LED tende ad impastare lievemente i colori.

Una manna dal cielo, invece, è l'app Fotocamera di cui lo smartphone è dotato che, oltre ad essere ben ottimizzata, è ricca di numerose funzioni e modalità per lo scatto, a partire dalla sempre gradita modalità Manuale fino ad arrivare alla modalità SLR per realizzare fotografie con effetto bokeh, come queste che vedete qui in basso.

LeEco Cool1 – Test registrazione video Full HD 1080P

LeEco Cool1 – Software

A differenza dei dispositivi LeEco che, al momento dell'acquisto, arrivavano dalla Cina con numerose applicazioni cinesi preinstallate, senza servizi Google e senza lingua italiana, con il LeEco Cool1 si è fatto un passo in avanti piuttosto notevole.

Il sistema operativo a bordo è ovviamente basato su Android 6.0.1 Marhsmallow con interfaccia proprietaria LeUI che si presenta quasi totalmente tradotta in lingua italiana e con servizi Google preinstallati e soprattutto funzionanti alla perfezione sin dal primo avvio dello smartphone.

Il sistema operativo, dunque, è ben funzionante ed ottimizzato e non ha molto a che vedere con i precedenti modelli che erano ricchi di problemi di compatibilità con alcune applicazioni nostrane.

LeEco Cool1 – Connettività

Sul comparto connettività il LeEco Cool1 si è dimostrato essere un buono smartphone, con una ricezione sempre ottima ed una velocità di aggancio alla rete davvero notevole.

Il dispositivo è dotato di supporto dual Nano SIM e supporta quasi pienamente le reti LTE, ad eccezione dell'assenza della banda 20, utilizzata nella mia zona dall'operatore TIM che uso abitualmente e, non a caso, nei giorni di test non ho mai avuto segnale 4G.

LeEco Cool1 – Autonomia

Dotato di una batteria da ben 4060 mAh, il LeEco Cool1 per ciò che concerne l'autonomia è stato una piacevole sorpresa anche se, visto l'amperaggio disponibile, il risultato era probabilmente già scritto.

Nell'uso quotidiano il device ci accompagna da mattina a notte fonda con circa 6 ore di display attivo, uso intenso e quasi sempre sotto rete dati mobile 3G.

Per quanto riguarda la ricarica completa, con il caricatore in dotazione si impiegano circa 2 ore e 45 minuti.

LeEco Cool1 – Galleria fotografica

LeEco Cool1 – Conclusioni

LeEco Cool1 in definitiva è un prodotto da tenere in considerazione dal momento che, come avete potuto notare, possiede un gran potenziale praticamente in qualsiasi campo di azione. Al momento gli aspetti negativi li possiamo evidenziare maggiormente nel software che, pur essendo ben funzionante ed ottimizzato, pecca leggermente nella traduzione imprecisa del sistema.

Nel complesso, invece, questo Cool1 convince ed i presupposti per un suo successore non possono che essere positivi. Complimenti, dunque, alla nuova accoppiata LeEco – Coolpad.

Il LeEco Cool1 è disponibile all'acquisto sullo store italiano TopResellerStore a 239 euro con spedizione dall'Italia e garanzia italiana 24 mesi.